Conferenza di Atlantic City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La conferenza di Atlantic City fu un incontro tenutosi nel maggio 1929 tra i principali gangster italiani ed ebrei operanti negli Stati Uniti. Secondo gli storici si tratta del primo incontro ufficiale mai avvenuto nella storia della criminalità organizzata per concordare strategie comuni per il contrabbando di alcolici durante il Proibizionismo. Ciò che risultò da questa conferenza fu il posizionamento della prima pietra per la futura costituzione del sindacato nazionale del crimine, una sorta di «Commissione» garante per la tutela e la manovra degli affari illeciti.[1]

L'anfitrione dell'incontro fu Enoch «Nucky» Johnson, leader politico e criminale di Atlantic City, mentre gli altri partecipanti furono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sifakis, p. 21-22
  2. ^ Il Viandante - Sicilia 1929

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jack McPhaul. Johnny Torrio: The First of the Gang Lords. Arlington House, 1970.
  • Hank Messick. Lansky. Berkley Medallion, 1971.
  • Martin Gosch, Richard Hammer. The Last Testament of Lucky Luciano. Dell Publishing Company, 1974.
  • George Wolf. Frank Costello: The Prime Minister of the Underworld. William Morrow & Company, 1974.
  • Jean Pierre Charbanneau. The Canadian Connection. Optimum Publishing, 1976.
  • Willie Fopiano, John Harney. The Godson: A True Life Account of 20 Years Inside the Mob. St. Martins Press/Thomas Dunne Books, 1993.
  • Time Life Books. True Crime: Mafia. Time Warner, 1993.
  • Carl Sifakis. The Mafia Encyclopedia: Second Edition. Checkmark Books, 1999.
  • Thomas Reppetto. The American Mafia: A History of Its Rise to Power. Henry Holt & Company, 2004.
  • TJ English. Paddy Wacked: The Untold Story of the Irish American Gangster. Regan Books, 2005.