Donyell Marshall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donyell Marshall
Donyell Marshall.JPG
Donyell Marshall nel 2011
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 206 cm
Peso 99 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala grande)
Squadra CCSU Blue Devils
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
Reading High School
1991-1994UConn Huskies
Squadre di club
1994-1995Minnesota T'wolves40 (431)
1995-2000Golden St. Warriors340 (3.824)
2000-2002Utah Jazz139 (1.959)
2002-2003Chicago Bulls94 (1.181)
2003-2005Toronto Raptors131 (1.813)
2005-2008Cleveland Cavaliers173 (1.357)
2008Seattle S.Sonics15 (57)
2008-2009Philadelphia 76ers25 (94)
Carriera da allenatore
2010-2011GW Colonials(vice)
2011-2012Maine Red Claws(vice)
2013-2015Rider Broncs(vice)
2015-2016Buffalo Bulls(vice)
2016-CCSU Blue Devils20-41
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 marzo 2018

Donyell Lamar Marshall (Reading, 18 maggio 1973) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato a livello liceale per la Reading High School di Reading, Pennsylvania è passato alla University of Connecticut, finita la carriera NCAA si è dichiarato eleggibile per la NBA ed è stato scelto nel draft NBA 1994 al primo giro, con il numero 4, dai Minnesota Timberwolves.

Entrato nella NBA dalla porta principale come un lungo rimbalzista, si è nel corso degli anni trasformato curiosamente in uno specialista del tiro da tre punti. Nel suo periodo ai Toronto Raptors, in particolare, ha realizzato i suoi massimi in carriera nel tiro dalla lunga distanza, segnando 151 triple in 65 incontri nel 2005 (2,3 per partita) ed eguagliando il 13 marzo di quell'anno il primato NBA di 12 tiri da tre segnati in una sola partita. Resta tuttavia efficace anche sotto canestro, come dimostra il fatto che è stato il primo cestista ad aver totalizzato in NBA 10 triple e 10 rimbalzi nella stessa partita (vittoria dei Toronto Raptors sui Philadelphia 76ers del 13 marzo 2005, eguagliato solo nel 2014 da Trevor Ariza[1] e nel 2019 da James Harden).

Ha militato per molti anni in squadre perdenti, solo l'approdo ai Cleveland Cavaliers di LeBron James gli ha dato modo di mettersi in mostra ai più alti livelli dei play-off, compresa la finale disputata (ma persa) nella stagione 2006-07. Nel 2008, dopo mezza stagione totalmente rovinata da un infortunio, viene incluso in un maxi-scambio a tre squadre che lo vede finire ai Seattle SuperSonics.

Nel 2008 firma per i Philadelphia 76ers.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]