Durango (automobilismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Durango
Sede Italia Italia,
Mellaredo di Pianiga
Categorie
GP2 Series
Dati generali
Anni di attività dal 1984 al 2011
Fondatore Ivone Pinton
Enrico Magro
Direttore Ivone Pinton
GP2 Series
Anni partecipazione dal 2005 al 2008
Miglior risultato
Gare disputate 85
Vittorie 3

Il Team Durango è stata una squadra italiana con sede a Mellaredo di Pianiga (VE). Ha partecipato ad alcune edizioni della 24 ore di Le Mans, Campionato mondiale sportprototipi, GP2 Series, GP2 Asia Series, Formula 3000, Formula Renault e Auto GP.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

La Formula 3[modifica | modifica wikitesto]

Il team Durango nasce a metà degli anni ottanta nella Formula 3 italiana dove esordisce nel 1984 per poi procedere alla Formula 2 britannica nel 1991, anno che vede anche l'esordio a Le Mans e nel Mondiale Sport Prototipi.

La F3000 Internazionale e l'Euroseries 3000[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 la squadra raggiunge il Campionato Internazionale di Formula 3000 in cui sarà presente sino all'ultima edizione, continuando poi nella GP2 erede della serie a partire dal 2005. Contemporaneamente continua la partecipazione contemporanea ad altre competizioni, compresa la Formula Renault 2000.

Nella prima stagione non ottiene punti mentre nella seconda ottiene un sesto posto con Christian Pescatori nella gara di Pergusa. Sempre sul circuito siciliano ottiene nel 1995, il primo podio, sempre con Pescatori, che giunge terzo. Un terzo posto sarà ottenuto anche nel 1997, con Gareth Rees, a Jerez.

Nel 1988 viene ottenuta la prima vittoria, grazie al pilota francese Soheil Ayari, sull'A1-Ring. Dopo non aver partecipato nel 2000, rientra nel 2001, ottenendo anche un secondo posto con Jaime Melo a Interlagos. L'anno 2002 è un altro brasiliano, Rodrigo Sperafico, a vincere nella prima gara in Brasile e giungere secondo nella gara di Imola, portandosi, almeno temporaneamente, in cima alla classifica piloti.

Nel 2003 arriva Giorgio Pantano che vince due gare (Barcellona e Magny Cours), conquistando nelle medesime anche pole e gpv. Chiude terzo nella classifica piloti. Nel 2004, ultima stagione del campionato, la Durango, col francese Yannick Schroeder, conquista ancora un podio.

Nello stesso periodo, e fino al 2009, ha partecipato all'Euro Formula 3000, pur nelle sue diverse denominazioni. Il risultato migliore è stata la vittoria nel 2008 della serie denominata Campionato Italiano di F3000 col venezuelano Omar Leal

La GP2[modifica | modifica wikitesto]

Davide Valsecchi guida la Durango nel Circuito di Silverstone nel 2008.

Nella prima stagione del nuovo campionato, il 2005, i piloti per la GP2 sono stati Clivio Piccione e Gianmaria Bruni, già pilota della Minardi in Formula 1 che ha sostituito a stagione in corso Ferdinando Monfardini. Nel campionato il team giunge undicesimo in classifica generale, con una vittoria (gara lunga al Nürburgring) e un giro veloce, fatti segnare da Piccione, e una pole di Bruni, a Spa.

Nel 2006 i piloti sono stati il brasiliano Lucas Di Grassi e lo spagnolo Sergio Hernández, mentre l'anno seguente è stato il turno di Borja García e Karun Chandhok, che si è anche aggiudicato una gara (gara sprint a Spa). Nella stagione la scuderia ha ottenuto la miglior classifica della sua storia nel campionato con l'ottavo posto.

L'anno dopo è stato il turno di Davide Valsecchi (sostituito in alcune prove da Marcello Puglisi e Ben Hanley) e Alberto Valerio. Valsecchi si è imposto nell'ultima gara della stagione, la sprint di Monza. il team ha anche partecipato alla prima stagione della GP2 Asia, sempre con Valsecchi e Valerio. Partecipazione riprosposta anche nella stagione seguente, sempre con Valsecchi, vincitore a Shanghai nella gara sprint, assieme a Carlos Iaconelli, poi sostituito da Michael Dalle Stelle. In questa stagione la Durango chiude quinta nel campionato, grazie ad altri tre podi, tutti di Valsecchi, che chiude quarto nella classifica piloti.

