Andrea Cioffi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Cioffi
Andrea Cioffi datisenato 2018.jpg

Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico
In carica
Inizio mandato 13 giugno 2018
Cotitolare Davide Crippa
Michele Geraci
Presidente Giuseppe Conte
Predecessore Antonio Gentile
Antonello Giacomelli
Ivan Scalfarotto

Senatore della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 15 marzo 2013
Legislature XVII, XVIII
Gruppo
parlamentare
Movimento 5 Stelle
Circoscrizione Campania
Collegio XVIII:
10 (Salerno)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Movimento 5 Stelle
Titolo di studio Laurea in ingegneria civile
Università Università degli Studi di Roma La Sapienza
Professione Ingegnere idraulico

Andrea Cioffi (Massa, 4 febbraio 1962) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Massa, da sempre vive a Salerno.

Nel 1990 si laurea in ingegneria civile edile all'Università Sapienza di Roma e dal 1992 pratica la libera professione di ingegnere nei settori idraulico e energetico.

Dal 1998 al 2002 è consigliere dell'Ordine degli ingegneri di Salerno.[1]

Ha fatto il volontario con Emergency per la costruzione di un ospedale in Afghanistan e con un centro di cardiochirurgia in Sudan.[2]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Elezione a senatore[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche italiane del 2013 viene eletto al Senato della Repubblica, nelle liste del Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Campania.[3]

Alle elezioni del 2018 viene rieletto senatore nel collegio uninominale di Salerno, sostenuto dal Movimento 5 Stelle.[4]

Il 13 giugno 2018 viene nominato sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico, nel Governo Conte di 5 Stelle e Lega.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ecco chi è Andrea Cioffi del Movimento 5 Stelle della Campania, in NapoliToday, 27 febbraio 2013. URL consultato il 14 luglio 2016.
  2. ^ M5s, Andrea Cioffi nuovo capogruppo al Senato, in Lettera43.it, 15 gennaio 2015. URL consultato il 14 luglio 2016.
  3. ^ Senato, gli eletti in Campania: sedici al Pdl, sei al Pd, cinque al M5S e due a Monti, in NapoliToday. URL consultato il 31 marzo 2018.
  4. ^ Senato, confermato Cioffi (M5S): debacle di Iannuzzi a Salerno. URL consultato il 31 marzo 2018.
  5. ^ Governo, nominati 45 tra viceministri e sottosegretari: Castelli e Garavaglia al Mef. Crimi all'Editoria. Dentro anche Siri - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 12 giugno 2018. URL consultato il 22 agosto 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]