Anthony Joseph Bevilacqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Joseph Bevilacqua
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Anthony Joseph Bevilacqua.svg
Ecclesia mater nostra
Incarichi ricoperti
Nato 17 giugno 1923, Brooklyn
Ordinato presbitero 11 giugno 1949 dal vescovo Thomas Edmund Molloy (poi arcivescovo)
Nominato vescovo 4 ottobre 1980 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 24 novembre 1980 dal vescovo Francis John Mugavero
Elevato arcivescovo 8 dicembre 1987 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale 28 giugno 1991 da papa Giovanni Paolo II
Deceduto 31 gennaio 2012, Wynnewood

Anthony Joseph Bevilacqua (Brooklyn, 17 giugno 1923Wynnewood, 31 gennaio 2012) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bevilacqua era figlio di genitori italiani emigrati negli Stati Uniti[1], il papà da Spinazzola e la mamma da Calitri.

Ordinato sacerdote l'11 giugno 1949 a Brooklyn, il 4 ottobre 1980 fu eletto vescovo titolare di Acque Albe di Bizacena e nominato ausiliare di Brooklyn. Ricevette l'ordinazione episcopale il 24 novembre dello stesso anno.

Il 7 ottobre 1983 fu nominato vescovo di Pittsburgh.

Fu arcivescovo di Filadelfia dall'8 dicembre 1987 al 15 luglio 2003, giorno in cui gli succedette Justin Francis Rigali.

Papa Giovanni Paolo II lo innalzò alla dignità cardinalizia nel concistoro del 28 giugno 1991.

Nel febbraio 2011 è stato riferito che il cardinale Bevilacqua era affetto da cancro e demenza senile.

È scomparso il 31 gennaio 2012 all'età di 88 anni. È sepolto nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Filadelfia.[2]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ BEVILACQUA, Anthony Joseph, in The Cardinals of the Holy Roman Church.
  2. ^ (EN) Cardinal Anthony Joseph Bevilacqua, su findagrave.com. URL consultato il 16 marzo 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Gaetano L. Vincitorio, "Cardinal Anthony Bevilacqua." In The Italian American Experience: An Encyclopedia, ed. S.J. LaGumina, et al. (New York: Garland, 2000), 62-63.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21007284 · ISNI (EN0000 0000 2446 0328 · LCCN (ENn81082174