Classi C e D (cacciatorpediniere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classi C e D
HMS Duncan.jpg
Il Duncan nel marzo 1943
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Canadian Blue Ensign (1921-1957).svg
Tipo Cacciatorpediniere
Numero unità 14
Proprietà Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Naval Ensign of Canada.svg Royal Canadian Navy
Ordine 1929-1931
Caratteristiche generali
Dislocamento 1.397
Lunghezza 100 m
Larghezza 10,1 m
Pescaggio 3,8 m
Propulsione 3 caldaie Admiralty a tubi d'acqua
(tranne la Kempenfelt con caldaie Yarrow)
Turbine a ingranaggi Parsons
Due assi
36.000 Shp
Velocità 35,5 nodi (66 km/h)
Autonomia 5.500 mn a 15 nodi
Equipaggio 145 - 175 (capoflottiglia)
Armamento
Armamento
  • 4 cannoni da 120 mm singoli
  • 1 cannone da 76,2 mm antiaereo (rimosso nel 1936)
  • 2 cannoni da 40 mm "Pom Pom" antiaerei singoli
  • 8 tubi lanciasiluri da 533 mm in installazioni quadruple
  • 3 rastrelliere per 6 cariche di profondità (Classe C)
  • 1 rastrelliera per 20 cariche di profondità (Classe D)

[senza fonte]

voci di classi di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

La classe C e D è stata una classe di 14 cacciatorpediniere della Royal Navy britannica. Come negli anni precedenti era previsto di ordinare una nuova flottiglia completa da otto unità più un capoflottiglia all'anno. Nel programma 1929-1930 vennero però ordinate solo 4 navi più un capoflottiglia, denominate classe C. Le altre quattro unità vennero cancellate a seguito di un programma di risparmio e disarmo varato dal governo laburista di Ramsay MacDonald. Nel seguente programma per l'anno 1930-1931 venne ordinata invece una flottiglia completa, denominata classe D. Le cinque unità classe C vennero trasferite alla Royal Canadian Navy tra il 1937 ed il 1939, mentre due unità classe D vennero trasferite in seguito durante la seconda guerra mondiale.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Le unità della classe erano basate sul progetto delle precedenti classe B, ingrandito per fornire una maggiore autonomia alle navi e per permettere l'installazione di un cannone antiaereo da 76 mm. Con questa classe venne introdotto per la prima volta nei cacciatorpediniere britannici un sistema di puntamento centralizzato. Le unità classe C ebbero una disposizione particolare del ponte di comando, con la timoneria e la bussola separate dalla torre di controllo fuoco e dalla sala mappe. Questa disposizione particolare non venne riproposta nelle seguenti classi.

Le unità classe D vennero costruite in base ad un progetto molto simile a quello delle C, eccetto che per la rimozione dell'attrezzatura per il dragaggio delle mine, eliminata per fare spazio a un maggior numero di cariche di profondità e alle apparecchiature asdic. Era inizialmente previsto che questa sottoclasse venisse armata utilizzando le nuove mitragliatrici antiaeree Vickers da 12,7 mm ma a causa della scarsa disponibilità di queste armi vennero equipaggiate con cannoni "Pom Pom" la Daring, la Diana, la Diamond e la Defender.

Inizialmente tutte le navi imbarcavano un pezzo da 76 mm antiaereo tra i fumaioli, in una posizione infelice a causa del campo di fuoco ristretto dagli stessi fumaioli. Dal 1937 i questi cannoni vennero rimossi e le installazioni "Pom Pom" vennero trasferite nella stessa posizione.

Capoflottiglia[modifica | modifica wikitesto]

La Kempenfelt e la Duncan vennero costruite come capoflottiglia. A differenza delle unità similari della classe A, vennero costruiti partendo dallo stesso progetto delle unità della Flottiglia per rendere il gruppo omogeneo tatticamente. La Kempenfelt ebbe caldaie tipo Yarrow che funzionavano a temperature superiori a quelle raggiunte dalle caldaie standard tipo Admiralty.

Modifiche[modifica | modifica wikitesto]

Sei unità classe D e una classe C andarono perdute nei primi due anni della seconda guerra mondiale, senza quindi essere state modificate estensivamente. In genere vennero rimossi i tubi lanciasiluri di poppa, rimpiazzati dal vecchio cannone antiaereo da 76 mm, l'albero poppiero e il secondo fumaiolo vennero ribassati per aumentare il campo di tiro. Un radar Type 286 per l'individuazione di velivoli nemici venne installato in alcune unità, insieme con una coppia di mitragliere antiaeree da 20 mm Oerlikon posizionate ai lati del ponte di comando.

