Balta (isole Shetland)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Balta
South end of the isle of Balta - geograph.org.uk - 1357955.jpg
Il margine meridionale dell'isola di Balta e il faro
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Atlantico
Coordinate60°45′N 0°47′W / 60.75°N 0.783333°W60.75; -0.783333Coordinate: 60°45′N 0°47′W / 60.75°N 0.783333°W60.75; -0.783333
ArcipelagoIsole Shetland
Superficie0,8 km²
Altitudine massima44 m s.l.m.
Geografia politica
StatoRegno Unito Regno Unito
Regione/area/distrettoScozia Scozia
Demografia
Abitanti0 (2011)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Scozia
Balta
Balta
voci di isole del Regno Unito presenti su Wikipedia

Balta (in antico norreno: Baltey[1]) è un'isola non abitata delle Shetland, in Scozia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Balta sorge al largo della costa orientale di Unst e del Balta Sound. Ha un'area di 80 ettari.

Sulla costa orientale dell'isola vi è un arco naturale.

Balta Island Seafare e Skaw Smolts sono i siti di itticoltura più settentrionali della Gran Bretagna.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tra i resti storici presenti sull'isola vi sono le rovine di un broch e di una cappella norrena dedicata a San Sunniva. Non vi sono tracce censite di abitazione più recente.[3]

John MacCulloch visitò Balta nel maggio 1820 per condurre una indagine trigonometrica per l'Ordnance Survey. Balta fu la stazione più settentrionale del settore zenit.[4]

Faro[modifica | modifica wikitesto]

Il Faro di Balta, situato al margine meridionale dell'isola, fu una delle prime strutture in cemento delle Shetland. Il faro fu progettato da David Stevenson e costruito nel 1895; fu demolito nel 2003 e sostituto da una piccola lampada ad energia solare.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Scogliere ad est di Balta
  1. ^ Anderson, Joseph (ed.) (1873) The Orkneyinga Saga. Tradotto da Jón A. Hjaltalin & Gilbert Goudie. Edinburgh. Edmonston and Douglas. The Internet Archive. 26 agosto 2013
  2. ^ Balta Island Seafare, su organic.shetland.co.uk. URL consultato il 5 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2008).
  3. ^ Hamish Haswell-Smith, The Scottish Islands, Edimburgo, Canongate, 2004, ISBN 978-1-84195-454-7.
  4. ^ Derek Flinn, John MacCulloch, MD, FRS and his Geological Map of Scotland: His Years in the Ordnance. 1795–1826, in Notes and Records of the Royal Society of London, vol. 36, Londra, The Royal Society, 1981, p. 91.
  5. ^ Hans J. Marter, Historic lighthouse to go, in shetland-news.co.uk/Wayback Machine, 10 novembre 2003. URL consultato il 15 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Scozia Portale Scozia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Scozia