Dino Luigi Romoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dino Luigi Romoli, O.P.
vescovo della Chiesa cattolica
Romoli.jpg
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Pescia
 
Nato13 aprile 1900 a Petriolo
Ordinato presbitero13 luglio 1924 dal cardinale Alfonso Maria Mistrangelo
Nominato vescovo27 febbraio 1951 da papa Pio XII
Consacrato vescovo25 aprile 1951 dal cardinale Elia Dalla Costa a Firenze
Deceduto25 marzo 1985 a Firenze
 

Dino Luigi Romoli (Petriolo, 13 aprile 1900Firenze, 25 marzo 1985) è stato un vescovo cattolico italiano, 14º vescovo della diocesi di Pescia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente all'Ordine dei frati predicatori, a undici anni entrò nella Scuola Apostolica di San Domenico a Fiesole, dove ricevette gli insegnamenti di Pio Alberto Del Corona. Fu ordinato sacerdote a Roma il 13 luglio 1924. Ritornò a San Domenico di Fiesole, in veste di parroco. Fu poi richiamato a Roma come maestro di teologia e priore provinciale di San Marco e Sardegna. Infine, fu presso il convento di San Marco di Firenze. Rimasta vacante la Diocesi di Pescia per la morte di Mons. Angelo Simonetti, fu scelto come successore il 27 febbraio 1951 e ordinato il 25 aprile. Ha partecipato a tutte le sessioni del Concilio Ecumenico Vaticano II. Si è ritirato dalla guida della diocesi, per raggiunti limiti di età, il 24 giugno 1977. Deceduto a Firenze, è sepolto nella Cattedrale di Pescia.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Di Piramo, La Chiesa di Pescia. Le origini, i vescovi, diocesani illustri, Pescia 1981.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]