Alluvione in Piemonte del 1948

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alluvione in Piemonte del 1948
Disastro naturale
Targa commemorativa dell'alluvione del 1948.jpg
Il livello dell'acqua ad Asti raggiunse 1.75 metri
TipoAlluvione e frane
Data4 e 12 - 14 settembre 1948
LuogoAsti, Canelli, Albese, Chivasso, Piemonte Orientale
StatoItalia Italia
MotivazionePioggia torrenziale
Dissesto idrogeologico
Conseguenze
Morti49 (circa)
Feritin.d.
Sfollati400

Un sabato, il 4 settembre 1948, la provincia di Asti e l'Albese, nella fattispecie una vasta zona del Monferrato e delle Langhe (e in maniera più lieve Chivasso e il Piemonte Orientale), furono pesantemente colpite da un violento evento alluvionale che causò in particolare l'esondazione dei torrenti Borbore, Belbo, Triversa, Tinella, Talloria, Cherasca e il fiume Tanaro causando inizialmente la morte di 16 persone.[1] Tra il 12 ed il 14 settembre, si abbatté sulla zona un altro nubifragio, che aggravò ulteriormente le condizioni dei centri colpiti, bloccando le prime opere di soccorso. I morti complessivamente furono 49 e 400 i senza tetto.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'alluvione del 4 settembre 1948 (PDF), su israt.it. URL consultato il 7 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  2. ^ alluvione in Piemonte
  3. ^ SETTEMBRE. L'alluvione delle Langhe

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]