Aliberti Editore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aliberti editore)
Jump to navigation Jump to search
Aliberti Editore
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione2001 a Reggio Emilia
Sede principaleRoma
Persone chiave
  • Francesco Aliberti (editore)
  • Miriam Zanetti (amministratore delegato)
  • Alessandro Di Nuzzo (direttore editoriale)
Prodottilibri
Sito web

Aliberti editore (dal 2015 Compagnia editoriale Aliberti) è una casa editrice italiana, con sede operativa a Reggio Emilia e sede legale a Roma. Dal 2001 al 2018 si è qualificato come grande editore pubblicando circa 58 volumi l'anno.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Aliberti fonda la casa editrice sul finire del 2001. Radicata in Emilia, a giugno 2018 con un catalogo di circa 1000 titoli[1], Aliberti editore viene distribuita prima da Rizzoli (fino al 2008), poi da Messaggerie Libri con De Agostini per la promozione. Nella mostra al Salone di Torino 2011 per i 150 anni del libro, curata da Gian Arturo Ferrari, è stata compresa nei 15 fenomeni editoriali selezionati nell'esposizione del Lingotto.[2]

Dal 2009 Francesco Aliberti è anche socio della Contenuti Digitali srl che edita Reggio24Ore, ora 24emilia.com, un quotidiano locale digitale, nonché coeditore e azionista della Editoriale Il Fatto Spa, casa editrice romana del giornale «Il Fatto Quotidiano», diretto da Antonio Padellaro.[3][4]

Nel 2011 Francesco Aliberti costituisce con Vauro, Vincino e Cinzia Monteverdi la società editoriale per il rilancio de Il Male, storica testata satirica che segnò un'epoca fra il 1977 e il 1982. Il 7 ottobre 2011 esce in edicola il primo numero della rivista, distribuita a cadenza settimanale[5].

Dal 5 aprile 2013 Aliberti Editore Srl è messa in liquidazione come lo è anche E-Factory srl.[6][7]

Nel 2015 nasce Compagnia editoriale Aliberti. Il nuovo logo, una salamandra ("per la sua capacità di attraversare le fiamme rimanendo illesa") è disegnato da Vauro.[8]

Le collane[modifica | modifica wikitesto]

  • I lunatici accoglie romanzi insoliti e saggi fuori dalle righe.
  • Uguali_Diversi raccoglie interventi di studiosi e divulgatori sul tema dell'integrazione e della tolleranza fra culture differenti. Nella stessa collana gli interventi di Gad Lerner, Luciano Manicardi, Paolo Naso, Gabriella Caramore.
  • I dialoghi di Marco Alloni propone dialoghi con personaggi del giornalismo e della cultura contemporanea italiana su temi etici e le trasformazioni sociali. Include dialoghi con Marco Travaglio, Umberto Galimberti, Giulio Giorello.
  • Arcipelago raccoglie i maggiori successi internazionali di narrativa science fiction e fantasy.
  • Yahoopolis tratta delitti irrisolti, storie di crimine e di segreti di Stato.
  • Nessun Bavaglio è una collana di taglio giornalistico, pensata per gli e-book, che realizza docu-inchieste sulla realtà italiana.
  • Collana CSF accoglie libri realizzati dal direttore di collana stesso, Claudio Sabelli Fioretti, giornalista della scena italiana, che ha fatto dell'intervista un genere letterario. I libri scaturiscono dagli incontri di Claudio Sabelli Fioretti con alcuni personaggi molto noti del mondo della politica, dello spettacolo e della musica.
  • PLC è dedicata all'economia e al management. PLC è l'acronimo di Pier Luigi Celli, amministratore delegato LUISS, che ha ideato e dirige la collana.
  • Alibertifreestyle è un laboratorio di idee nato dall'incontro della casa editrice con un collettivo giovane e attento alle nuove tendenze sociali. Una collana di ricerca che accoglie la nuova narrativa giovane e insieme studia i trend più rilevanti dell'attuale cambiamento globale, quelle rivoluzioni di"coda lunga" che caratterizzano con vitalità gli orizzonti di oggi e di domani.
  • Gargantua&Pantagruel celebra la buona cucina e l'eccellenza tutta italiana del mangiar bene.
  • iDols celebra gli “idoli” del nostro tempo, che siano calciatori, artisti e personaggi dello spettacolo.
  • Meltin' Pot accoglie giovani scrittori e propone romanzi rivolti ai ragazzi. Diretta da Fabio Salvatore.
  • Clio è la seconda collana diretta da Fabio Salvatore e ospita al suo interno le biografie di personaggi noti dello spettacolo. Nella stessa collana le biografie di Katia Ricciarelli, Anna Longhi, Veronica De Laurentiis, Sarah Maestri.
  • Kids si rivolge ai più piccoli con le sue storie popolate da buffi e divertenti personaggi e con le sue pagine dai colori vivaci e sgargianti.
  • Junior è pensata per i bambini dai 6 agli 11 anni che muovono i primi passi nel mondo della lettura.
  • Terza Liceo è dedicata ai teenager: l'amore, le emozioni, il futuro, la scuola e le esperienze di vita visti attraverso gli occhi degli adolescenti.
  • Collana Tre raccoglie autori di prestigio che hanno realizzato testi di narrativa lontani dalla contingenza delle mode e fedeli a un'idea rigorosa di letteratura.
  • Aliberti Studi UNIPRESS, sigla editoriale, coordinata da Massimiliano Panarari, si articola su due filoni: uno filosofico e l'altro dedicato a storie e personaggi di rilievo nel mondo della cultura."I libri di Vattimo e Zabala" è diretta da Gianni Vattimo e Santiago Zabala, mentre la collana "Storie e Personaggi" è diretta dallo scrittore e giornalista RAI Pier Damiano Ori.
  • I Quaderni di QOL comprende testi di narrativa e monografie dedicati all'ebraismo e al dialogo interreligioso.[9]
  • Sbalzi d'umore, diretta da Stefano Andreoli e Alessandro Bonino, comprende volumi di impostazione umoristica e satirica.
  • Bestseller ripropone ad un prezzo contenuto le opere di maggior successo della casa editrice.

