White Blood Cells

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
White Blood Cells
Artista The White Stripes
Tipo album Studio
Pubblicazione 3 luglio 2001
Durata 40 min : 23 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Garage rock
Punk blues
Etichetta Sympathy for the Record Industry
Produttore Jack White
Registrazione febbraio 2001
Certificazioni
Dischi d'oro 1
The White Stripes - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2003)
Singoli
  1. Hotel Yorba
    Pubblicato: novembre 2001
  2. Fell in Love with a Girl
    Pubblicato: 23 aprile 2002
  3. Dead Leaves and the Dirty Ground
    Pubblicato: agosto 2002
  4. We're Going to Be Friends
    Pubblicato: 2002

White Blood Cells è il terzo album del gruppo rock statunitense The White Stripes, pubblicato nel 2001.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è dedicato a Loretta Lynn, amica di Jack White e Meg White, per la quale lo stesso Jack White ha prodotto l'album del 2004 Van Lear Rose. Il disco è considerato come il primo successo commerciale del gruppo. Nelle classifiche si posizionò al numero 61 della Billboard 200, vendendo quasi 600.000 copie, mentre nel Regno Unito raggiunse la posizione 55. Venne certificato disco d'oro negli Stati Uniti il 17 gennaio 2003[1]. Pitchfork Media lo ha inserito alla posizione 8 della lista di "Top 100 Albums from 2000-2004"[2], mentre Stylus Magazine lo inserì alla posizione 15 dei migliori album del periodo 2000-2005. La rivista Rolling Stone l'ha classificato al posto 19 nella classifica dei 100 migliori album degli anni 2000[3] e alla posizione 497 dei 500 migliori album di sempre[4].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dead Leaves and the Dirty Ground - 3:04
  2. Hotel Yorba - 2:10
  3. I'm Finding It Harder to Be a Gentleman - 2:54
  4. Fell in Love with a Girl - 1:50
  5. Expecting - 2:03
  6. Little Room - 0:50
  7. The Union Forever - 3:26
  8. The Same Boy You've Always Known - 3:09
  9. We're Going to Be Friends - 2:22
  10. Offend in Every Way - 3:06
  11. I Think I Smell a Rat - 2:04
  12. Aluminum - 2:19
  13. I Can't Wait - 3:38
  14. Now Mary - 1:47
  15. I Can Learn - 3:31
  16. This Protector - 2:10

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RIAA.com: Gold and Platinum Seachable Database. URL consultato il 16-02-2008.
  2. ^ The Top 100 Albums of 2000-04, Part Two. URL consultato il 16-02-2008.
  3. ^ RollingStone - 100 best albums of the 2000s. URL consultato il 29 dicembre 2013.
  4. ^ RollingStone - 500 gtreatest albums of all time. URL consultato il 29 dicembre 2013.