Nel 2009 a Valsecchi è stato avvicinato Nelson Panciatici, poi Stefano Coletti. Valsecchi ottiene il terzo posto nella gara lunga in Turchia. Problemi finanziari hanno costretto la scuderia a rinunciare alle ultime gare della GP2 2009, alla GP2 Asia Series 2009-2010, oltre che alla stagione 2010 della GP2.[1] Parteciperà comunque alla prima stagione del neonato campionato Auto GP, sorto dalla ceneri dell'Euroseries 3000.[2]

Il possibile approdo alla F1[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 la scuderia annunciò la sua volontà di entrare in Formula 1 dalla stagione 1997. Il tentativo però non ebbe esito positivo.[3]

La scuderia ha reso noto nell'aprile 2010 di aver inviato alla FIA la richiesta per poter partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2011.[4] La Federazione, l'8 settembre 2010, ha deciso di non selezionare nessun nuovo team.[5]

Procedimenti giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di ottobre del 2011 i fondatori Ivone Pinton ed Enrico Magro patteggiato una pena di un anno e due mesi ciascuno per frode fiscale, a seguito del fallimento di Automotive Durango srl.[6]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

GP2 Series e Formula 3000[modifica | modifica wikitesto]

GP2 Series risultati[7]
Anno Vettura Piloti Gare Vittorie Poles Giri veloci Punti D.C. T.C.
2005 Dallara-Mecachrome Monaco Clivio Piccione 23 1 1* 1 14 15º 11º
Italia Ferdinando Monfardini 17 0 0 0 5 17º
Italia Gianmaria Bruni 4 0 1 0 35 10º
2006 Dallara-Mecachrome Brasile Lucas Di Grassi 21 0 0 1 8 18º 13º
Spagna Sergio Hernández 21 0 1* 0 1 23º
2007 Dallara-Mecachrome Spagna Borja García 21 0 1* 0 28 10º
India Karun Chandhok 21 1 1* 2 16 15tº
2008 Dallara-Mecachrome Italia Davide Valsecchi 16 1 1* 0 11 15º 11º
Italia Marcello Puglisi 2 0 0 0 0 33º
Regno Unito Ben Hanley 2 0 0 0 0 24º
Brasile Alberto Valerio 20 0 0 0 0 26º
International Formula 3000 Championship risultati[7]
Anno Vettura Piloti Gare Vittorie Poles Giri veloci Punti D.C. T.C.
2001 Lola T99/50-Zytek Italia Gabriele Lancieri 12 0 0 0 0 NC 10º
Brasile Jaime Melo 9 0 1 0 8 12º
Spagna Antonio García† 3 0 0 0 0 NC
2002 Lola B2/50-Zytek Germania Alexander Müller† 5 0 0 0 0 NC
Stati Uniti Derek Hill 7 0 0 0 0 NC
Brasile Rodrigo Sperafico 12 1 0 0 20
2004 Lola B2/50-Zytek Francia Yannick Schroeder 8 0 0 0 13
Italia Matteo Meneghello 1 0 0 0 0 NC
Italia Michele Rugolo 1 0 0 0 0 NC
Brasile Rodrigo Ribeiro 4 0 0 0 1 17º
Venezuela Ernesto Viso 6 0 0 0 7 12º

Dopo la fine del FIA Formula 3000 championship Durango partecipa in altre serie di Formula 3000.

  • L'asterisco indica una pole e che ha finito ottavo in Gara 1.
  • † Questi piloti hanno guidato anche per altri team durante la stagione e i loro piazzamenti sono inclusi nei risultati.
  • D.C. = Posizione della classifica piloti, T.C. = Posizione della classifica team.

Auto GP[modifica | modifica wikitesto]

Risultati in Auto GP
Stagione Vettura Piloti Punti D.C. T.C.
2010 Lola-Zytek Italia Giuseppe Cipriani 0 26º
Brasile Carlos Iaconelli 24
Italia Giuseppe De Pasquale - NC
2011 Lola-Zytek Italia Giovanni Venturini 76
Italia Giuseppe Cipriani 2 20º

Sports car[modifica | modifica wikitesto]

24 Ore di Le Mans risultati
Anno Classe No Gomme Vettura Piloti Pole Giro
veloce
Giri Pos. Pos. di classe
2003 LMP900 19 D Durango LMP1
Judd GV4 4.0L V10
Francia Sylvain Boulay
Italia Michele Rugolo
Francia Jean-Bernard Bouvet
no no 277 25º
Serie Anno Piloti Vettura Note
Formula 3000 italiana 2005 Lola-Zytek Come partner della Fisichella Motor Sport
Euroseries 3000 2006 Lola-Zytek Come partner della Fisichella Motor Sport
Euroseries 3000 2007 Omar Julian Leal, Luiz Razia Lola-Zytek

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Durango pulls out of Asia Series, in GPUpdate, 22 ottobre 2009. URL consultato il 23 ottobre 2009.
  2. ^ Tra le nuove entrate, la Durango, in italiaracing.net, 27 gennaio 2010. URL consultato il 27 gennaio 2010.
  3. ^ (EN) Durango Equipe confirms F1 plans, in grandprix.com, 15 aprile 1996. URL consultato l'8 aprile 2010.
  4. ^ Durango si candida per il 2011, in italiaracing.net, 8 aprile 2010. URL consultato l'8 aprile 2010.
  5. ^ La FIA boccia le new entry-Nel 2011 ci saranno 12 team, in italiaracing.net, 8 settembre 2010. URL consultato l'8 settembre 2010.
  6. ^ Fatture fasulle per milioni patteggiano i fondatori della scuderia Durango, in mattinopadova.gelocal.it, 6 ottobre 2011. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  7. ^ a b Risultati e partecipanti della GP2 e della Formula 3000

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili