Antonello Soro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonello Soro
Antonello Soro - Festival Economia 2018 2.jpg
Antonello Soro al Festival dell'Economia di Trento nel 2018

Presidente dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali
Durata mandato 19 giugno 2012 –
28 luglio 2020
Predecessore Francesco Pizzetti
Successore Pasquale Stanzione

Sindaco di Nuoro
Durata mandato 18 gennaio 1979 –
9 giugno 1980
Predecessore Franco Mariano Mulas
Successore Annico Pau

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 15 aprile 1994 –
7 giugno 2012
Legislature XII, XIII, XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
L'Ulivo, Partito Democratico
Coalizione Patto (XII)
L'Ulivo (XIII-XIV)
L'Unione (XV)
PD-IdV (XVI)
Circoscrizione Sardegna (XII-XV)
Lombardia 3 (XVI)
Collegio 5-Nuoro (XIII-XIV)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico DC (fino al 1994)
PPI (1994-2002)
DL (2002-2007)
PD (dal 2007)
Titolo di studio Laurea in Medicina e Chirurgia
Università Università degli Studi di Cagliari
Professione Medico primario ospedaliero

Antonello Soro, all'anagrafe Antonio Giuseppe Soro (Orgosolo, 26 novembre 1948), è un politico italiano. È stato presidente dell'autorità garante per la protezione dei dati personali dal 19 giugno 2012[1] al 28 luglio 2020. Il 26 novembre 2014 è stato eletto vice presidente del gruppo di lavoro che riunisce le autorità per la privacy dei Paesi Ue (WP Art. 29).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in medicina e chirurgia, ha avviato la sua esperienza politica nel movimento giovanile della Democrazia Cristiana. È stato sindaco di Nuoro dal 1979 al 1980, e poi consigliere regionale della Sardegna dal 1984 al 1994, ricoprendo anche l'incarico di Presidente del gruppo consiliare della Democrazia Cristiana.

Ha partecipato alla costituzione del Partito Popolare Italiano, del quale è stato il primo segretario regionale, e per il quale è stato eletto deputato alle elezioni politiche del 1994 e del 1996.

Nel 1995 è vicepresidente del gruppo dei deputati popolari guidato da Nino Andreatta.

Nel 1997 è nominato coordinatore della segreteria nazionale del PPI guidato da Franco Marini.

Nel 1998 viene eletto presidente del gruppo parlamentare "Popolari e Democratici - L'Ulivo", sostituendo Sergio Mattarella.

Rieletto deputato nel 2001, è stato presidente della Giunta delle elezioni della Camera, ha aderito alla Margherita ed è stato confermato a Montecitorio per la lista dell'Ulivo nel 2006. Nello stesso anno viene nominato coordinatore nazionale dell'esecutivo della Margherita. Fa parte dei 45 membri del Comitato nazionale costituente per il Partito Democratico.

Nell'ottobre del 2007 diventa primo presidente del gruppo del PD alla Camera dei deputati.[1] Rieletto alla Camera nel 2008 è stato confermato Capogruppo alla Camera del PD. Si è dimesso dall'incarico nel novembre 2009.

Ministro per i Rapporti con il Parlamento nel Governo ombra del Partito Democratico guidato da Walter Veltroni dal 9 maggio 2008 al 21 febbraio 2009, funzioni che svolge in quanto Capogruppo alla Camera in collaborazione con il suo omologo al Senato Anna Finocchiaro. Ha fatto parte della corrente Areadem.[2]

Dopo essere stato eletto componente del Garante per la protezione dei dati personali si è dimesso da parlamentare il 7 giugno 2012. Ha ricoperto la carica di presidente del Garante per la protezione dei dati personali dal 19 giugno 2012 fino al 29 luglio 2020.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Antonello Soro, HuffPost. URL consultato il 22 marzo 2018 (archiviato il 22 marzo 2018).
  2. ^ Dario De Lucia, Dal PCI al PD, Imprimatur, ISBN 8826462305. URL consultato il 22 marzo 2018 (archiviato il 22 marzo 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

.sito personale, www.antonellosoro.it

.


Controllo di autoritàVIAF (EN90181354 · SBN IT\ICCU\CFIV\141566 · WorldCat Identities (ENviaf-90181354