Anabolic Video

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anabolic Video
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione1991
Sede principaleChatsworth, California
Persone chiaveGregg Alan, Greg Dunn (Presidente)
Settorepornografia
ProdottiFilm pornografici
Note[1][2]
Sito webwww.anabolic.com

Anabolic Video è un'agenzia di casting pornografica con sede a Chatsworth, in California.[3] L'agenzia fu un pioniere nella pornografia gonzo ed è considerata una delle migliori produttrici di gonzo.[4]

Serie cinematografiche[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia ha avuto maggior successo nelle serie: Anabolic Penetrations, Balls Deep, Sweet Cheeks, Nasty Nymphos, The Gangbang Girl, Gangbang Auditions, Down the Hatch, Initiations e World Sex Tour.[4]

Attrici[modifica | modifica wikitesto]

Pornstars come Shelby Bell iniziarono la loro carriera con l'Anabolic Video.[5] Nel 1999 Vivian Valentine si ritrovò con un occhio nero dopo essere stata colpita da Jon Dough durante le riprese di Sesso rude, ma disse al riguardo: "Non ho rimpianti o risentimenti al riguardo".[6] Nel giugno 2004 Alexis Amore firmò un accordo di recitazione e regia nel quale avrebbe diretto otto o dieci film e star in sei film all'anno. Questo fece di lei la prima "contract girl" di Anabolic.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Javors, Diabolic Owner Addresses Split With Anabolic, XBIZ, 29 maggio 2007. URL consultato l'11 aprile 2009.
  2. ^ Anabolic Video Explores New 'Artcore' Genre, XBIZ, 3 giugno 2004. URL consultato l'11 aprile 2009.
  3. ^ ANABOLIC VIDEO SELLING CHATSWORTH OFFICE, AVN. URL consultato il 7 marzo 2009.
  4. ^ a b John Stuart, Anabolic Sees Bright Future, XBIZ, 18 settembre 2007. URL consultato l'11 aprile 2009.
  5. ^ www.planetclimax.com
  6. ^ Martin Amis, A rough trade, guardian.co.uk, 17 marzo 2001. URL consultato il 10 aprile 2009.
  7. ^ Rhett Pardon, Alexis Amore Inks Deal With Anabolic, XBIZ, 10 giugno 2004. URL consultato l'11 aprile 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Official website, su anabolic.com. URL consultato il 15 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2013).
  • Mobile website, su anabolicmobile.com. URL consultato il 4 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2014).