Buffalo (veicolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buffalo
Buffalo mine-protected vehicle.jpg
Descrizione
Tipo autoblindo
Equipaggio 2 + 4
Progettista Technical Solutions (Sud Africa)
Costruttore Force Protection Industries
Utilizzatore principale United States Armed Forces
Altri utilizzatori United Kingdom, Armée de terre, Canadian Armed Forces, Esercito italiano
Costo unitario circa 1 milione di $
Dimensioni e peso
Lunghezza 8,20 m
Larghezza 2,59 m
Altezza 3,96 m
Peso 36,32 t
Propulsione e tecnica
Motore diesel Mack ASET AI-400
Potenza 450 Hp
Trazione Trasmissione Allison 3500 SP
Sospensioni 6x6
Prestazioni
Velocità max 105 km/h
Autonomia 483 km
Armamento e corazzatura
Capacità 15,74 t

[1]

voci di veicoli militari da trasporto presenti su Wikipedia

Il Buffalo è un mezzo corazzato sviluppato per resistere alle mine terrestri e agli ordigni esplosivi improvvisati. Questo mezzo è anche conosciuto come Mine Resistant Ambush Protect (MRAP).

L'esercito italiano ha acquistato 4 di questi veicoli. Il 16 giugno 2009 un MRAP italiano è stato danneggiato dopo che un ordigno improvvisato (IED) ha fatto saltare la ruota anteriore sinistra. Fortunatamente l'equipaggio non ha subito danneggiamenti.[1]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Buffalo H
  • Buffalo A2[2]

Principali operatori[modifica | modifica wikitesto]

Un Buffalo in dotazione all'Esercito italiano mentre compie una missione di sminamento in Afghanistan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra