Earvin N'Gapeth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Earvin N'Gapeth
Earvin Ngapeth (Legavolley 2018).jpg
Nazionalità Francia Francia
Altezza 194 cm
Peso 93 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatore
Squadra Modena
Carriera
Giovanili
2002-2007CEP Poitiers
2007-2008CNVB
Squadre di club
2008-2011Tours
2011-2013Piemonte
2013-2014Kuzbass
2014-2018Modena
2018Al-Rayyan
2018-2021Zenit-Kazan
2021-Modena
Nazionale
2010-Francia Francia
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Oro Tokyo 2020
Transparent.png Campionato europeo
Oro Bulgaria e Italia 2015
Transparent.png Volleyball Nations League
Argento Villeneuve-d'Ascq 2018
Bronzo Rimini 2021
Transparent.png World League
Oro Rio de Janeiro 2015
Bronzo Cracovia 2016
Oro Curitiba 2017
Statistiche aggiornate al 28 marzo 2019

Earvin N'Gapeth (Saint-Raphaël, 12 febbraio 1991) è un pallavolista francese, schiacciatore del Modena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio di Éric N'Gapeth, giocatore e allenatore di pallavolo, e fratello di Swan N'Gapeth, anch'egli pallavolista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Earvin N'Gapeth, inizia nel 2002 quando entra a far della squadra giovanile del CEP Poitiers, dove resta per cinque stagioni; nel 2007, sempre per la categoria giovanile, gioca nel CNVB.

Nella stagione 2008-09 fa il suo esordio nella pallavolo professionistica, ingaggiato dal Tours, dove resta per tre stagioni, vincendo uno scudetto e tre coppe nazionali.

Nella stagione 2011-12 viene ingaggiato dalla squadra italiana del Piemonte di Cuneo, in Serie A1 dove resta per due annate, mentre nella stagione 2013-14 passa al Kuzbass nella Superliga russa: tuttavia a metà annata lascia la squadra per tornare nuovamente in Italia, vestendo la maglia del Modena, aggiudicandosi due Coppe Italia, due Supercoppe italiane e lo scudetto 2015-16, aggiudicandosi il premio di miglior giocatore.

Nel 2018 fa una breve esperienza in Qatar, nell'Al-Rayyan, con cui vince la finale della Coppa dell'Emiro contro l'Al-Ahly Doha, venendo nominato MVP della manifestazione[1].

Nell'annata 2018-19 veste la maglia dello Zenit-Kazan, club di Superliga russa, con cui si aggiudica due Supercoppe russe e due Coppe di Russia. Ritorna al Modena, in Superlega, nella stagione 2021-22[2].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale Under-19 si aggiudica, nel 2007, la vittoria del campionato europeo e la medaglia di bronzo al campionato mondiale. Nel 2008 con la nazionale Under-20 vince l'oro campionato europeo. Con la nazionale Under-19, nel 2009, conquista nuovamente la medaglia d'oro al campionato continentale.

Nel 2010 ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore; tuttavia viene escluso dalla lista dei convocati al campionato mondiale per problemi comportamentali: verrà poi richiamato nel luglio 2011.

Nel 2015 con la nazionale maggiore vince la medaglia d'oro alla World League, premiato anche in questo caso come miglior giocatore del torneo, e al campionato europeo, nel 2016 quella di bronzo alla World League e nel 2017 ancora l'oro alla World League e ancora premiato come miglior giocatore.

Ottiene la medaglia d'argento alla Volleyball Nations League 2018 e quella di bronzo all'edizione 2021: in questo anno vince inoltre la medaglia d'oro ai Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo, competizione dove viene premiato sia come miglior schiacciatore che come MVP.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2009-10
2015-16
2008-09, 2009-10, 2010-11
2014-15, 2015-16
2018
2018, 2019
2015, 2016
2018, 2020

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giacomo Tarsi, Emir Cup: Ngapeth batte Urnaut in finale. Grande slam per l'Al Rayyan, su volleyball.it, 12 maggio 2018. URL consultato il 21 giugno 2018.
  2. ^ Earvin Ngapeth è un giocatore di Modena Volley!, su modenavolley.it, 15 aprile 2021. URL consultato il 16 aprile 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311484867 · WorldCat Identities (ENviaf-311484867