Dromedarii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dromedarius
Syrian - Slab with Dromedary Rider from Tell Halaf - Walters 2115.jpg
Lastra raffigurante un uomo che cavalca un dromedario, Tell Halaf
Descrizione generale
Attivaimperiale
NazioneCiviltà romana
Tipotruppe scelte dell'esercito romano
Guarnigione/QGCastrum
DecorazioniDona militaria
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il dromedarius era una figura dell'esercito romano, il cui compito era quello di guidare le truppe ausiliarie reclutate nelle province orientali (ad esempio in Siria), durante il tardo impero romano, in sella a dromedari (dai quali deriva il nome) o a cammelli[1].

Ruolo[modifica | modifica wikitesto]

Comando, funzioni e qualità[modifica | modifica wikitesto]

Durante le conquiste nelle province orientali, i romani adoperarono camelidi, al posto dei cavalli, i quali non erano comuni e avevano tipicamente paura dei profumi di questi ultimi[2], e, di solito, queste unità "venivano mandate in missioni con la cavalleria e la fanteria"[1]. I camelidi, infatti, erano considerate creature esotiche e utili, conosciute per la loro capacità di muoversi nel deserto[3].

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

I dromedarii affiancavano le cohortes equitatae delle legioni e, come afferma Pat Southern, ad esempio, durante il III secolo, la cohors XX Palmyrenorum equitata, era composta da "32-36 dromedarii, stanziati a Dura Europos"[1].

Southern afferma che un'unità di 1.000 dromedarii, detta ala I Ulpia dromedariorum milliaria, fu fondata da Traiano ed era stanziata in Siria[1]. Tuttavia, non sappiamo se l'organizzazione delle unità erano simili a quelle degli equites o della fanteria, malgrado, secondo la scrittrice, i nomi di ogni dromedarius venivano registrati dopo quelli dei soldati della fanteria[1]. Curiosamente, scrive Southern, in Egitto un dromedarius di nome Cronius Barbasatis fu incorporato in una turma, comandata dal decurione Salviano[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Southern 2007, p. 123.
  2. ^ Bactrian & Dromedary Camels, San Diego Zoo Global Library, 2009. URL consultato il 6 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2012).
  3. ^ Il dromedario, il viaggiatore del deserto - Focus Junior, Focus Junior.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Esercito romano Portale Esercito romano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di esercito romano