Campionato europeo di calcio femminile 2001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato europeo di calcio femminile 2001
UEFA Women's Euro
Competizione Campionato europeo di calcio femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date dal 23 giugno 2001
al 7 luglio 2001
Luogo Germania Germania
(5 città)
Partecipanti 8 (34 alle qualificazioni)
Impianto/i 5 stadi
Risultati
Vincitore Germania Germania
(5º titolo)
Secondo Svezia Svezia
Statistiche
Miglior giocatore Svezia Ljungberg[1]
Miglior marcatore Germania Müller (3)
Germania Smisek (3)
Incontri disputati 15
Gol segnati 40 (2,67 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Norvegia-Svezia 1997 Inghilterra 2005 Right arrow.svg

Il Campionato europeo di calcio femminile 2005 è stata l'8ª edizione del campionato europeo di calcio femminile per nazionali. Si è svolto in Germania tra il 23 giugno e il 7 luglio 2001. È stato vinto dalla Germania, che ha battuto in finale la Svezia grazie a un golden goal[2].

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di calcio femminile 2001.

Vi hanno preso parte 16 nazionali divise 4 gruppi; la vincitrice di ogni gruppo è direttamente qualificata alla fase finale, mentre le seconde e le terze qualificate si affrontano in gare di play-off.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Germania Germania 9 3 3 0 0 11 1 +10
2. Svezia Svezia 6 3 2 0 1 6 3 +3
3. Russia Russia 1 3 0 1 2 1 7 −6
4. Inghilterra Inghilterra 1 3 0 1 2 1 8 −7
Erfurt
23 giugno 2001, ore 14:15 UTC+1
Germania Germania 3 – 1 Svezia Svezia Steigerwaldstadion (10 252 spett.)
Arbitro Finlandia Katriina Elovirta

Jena
24 giugno 2001, ore 17:30 UTC+1
Russia Russia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Ernst-Abbe-Sportfeld (1 253 spett.)
Arbitro Spagna Rita Ruiz Tacoronte

Erfurt
27 giugno 2001, ore 15:00 UTC+1
Germania Germania 5 – 0 Russia Russia Steigerwaldstadion (6 249 spett.)
Arbitro Norvegia Bente Ovedie Skogvang

Jena
27 giugno 2001, ore 17:00 UTC+1
Svezia Svezia 4 – 0 Inghilterra Inghilterra Ernst-Abbe-Sportfeld (1 000 spett.)
Arbitro Belgio Claudine Brohet

Jena
30 giugno 2001, ore 14:10 UTC+1
Inghilterra Inghilterra 0 – 3 Germania Germania Ernst-Abbe-Sportfeld (11 312 spett.)
Arbitro Norvegia Bente Ovedie Skogvang

Erfurt
30 giugno 2001, ore 14:10 UTC+1
Svezia Svezia 1 – 0 Russia Russia Steigerwaldstadion (820 spett.)
Arbitro Spagna Rita Ruiz Tacoronte

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Danimarca Danimarca 6 3 2 0 1 6 5 +1
2. Norvegia Norvegia 4 3 1 1 1 4 2 +2
3. Italia Italia 4 3 1 1 1 3 4 −1
4. Francia Francia 3 3 1 0 2 5 7 −2
Aalen
25 giugno 2001, ore 17:30 UTC+1
Italia Italia 2 – 1 Danimarca Danimarca Waldstadion (3 193 spett.)
Arbitro Svizzera Nicole Petignat

Ulma
25 giugno 2001, ore 19:45 UTC+1
Norvegia Norvegia 3 – 0 Francia Francia Donaustadion (3 100 spett.)
Arbitro Inghilterra Wendy Toms

Reutlingen
28 giugno 2001, ore 17:30 UTC+1
Francia Francia 3 – 4 Danimarca Danimarca Stadion an der Kreuzeiche (5 400 spett.)
Arbitro Svezia Eva Ödlund

Reutlingen
28 giugno 2001, ore 19:45 UTC+1
Norvegia Norvegia 1 – 1 Italia Italia Stadion an der Kreuzeiche (6 500 spett.)
Arbitro Germania Elke Fielenbach

Aalen
1º luglio 2001, ore 16:30 UTC+1
Danimarca Danimarca 1 – 0 Norvegia Norvegia Waldstadion (3 000 spett.)
Arbitro Belgio Claudine Brohet

Ulma
1º luglio 2001, ore 16:30 UTC+1
Francia Francia 2 – 0 Italia Italia Donaustadion (3 100 spett.)
Arbitro Germania Elke Fielenbach

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Ulma
4 luglio 2001, ore 15:05 UTC+1
Germania Germania 1 – 0 Norvegia Norvegia Donaustadion (13 524 spett.)
Arbitro Inghilterra Wendy Toms

Ulma
4 luglio 2001, ore 17:30 UTC+1
Danimarca Danimarca 0 – 1 Svezia Svezia Donaustadion (6 000 spett.)
Arbitro Finlandia Katriina Elovirta

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Ulma
7 luglio 2001, ore 15:00 UTC+1
Germania Germania 1 – 0
(d.t.s.)
Svezia Svezia Donaustadion (18 000 spett.)
Arbitro Svizzera Nicole Petignat

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2001: Hanna Ljungberg, su uefa.com, 5 ottobre 2010. URL consultato il 28 giugno 2016.
  2. ^ (EN) 2001: Müller magic seals success, su uefa.com, 2 luglii 2013. URL consultato il 28 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio