Chiesa di San Gennaro (Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parco di Capodimonte.

Chiesa di San Gennaro
Chiesa di San Gennaro.jpg
La facciata della chiesa
StatoItalia Italia
RegioneCampania
LocalitàNapoli
Religionecattolica
TitolareSan Gennaro
Arcidiocesi Napoli
FondatoreCarlo di Borbone Re di Napoli
ArchitettoFerdinando Sanfelice
Stile architettonicobarocco napoletano
Inizio costruzione1745
Completamento1745

Coordinate: 40°52′26.78″N 14°15′01.94″E / 40.874106°N 14.250539°E40.874106; 14.250539

La chiesa di San Gennaro è una chiesa monumentale di Napoli; è sita nel parco della reggia di Capodimonte.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dedicata alla gente che abitava nel parco, la sua costruzione fu ordinata da Carlo di Borbone Re di Napoli nel 1745 e venne elevata a parrocchia della gente campareccia e dedita ai lavori mercenari nel 1776; il progetto venne affidato a Ferdinando Sanfelice, uno tra i più rilevanti architetti del XVIII secolo. Chiusa al culto fin dal 1969, è stata riaperta martedì 6 luglio 2021.[1]

L'architetto diede all'edificio una facciata sobria con paraste doriche ed un interno alquanto luminoso, con un invaso ovale ornato da decorazioni sobrie e da quattro statue in nicchie, raffiguranti San Filippo, Santa Elisabetta, San Carlo Borromeo e Sant'Amelia (attualmente sono ancora presenti nell'edificio solo quelle di San Carlo e di Sant'Amelia). Sull'altare maggiore è posta una tela di Leonardo Olivieri, raffigurante San Gennaro in gloria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]