Bernardino Fabbian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bernardino Fabbian
Bernardino Fabbian - FC Inter.jpg
Fabbian all'Inter nei primi anni 1970
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1982
Carriera
Giovanili
19??-19?? Inter
Squadre di club1
1970-1972 Inter 22 (0)
1972-1973 Reggiana 12 (0)
1973 Inter 0 (0)
1973-1976 Foggia 41 (1)
1976-1977 Novara 20 (0)
1977-1978 Foggia 2 (0)
1978-1982 Abano ? (?)
Nazionale
1970-1971 Italia Italia U-23 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bernardino Fabbian (Resana, 11 febbraio 1950) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto del vivaio interista, fa il suo esordio nel 1970 nell'incontro Verona-Inter (1-2). Il tecnico Heriberto Herrera compie una scelta precisa, escludendo dalla formazione i giocatori più anziani per immettere forze fresche, puntando molto sul giovane centrocampista trevigiano.

Fabbian gioca da titolare le prime partite ma l'Inter stenta a decollare. Finché la crisi non arriva al punto tale che la società decide per l'esonero di Herrera e la sua sostituzione con Giovanni Invernizzi il quale, come prima mossa, toglie dal campo i giovani per ridare fiducia ai giocatori più esperti.

Fabbian perciò deve cedere il passo a Gianfranco Bedin, divenendo riserva. Disputa comunque 17 gare contribuendo allo scudetto nerazzurro.

L'anno successivo fa fatica a trovare posto in squadra totalizzando 5 presenze in tutto. Nella stagione 1971-1972 prende parte alla partita contro il Borussia Mönchengladbach conclusasi con la sconfitta per 7-1 e passata alla storia per "l'episodio della lattina" che porta all'annullamento della gara e la sua ripetizione. Quella sera Fabbian ha il compito di marcare Günter Netzer, uno dei migliori giocatori della squadra tedesca.

A fine stagione viene ceduto alla Reggiana, con cui disputa 12 incontri. Torna all'Inter l'anno successivo, viene girato al mercato autunnale al Foggia nelle cui file gioca alcune stagioni con alterne fortune, centrando la promozione in Serie A nella stagione 1975-1976

Nel 1978-1979 abbandona il calcio professionistico per scendere in Serie D ad Abano Terme.

In carriera ha collezionato complessivamente 34 presenze in Serie A, e 63 presenze e una rete in Serie B.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1970-1971

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Sappino, Dizionario del Calcio Italiano, Baldini & Castoldi, 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]