Anna d'Asburgo (1585-1618)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna d'Asburgo (1585-1618)
Frans Pourbus d. J. 002.jpg
Anna del Tirolo in un ritratto di Frans Pourbus il Giovane del 1603 circa.
Sacra romana imperatrice
Regina di Germania
Stemma
In carica 16121618
Predecessore Maria di Spagna
Successore Eleonora Gonzaga
Regina consorte d'Ungheria
In carica 16081618
Predecessore Maria di Spagna
Successore Eleonora Gonzaga
Regina consorte di Boemia
In carica 16111617
Predecessore Maria di Spagna
Successore Eleonora Gonzaga
Nascita Innsbruck, Austria, 4 ottobre 1585
Morte Vienna, Austria, 14 dicembre 1618
Luogo di sepoltura Cripta Imperiale, Vienna
Casa reale Asburgo
Padre Ferdinando II d'Austria
Madre Anna Caterina Gonzaga
Consorte Mattia d'Asburgo
Religione Cattolicesimo

Anna del Tirolo (Innsbruck, 4 ottobre 1585Vienna, 15 dicembre 1618) è stata figlia dell'arciduca d'Austria-Tirolo Ferdinando II e della sua seconda moglie Anna Caterina Gonzaga.

La prima Sacra Romana Imperatrice, fu la responsabile dello spostamento della corte Imperiale da Praga a Vienna, che divenne uno dei centri della cultura europea. Sostenitrice della Controriforma, ebbe una grande influenza su suo marito, con il quale fondò la Cripta Imperiale, che divenne il luogo di sepoltura della dinastia degli Asburgo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Anna nacque a Innsbruck il 4 ottobre 1585[1][2], terzogenita di Ferdinando II, Arciduca d'Austria e Conte del Tirolo, e della sua seconda moglie Anna Caterina Gonzaga. I suoi nonni paterni furono Ferdinando I, Sacro Romano Imperatore e sua moglie Anna Jagellone, Principessa d'Ungheria e Boemia, mentre dal lato materno furono Guglielmo Gonzaga, Duca di Mantova e sua moglie l'Arciduchessa Eleonora d'Austria

Così come la madre e la sorella Maria, Anna era una cattolica fervente: gli oggetti che le servivano per i suoi quotidiani esercizi spirituali sono oggi visibili nella Geistlichen Schatzkammer nella Hofburg.

L'imperatrice Anna morì cinque mesi prima del marito: dal loro matrimonio non nacquero figli.

Nel suo testamento aveva disposto che a Vienna venisse costruito un convento cappuccino che ospitasse le tombe sue e del marito Mattia. Questa cripta, chiamata comunemente Cripta dei cappuccini, venne poi eletta a luogo di sepoltura anche dai successivi Asburgo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Constantin Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertums Österreich, Vienna, 1860, Vol. VI, p. 152 (versione online)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Governatore del Tirolo e Arciduca d'Austria
Asburgo
Wappen Gefürstete Grafschaft Tirol.png

Ferdinando II
Figli
Mattia
Massimiliano
Leopoldo V
Ferdinando Carlo
Sigismondo Francesco
Leopoldo
Modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN27809917 · GND (DE115862625 · CERL cnp00383970