Paolo Antonio Pesenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Antonio Pesenti
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Pescia
Nato 1º maggio 1666 a Pescia
Nominato vescovo 17 marzo 1727 da papa Benedetto XIII
Deceduto 1º agosto 1728 a Pescia

Paolo Antonio Pesenti (Pescia, 1º maggio 1666Pescia, 1º agosto 1728) è stato un presbitero italiano, vescovo eletto della diocesi di Pescia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente di una famiglia nobile originaria della Lombardia, compì gli studi in seminario a Pescia e poi si laureò in teologia all'Università di Pisa. Ordinato sacerdote, il 16 gennaio 1626 fu nominato canonico della Prepositura di Pescia.

Nel 1707, rimasta vacante la Diocesi di Pescia per la morte dell'ordinario, fu nominato preposto nullius di Pescia. Nel 1717, indisse il sinodo diocesano. Aprì vari conventi, tra cui il Monastero della Visitazione di Massa e Cozzile e quello delle Salesiane di Pescia. Il 17 marzo 1727, la diocesi di Pescia divenne sede vescovile e l'ordinario ne divenne il primo vescovo. A causa di problemi di salute non si poté mai recare alla cerimonia di consacrazione, per cui rimase vescovo eletto fino alla morte improvvisa, avvenuta nel 1728.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Di Piramo, La Chiesa di Pescia. Le origini, i vescovi, diocesani illustri, Pescia 1981.