Nel 1942 il Duncan, impiegato come scorta ai convogli nell'Atlantico settentrionale venne modificato in funzione di questi compiti. Il cannone Y sul ponte di poppa venne rimosso per aumentare ulteriormente il numero di cariche di profondità stivabili. Venne anche installato un radar centimetrico Type 271 al posto delle precedenti strumentazioni di controllo fuoco. Un radiogoniometro venne installato su un nuovo albero posizionato tra i tubi lanciasiluri, mentre per rafforzare l'armamento antiaereo vennero aggiunte sei mitragliere Oerlikon. Un lanciatore Hedgehog venne installato a prua al posto del cannone in posizione A. La Decoy, trasferita alla Royal Canadian Navy e rinominata HMCS Kootenay, venne modificata in maniera similare, mantenendo però il cannone A e il cannone antiaereo da 76 mm e ricevendo quindi solo quattro mitragliere Oerlikon. L'Hedgehog venne invece installato al posto del pezzo B, insieme a due cannoni anticarro da 57 mm, installati per respingere gli attacchi delle E-boot. La Comet, ceduta anch'essa al Canada e rinominata HMCS Restigouche, venne modificata come la Duncan, ricevendo il radiogoniometro al posto del cannone da 76 mm.

Navi[modifica | modifica wikitesto]

Pennant
number
Nome Costruttori Impostazione Varo Completamento Fine
Classe C
D18 (cambiato in I18 nel 1940) Kempenfelt J. Samuel White, Cowes 18 ottobre 1930 29 ottobre 1931 30 maggio 1932 Ceduta al Canada come HMCS Assiniboine nel 1939, arenata sull'Isola del Principe Edoardo il 10 novembre 1945
H00 Comet HM Dockyard, Portsmouth 12 settembre 1930 30 settembre 1931 2 giugno 1932 Ceduta al Canada come HMCS Restigouche nel 1938, venduta per essere demolita il 9 novembre 1945
H60 Crusader HM Dockyard, Portsmouth 12 settembre 1930 30 settembre 1930 2 maggio 1930 Ceduta al Canada come HMCS Ottawa nel 1938, affondata dal sottomarino tedesco U-91 nel Golfo di San Lorenzo il 13 settembre 1942
H83 Cygnet Vickers Armstrongs, Barrow 1º dicembre 1930 29 settembre 1931 15 aprile 1932 Ceduta al Canada come HMCS St. Laurent nel 1937, venduta per essere demolita nel 1946
H48 Crescent Vickers Armstrongs, Barrow 1º dicembre 1930 29 settembre 1931 1º aprile 1934 Ceduta al Canada come HMCS Fraser nel 1937, affondata dopo una collisione con l'incrociatore HMS Calcutta nell'estuario della Gironda il 25 giugno 1940
Classe D
D99 (cambiato in I99 nel 1940) Duncan HM Dockyard, Portsmouth 25 settembre 1931 7 luglio 1932 31 marzo 1933 Venduta per essere demolita nel 1945
H53 Dainty Fairfield, Govan 20 aprile 1931 3 maggio 1932 22 dicembre 1932 Affondata da un attacco aereo al largo di Tobruk il 24 febbraio 1941
H16 Daring Thornycroft, Woolston 18 giugno 1931 7 aprile 1932 25 novembre 1932 Affondata da un sottomarino tedesco al largo di Duncansby Head il 18 febbraio 1940
H75 Decoy Thornycroft 25 giugno 1931 7 giugno 1932 17 gennaio 1933 Ceduta al Canada come HMCS Kootenay nel 1943, venduta per essere demolita nel 1946
H07 Defender Vickers Armstrongs 22 giugno 1931 7 aprile 1932 31 ottobre 1932 Affondata da un attacco aereo al largo di Sidi el Barrani l'11 luglio 1941
H38 Delight Fairfield 22 aprile 1931 2 giugno 1932 31 gennaio 1933 Affondata da un attacco aereo al largo di Portland il 29 luglio 1940
H22 Diamond Vickers Armstrongs 29 settembre 1931 8 aprile 1932 3 novembre 1932 Affondata da un attacco aereo al largo di Morea il 27 aprile 1941
H49 Diana Palmers, Jarrow 12 giugno 1931 16 giugno 1932 21 dicembre 1932 Ceduta al Canada come HMCS Margaree nel 1940, affondata dopo la collisione con il mercantile Port Faity nell'Atlantico settentrionale il 22 ottobre 1940
H64 Duchess Palmers 12 giugno 1931 19 luglio 1932 27 gennaio 1933 Affondata dopo la collisione con la nave da battaglia HMS Barham nel canale del Nord il 12 dicembre 1939

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]