Decameron nº 4 - Le belle novelle del Boccaccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Decameron nº 4 - Le belle novelle del Boccaccio
Decameron n4.JPG
Una scena del film
Titolo originale Decameron nº 4 - Le belle novelle del Boccaccio
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1972
Durata 90 min
Genere commedia
Regia Paolo Bianchini
Soggetto Paolo Bianchini
Sceneggiatura Paolo Bianchini
Produttore Gabriele Crisanti
Casa di produzione Compagnia Generale Cinematografica
Fotografia Antonio Modica
Montaggio Otello Colangeli
Musiche Roberto Pregadio, Vassili Kojucharov
Scenografia Francesco Antonacci
Costumi Francesco Antonacci
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Decameron nº 4 - Le belle novelle del Boccaccio è un film del 1972 diretto da Paolo Bianchini. La canzoncina sui titoli di testa e di coda è cantata dall'attrice e doppiatrice Mirella Pace.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è suddiviso in vari episodi raccontati da alcune popolane che vanno al lavatoio: il siciliano Tofano è tradito dalla moglie con un altro; lo sciocco Calandrino si fa spillare dagli amici 200 fiorini ereditati da una zia; frate Rinaldo fa credere ad un uomo che sua moglie Agnese abbia i vermi e che debba essere curata in atteggiamenti amorosi; Simona vede il suo amante Pasqualino morire avvelenato da alcune erbe che si era messo in bocca, per salvarsi dall'accusa di omicidio, spiega nei minimi particolari al giudice tutta la scena del rapporto amoroso che ha avuto con il ragazzo; frà Alberto si finge l'Arcangelo Gabriele per conquistare la bella Lisetta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema