Kink (sito)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Kink
Logo Kink.svg
URL kink.com
Commerciale
Tipo di sito pornografico
Lingua Inglese
Registrazione
Proprietario
Creato da Peter Acworth
Lancio 1997
Stato attuale attivo
Slogan We demistify and celebrate alternative sexuality by providing the most authentic kinky experiences.

Kink è una società di San Francisco che gestisce un gruppo di siti web pornografici dedicati al BDSM e al fetish.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kink è stato fondato da Peter Acworth nel 1997, quando era uno studente di dottorato in finanza alla Columbia University. Dopo aver letto una storia in un tabloid britannico circa un pompiere che aveva guadagnato 250.000 £ in un breve periodo, grazie al lancio di un sito pornografico, Acworth decise di avviare un suo sito porno.[1] Siccome Acworth aveva un interesse prevalente verso il Bondage, orientò il sito verso la pornografia BDSM.[1]

Il sito si chiamava Hogtied.com e offriva inizialmente contenuti concessi in licenza da altri produttori. Il sito ebbe successo, e presto giunse ad incassare diverse migliaia di dollari al giorno. Acworth lasciò i suoi studi universitari per lavorare sul sito a tempo pieno.[1]

Il network Kink.com[modifica | modifica sorgente]

I siti che compongono il network di Kink sono:

  • Bound Gangbangs
  • Device Bondage
  • Divine Bitches
  • Electrosluts
  • Everything Butt
  • Foot Worship
  • Fucking Machines
  • Hardcore Gangbang
  • Hogtied
  • Kink Live
  • Men In Pain
  • Pissing
  • Public Disgrace
  • Real Fucking Couples
  • Sex And Submission
  • The Training Of O
  • The Upper Floor
  • Ts Pussy Hunters
  • Ts Seduction
  • Ultimate Surrender
  • Water Bondage
  • Whipped Ass
  • Wired Pussy

Complessivamente, al 29 agosto 2013, il network offre 8234 scene, con più di 1890 attrici,[2] tra cui le più prolifiche sono Isis Love (535 scene), Lorelei Lee (309 scene), Ariel X (233 scene), Bobbi Starr (232), Princess Donna (218), Bella Rossi (184), Aiden Starr (163 scene), Maitresse Maideline (162), Gia Dimarco (137), Harmony Rose (134), Rain Degrey (127), Beretta James (111), Felony (110), Amber Rayne (105 scene), Dana DeArmond (103); tra gli attori James Deen (101 scene) e Mark Davis (193).[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

2009
2010
2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c "A Disciplined Business" by Jon Mooallem, The New York Times Magazine, April 29, 2007.
  2. ^ a b Kink su Data18
  3. ^ a b XBIZ Awards - Past Winners, XBIZ Awards. URL consultato il 13 novembre 2011.
  4. ^ XBIZ Announces Finalist Nominees for 2010 XBIZ Awards, XBIZ, Wednesday, Dec 16, 2009
  5. ^ AVN Announces the Winners of the 2011 AVN Awards, AVN. URL consultato il 25 maggio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]