Autori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono riportati alcuni autori pubblicati da Aliberti con i relativi titoli:

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il compenso del libro Altri esercizi di pentimento, uscito nella primavera 2008, è stato corrisposto in Lambrusco, su richiesta dell'autore Pier Luigi Celli: 25 bottiglie di Campanone Lombardini ogni tre mesi per cinque anni[17].

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ricerca OPAC SBN, su opac.sbn.it.
  2. ^ fenomeno+editoriale&idSezione=24501 Torino, Aliberti è Fenomeno editoriale, su 24emilia.com. URL consultato il 29 marzo 2017.
  3. ^ Reggio24.com del 24 settembre 2009[collegamento interrotto]
  4. ^ "Il Fatto Quotidiano" n.1, del 23 settembre 2009 - disponibile in PDF
  5. ^ "Il Male" secondo Vauro, L'Espresso, 26 giugno 2011.
  6. ^ Visura della Camera di Commercio di Roma
  7. ^ Aliberti getta la spugna, casa editrice in liquidazione, su reggionline.com, 23 ottobre 2013. URL consultato il 19 marzo 2018.
  8. ^ Compagnia editoriale Aliberti, Chi siamo, su aliberticompagniaeditoriale.it. URL consultato il 19 marzo 2018.
  9. ^ Catalogo Aliberti editore 2008
  10. ^ Classifica Tuttolibri, La Stampa, 11.09.2010
  11. ^ a b Classifica Tuttolibri, La Stampa, 22.01.2011
  12. ^ Classifica Tuttolibri, La Stampa, 14.05.2011
  13. ^ Satiry.com, una risata ci disseppellirà, tit online, 27 Settembre 2011.
  14. ^ "La stanza del principe" di Alessandro Di Nuzzo vince il premio Mazara del Vallo Opera Prima, in 24 Emilia, 24 agosto 2015.
  15. ^ Vincenzo Mazzaccaro, «La truffa come una delle belle arti» di Gianluca Barbera, Solo Libri, 15 maggio 2017.
  16. ^ Luca Pantanetti, Nuovo premio per Vittorio Graziosi, Scriptorama, 13 aprile 2017.
  17. ^ Manti F., Tornare a Viale Mazzini? Non ci penso proprio, in Il Giornale, 21.05.2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria