Chiesa di San Ruffillo (Firenze)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Ruffillo (Firenze)
Pianta del buonsignori, dettaglio 177 san ruffillo.jpg
San Ruffillo nella carta del Buonsignori del 1584
Stato Italia Italia
Regione Toscana
Località Firenze
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi Arcidiocesi di Firenze
Inizio costruzione 1077 (prima menzione)
Demolizione 1823
Coordinate: 43°46′22.85″N 11°15′13.62″E / 43.773014°N 11.253783°E43.773014; 11.253783

La chiesa di San Ruffillo, detta anche di San Raffaele al Vescovo, sorgeva sulla piazza dell'Olio a Firenze.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Citata per la prima volta nel 1077, deve il suo nome al santo vescovo di Forlimpopoli. Fu tra le trentasei parrocchie della Firenze della "cerchia antica", posta vicino a una delle porte cittadine, la porta Domus, nei pressi di piazza dell'Olio. Si affacciava anticamente su piazza dei Cavallari, ma nel 1620 fu capovolta con ingresso su piazza dell'Olio.

Nel 1441 papa Eugenio IV ne ampliò la parrocchia unendovi quella soppressa di San Salvatore al Vescovo.

Con la soppressione settecentesca venne ridotta a civile abitazione e poi demolita, nel 1823.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Vi si trovava una cappella affrescata dal Pontormo con la Vergine e santi (oggi nella Cappella di San Luca della basilica della Santissima Annunziata) e, secondo Vasari, la tavola di Filippino Lippi con la Crocifissione tra Maria e san Francesco, distrutta nel 1945 a Berlino.

Sulla porta si leggeva l'iscrizione: RVFFILLI VETVS HOC VENERATE SACELLVM / PONTIFICIS QVO SVB LAETA RAVENNA FVIT.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arnaldo Cocchi, Le chiese di Firenze dal secolo IV al secolo XX, Pellas, Firenze 1903.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]