Elephant (The White Stripes)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elephant
ArtistaThe White Stripes
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º aprile 2003
Durata49:56
GenereBlues rock
Garage rock
Punk blues
EtichettaV2 Records (U.S.)
XL Recordings (Europa)
ProduttoreJack White, Liam Watson
Registrazionenovembre 2001 - aprile 2002
Certificazioni
Dischi d'oroNorvegia Norvegia[1]
(Vendite 20.000+)

Svezia Svezia[2]
(Vendite 30.000+)

Dischi di platinoAustralia Australia(2)[3]
(Vendite 140.000+)Belgio Belgio[4]
(Vendite 50.000+)Canada Canada(2)[5]
(Vendite 200.000+)Germania Germania[6]
(Vendite 200.000+)

Paesi Bassi Paesi Bassi[7]
(Vendite 80.000+)Regno Unito Regno Unito(2)[8]
(Vendite 600.000+) Stati Uniti Stati Uniti[9]
(Vendite 1.000.000+)

The White Stripes - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2004)
Singoli
  1. Seven Nation Army
    Pubblicato: 7 marzo 2003
  2. I Just Don't Know What to Do with Myself
    Pubblicato: settembre 2003
  3. The Hardest Button to Button
    Pubblicato: 3 dicembre 2003
  4. There's No Home for You Here
    Pubblicato: 15 marzo 2004

Elephant è il quarto album del gruppo musicale rock statunitense dei The White Stripes, pubblicato nel 2003. È il disco più venduto del duo, con più di 6 milioni di copie in tutto il mondo, di cui 2 negli USA.

L'album risulta quinto nella classifica dei 100 migliori album del decennio 2000-2009 secondo la rivista Rolling Stone[10]. Sempre secondo la nota rivista si classifica alla posizione 390 nella classifica dei 500 migliori album di sempre[11]. Ball and Biscuit e Seven Nation Army sono le tracce chiave che hanno permesso a Jack White, chitarrista e cantante della band, di entrare nella lista dei 100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone piazzandosi al settantesimo posto[12].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Seven Nation Army – 3:51
  2. Black Math – 3:03
  3. There's No Home for You Here – 3:43
  4. I Just Don't Know What to Do with Myself (B.Bacharach, H.David) – 2:46
  5. In the Cold, Cold Night – 2:58
  6. I Want to Be the Boy to Warm Your Mother's Heart – 3:20
  7. You've Got Her in Your Pocket – 3:39
  8. Ball and Biscuit – 7:19
  9. The Hardest Button to Button – 3:32
  10. Little Acorns (M.Crim, J.White) – 4:09
  11. Hypnotize – 1:48
  12. The Air Near My Fingers – 3:40
  13. Girl, You Have No Faith in Medicine – 3:17
  14. It's True That We Love One Another – 2:42

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ .org/web/20121105012246/http://www.ifpi.no/sok/lst_trofeer_sok.asp?type=artist, su web.archive. URL consultato il 31 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2013).
  2. ^ .org/web/20110616145600/http://www.ifpi.se/wp/wp-content/uploads/ar-20042.pdf, su web.archive. URL consultato il 31 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2013).
  3. ^ [1]
  4. ^ [2]
  5. ^ 20The+White+Stripes
  6. ^ musikindustrie.de/markt-bestseller/gold-/platin-und-diamond-auszeichnung/datenbank/?action=suche&strTitel=Elephant&strInterpret=The+White+Stripes&strTtArt=alle&strAwards=checked
  7. ^ /nvpi-audio/marktinformatie /goud-platina/
  8. ^ bpi.co.uk/brit-certified/
  9. ^ com/gold-platinum/?tab_active= default-award&ar=The+White+ Stripes&ti=Elephant#search_section
  10. ^ (EN) 100 best albums of 2000s: Elephant., su rollingstone.com, Rolling Stone. URL consultato il 29 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2012).
  11. ^ (EN) 500 greatest albums of all time: Elephant., su rollingstone.com, Rolling Stone. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  12. ^ (EN) 100 GREATEST GUITARISTS, su rollingstone.com, Rolling Stone. URL consultato il 31 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]