Carlo Jacomuzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Jacomuzzi
Carlo Jacomuzzi, Ternana 1973-74.jpg
Jacomuzzi alla Ternana nel 1973-1974
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centravanti
Carriera
Giovanili
Torino
Squadre di club1
1968-1969 Torino 0 (0)
1969-1970 Sampdoria 4 (0)
1970-1972 Novara 74 (19)
1972-1973 Verona 18 (1)
1973-1974 Ternana 38 (2)
1974-1977 Taranto 92 (17)
1977-1980 Novara 85 (8)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlo Jacomuzzi (Torino, 22 maggio 1949) è un ex calciatore e dirigente sportivo italiano, di ruolo centravanti.

Ha militato in Serie A con le maglie di Sampdoria ed Hellas Verona.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Crescuiuto nelle giovanili del Torino, non riesce a trovare spazio a livello di prima squadra e passa quindi alla Sampdoria, dove le presenze nel campionato di Serie A 1969-1970 sono 4.

Passato in Serie B al Novara, disputa coi piemontesi due buoni stagioni da centravanti titolare, anche sotto il profilo realizzativo (19 reti complessive), che gli valgono il ritorno in massima serie con la maglia dell'Hellas Verona. Anche in Veneto però Jacomuzzi delude, realizzando solo una rete (nel pareggio esterno contro il Napoli, e fine stagione fa ritorno nei cadetti con la Ternana.

In Umbria, a dispetto delle solo 2 reti realizzate, disputa un'annata positiva, formando un'ottima coppia d'attacco con Andrea Prunecchi (che va a segno 13 volte) e contribuendo all'immediato ritorno dei rossoverdi in massima serie. L'annata successiva tuttavia, nella sessione autunnale del calciomercato viene nuovamente ceduto in Serie B al Taranto, dove resta tre stagioni; tornò poi al Novara, squadra con cui militò per altre tre stagioni[1][2].

In carriera ha totalizzato complessivamente 22 presenze e una rete in Serie A e 204 presenze e 38 reti in Serie B.

Cessata l'attività agonistica ha intrapreso quella di dirigente sportivo. Ha ricoperto nella stagione 1993-94 l'incarico di direttore sportivo del Napoli[3] e dell'Atalanta nella stagione 1996-97. Attualmente è osservatore per la Roma, dopo esserlo stato per il Chelsea[4][5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1967-1968

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La raccolta completa degli album Panini, Gazzetta dello Sport
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1979. Modena, Panini, 1978.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1980. Modena, Panini, 1979.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]