Roberto Pregadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Roberto Pregadio
Roberto Pregadio col Telegatto
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1960 – 2010
Strumentopianoforte

Roberto Pregadio (Catania, 6 dicembre 1928Roma, 15 novembre 2010) è stato un pianista, paroliere, arrangiatore e personaggio televisivo italiano, conosciuto al grande pubblico soprattutto grazie al lungo periodo di partecipazione alla trasmissione La Corrida - Dilettanti allo sbaraglio.

Orchestra Rai diretta dal Maestro Roberto Pregadio (primo da destra).
Da sinistra: Pino Rucher con la Fender Stratocaster accanto al bassista Maurizio Majorana, Sergio Coppotelli (terzo da sinistra) e Mario Gangi (quarto da sinistra) alla chitarra classica.

Dopo il diploma in pianoforte conseguito al Conservatorio di Napoli, suonò per un certo tempo nell'orchestra di musica leggera Carta Musical del maestro Peppe Carta, divenendo in seguito pianista stabile nell'Orchestra di Musica Leggera della Rai nel 1960. Dalla seconda metà degli anni sessanta, per circa una quindicina d'anni, scrisse e diresse contemporaneamente alcune colonne sonore di film di genere (sentimentali, piccole commedie), in gran parte misconosciute. In radio lavorò in vari programmi, tra cui Tutta la città ne parla (con Turi Ferro), Le piace la radio?, Il microfono è vostro (presentato da Nunzio Filogamo). Negli anni ottanta formò un complesso Swing, il Sestetto Swing di Roma, con Franco Chiari al vibrafono, Baldo Maestri al clarinetto, Carlo Pes alla chitarra, Alessio Urso al contrabbasso e Roberto Zappulla alla batteria; il gruppo incise per la Fonit Cetra l'album Five Continents.

Divenne noto al grande pubblico per essere stato uno dei volti simbolo del programma La Corrida - Dilettanti allo sbaraglio, ideato e condotto da Corrado e andato in onda sulla seconda radio Rai dal 1968 al 1977 ed in televisione su Canale 5 dal 1986 al 1997. In tale trasmissione, per tutti gli anni di messa in onda, Pregadio ricoprì il ruolo di direttore d'orchestra e di spalla del conduttore, esibendosi in numerosi siparietti comici con Corrado stesso. Quando la trasmissione fu riproposta, a partire dal 2002, sempre su Canale 5 con la conduzione di Gerry Scotti, Pregadio tornò a dirigere l'orchestra.

Nel 2009 decise di lasciare il programma a seguito dell'intenzione, manifestata dalla produzione, di sostituirlo con Vince Tempera nel ruolo del direttore dell'orchestra e di limitare la sua presenza ad una partecipazione straordinaria;[1] decise quindi di partecipare ad alcune puntate di Italia allo specchio e di far parte del cast della nuova edizione dei Raccomandati, condotta da Pupo.[2]

Nel 2003, nell'ambito del premio Pippo Barzizza, gli venne assegnato il Trofeo alla carriera in qualità di arrangiatore e compositore di musica leggera. Appassionato di musica jazz, ha diretto una sua big band, curandone gli arrangiamenti ed esibendosi spesso al BeBop Jazz Club di Roma.

Pregadio morì a Roma il 15 novembre 2010, all'età di 81 anni.[3] Riposa al cimitero Flaminio.

Discografia parziale

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ Jerry Scotti al maestro Pregadio: «Torna, sta casa aspetta a te», in Corriere.it, 9 gennaio 2009. URL consultato il 15 novembre 2010.
  2. ^ Ornella Petrucci, In Rai coi “Raccomandati” di Pupo è la scelta giusta di Pregadio [collegamento interrotto], in ilVelino.it, 4 marzo 2009. URL consultato il 15 novembre 2010.
  3. ^ Morto il maestro Pregadio, celebre nella Corrida, in ANSA.it, 15 novembre 2010. URL consultato il 15 novembre 2010.

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN160210256 · ISNI (EN0000 0001 0757 1226 · SBN UBOV951032 · Europeana agent/base/45168 · BNE (ESXX1139317 (data) · BNF (FRcb16681971x (data)