Carmelo Abbate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carmelo Abbate (Castelbuono, 5 agosto 1971) è un giornalista, saggista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista dal 2 febbraio 2004[1]. Lavora per il settimanale Panorama dove ha iniziato da collaboratore e oggi ricopre il ruolo di caposervizio della sezione attualità, in passato ha ricoperto la stessa mansione per la sezione culturale del settimanale.

Da cronista ha condotto numerose inchieste sul campo, in particolare riguardo a problemi sociali ed economici: dal lavoro nero al caporalato,[2][3], dalla malasanità[4] all'immigrazione clandestina[5].

Durante la stagione televisiva 2012/2013 ha partecipato come opinionista e commentatore a diverse trasmissioni Rai, Mediaset, Sky, La7, apportando il suo contributo circa fatti di cronaca interna, cronaca nera, attualità e politica. È stato ospite assiduo di Quarto Grado condotto da Salvo Sottile e La vita in diretta condotto da Mara Venier. Nella stagione televisiva 2013/2014 è opinionista per le reti Mediaset e ospite fisso di Quarto Grado condotto da Gianluigi Nuzzi su Rete 4 e di Segreti e delitti in onda su Canale 5 nei mesi di giugno e luglio.

La sua collaborazione con le reti Mediaset continua anche per le stagioni televisive 2014/2015 e 2015/2016. Oltre che a Quarto Grado partecipa come opinionista abituale a Mattino Cinque, Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque.

Nel maggio 2016 fa il suo debutto alla conduzione televisiva con il programma "Il Labirinto - Storie di ordinaria ingiustizia", in onda il giovedì in seconda serata su Rete 4[6].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Con Sandro Mangiaterra ha scritto: La trappola: come banche e finanza mettono le mani sui nostri soldi (e come non farsi fregare dalla crisi), Casale Monferrato, Piemme, 2008 e L'onorata società: dal commercio alla sanità, dai trasporti alle professioni, caste e baroni dell'"italia che lavora", Milano, Piemme, 2009.

Per Piemme nel 2010 ha pubblicato Babilonia, viaggio nell'Italia del sesso. Un'inchiesta dai contorni forti che inizia dalla ricca e cattolica provincia veneta per girare in lungo e in largo lo stivale con un'osservazione partecipante. Il libro si muove tra cam girl e club privé, trans e coppie bdsm, sesso libero e giocoso fino al porno tout-court. Un racconto di istinti e delle abitudini sessuali degli italiani scritto e vissuto in prima persona.

Nell'aprile del 2011, sempre per Piemme, ha pubblicato il bestseller Sex and the Vatican, viaggio segreto nel regno dei casti, uscito in contemporanea anche in Francia per i tipi di Michel Lafon, un libro che ha subito suscitato diverse polemiche, anche all'estero [7] [8] [9] [10]. Oltre che in Francia (giunto anche al numero 1 in classifica), il libro è stato pubblicato anche in Belgio, Svizzera, Canada e Germania, con una vasta risonanza mondiale su autorevoli testate quali Newsweek, Wall Street Journal, CBS, The Guardian, BBC, Canal Plus, El Mundo, Pravda, Vanity Fair, Telegraph, televisione iraniana. Il libro è stato invece curiosamente ignorato dalla quasi totalità dei media italiani.[7].

Sex and the Vatican prende spunto da un'inchiesta che Abbate ha realizzato per Panorama nel luglio del 2011 dal titolo Le notti brave dei preti gay[11]. L'indagine anche grazie ai video realizzati da undercover reporter, ha avuto una vasta eco e provocato la reazione del Vaticano, che con una nota ufficiale del Vicariato di Roma ha invitato i preti coinvolti a «uscire allo scoperto».

Il 6 marzo 2012, sempre per Piemme, viene pubblicato Golgota, viaggio segreto tra chiesa e pedofilia. Un libro inchiesta che scava nei meandri più oscuri della chiesa cattolica approfondendo gli scandali legati alla pedofilia. Il libro mette in luce diverse testimonianze ed evidenzia come dinanzi all'escalation dei casi emersi e denunciati negli ultimi anni, si comincia a prendere coscienza della dimensione del fenomeno pur faticando a comprenderne e a riconoscerne la natura e le cause.[12]

Il 23 settembre 2014, Piemme pubblica il suo primo romanzo dal titolo Bolero, una perfetta storia italiana [13] e che racconta la storia vera di Umberto Cicconi, dalla nascita in un tugurio alla periferia di Roma a fotografo personale di Bettino Craxi.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La Trappola, Milano, Piemme, 2008
  • L'onorata società: caste e baroni dell'Italia che lavora, Milano, Piemme, 2009
  • Babilonia, Milano, Piemme, 2010
  • Sex and the Vatican: viaggio segreto nel regno dei casti, Milano, Piemme, 2011
  • Golgota: viaggio segreto tra chiesa e pedofilia, Milano, Piemme, 2012
  • Bolero. Una perfetta storia italiana, Milano, Piemme, 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN170644356 · BNF: (FRcb165115100 (data)