Classe Colony (fregata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe Colony
HMS Dominica (K507) IWM A 25639.jpg
La HMS Dominica nel febbraio 1944
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Flag of Argentina.svg
TipoFregata
Numero unità21
In servizio conRoyal Navy
Armada Argentina
CostruttoriWalsh-Kaiser
CantiereProvidence, Rhode Island
Entrata in servizio1944
Radiazione1947-1949 per le unità della US Navy
Caratteristiche generali
Dislocamento1284 t
Lunghezza92,63 m
Larghezza11,43 m
Pescaggio4,17 m
Propulsione3 caldaie

2 set di turbine a vapore (4100 kW l'una)

2 eliche
Velocità20 nodi (37 km/h)
Equipaggio190
Armamento
Armamento
voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Colony fu una serie di 21 fregate costruite negli Stati Uniti da Walsh-Kaiser di Providence, nel Rhode Island, per essere trasferite secondo i trattati di Lend-Lease alla Royal Navy nel 1944. Ricevettero il nome di colonie minori britanniche dato che i nomi di quelle principali erano già stati usati per gli incrociatori classe Crown Colony.

Le navi furono costruite come fregate leggere classe Tacoma della United States Navy, un progetto che era un adattamento della classe River della Royal Navy, con modifiche principalmente operate per utilizzare parti e materiali più facilmente reperibili negli Stati Uniti. Ad esempio, furono utilizzati come principale armamento di superficie i cannoni americani da 76 mm, invece dei cannoni britannici da 102 mm presenti sulla classe River. Le navi furono prodotte in massa con standard mercantili per permettere una rapida costruzione in cantieri che normalmente non costruivano navi da guerra. Erano costruite più velocemente di quanto i cantieri britannici impiegavano a costruire le River, ma una costruzione più rapida richiedeva più manodopera, cosicché il costo in sterline era quasi doppio rispetto alle River. Al trasferimento, ogni nave fu modificata per sottostare agli standard della Royal Navy.

Unica tra le fregate classe Colony, e in realtà in generale tra le fregate della seconda guerra mondiale, la HMS Caicos fu modificata e utilizzata come fregata per la scoperta aerea, stazionata nel Mare del Nord per intercettare le V1 tedesche lanciate verso la Gran Bretagna. Le altre 20 unità servirono come pattugliatori o come navi di scorta per convogli durante l'ultima parte della guerra. Queste navi sono menzionate nel libro HM Frigate di Nicholas Monsarrat, un volume molto sottile, essendo stato pubblicato sotto la censura di guerra.

Alla fine della guerra, nel 1945, la Royal Navy restituì parte delle navi alla U.S. Navy e le restanti nel 1946. Nessuna unità entrò mai in servizio nella U.S. Navy. Due delle navi furono vendute come mercantili in Egitto, sopravvivendo fino al 1956, e la Caicos fu venduta all'Argentina nel 1947, servendo con la marina del paese fino al 1969. Gli Stati Uniti demolirono il resto delle navi tra il 1947 e il 1949, dato che erano considerate inferiori ai cacciatorpediniere di scorta, che la U.S. Navy aveva già in grande numero, in ogni aspetto se non per l'autonomia.

Navi[modifica | modifica wikitesto]

La data riportata è quella della restituzione agli Stati Uniti (se non dichiarato diversamente). Quasi tutte le unità furono demolite nel 1946 o 1947, se non specificato diversamente.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Blackman, Raymond V.B. Janes Fighting Ships 1963–64. Londra. Sampson Low, Marston&Co. 1963. p.7.
  • Gardiner, Robert. Conway's All the World's Fighting Ships 1947–1995. Conway Maritime. 1995. p.9.
  • Brown, DK. Nelson to Vanguard: Warship Development 1923-1945. Naval Institute Press. 2006.
  • "Colony class". uboat.net. Consultato il 23 gennaio 2019.
  • "Tacoma Class Frigates of the United States Navy". www.navyhistory.org.au. Consultato il 23 gennaio 2019.
Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina