Alessandro Mario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandromariorome.jpg

Alessandro Mario, all'anagrafe Alessandro Mario Gaziano (Agrigento, 27 dicembre 1972), è un attore italiano. Ha raggiunto la notorietà grazie alla serie televisiva Centovetrine, nel ruolo di Marco Della Rocca, vincendo due premi Telegrolla.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Conseguita la maturità linguistica ad Agrigento, sua città natale, si trasferisce a Roma, dove consegue la laurea in Lettere Moderne e Discipline dello Spettacolo presso l'Università La Sapienza. Inoltre studia recitazione e dizione presso il Conservatorio Teatrale "La Scaletta", fondato e diretto da Giovanni B. Diotiaiuti.

Nel 2000 si reca negli Stati Uniti, dove perfeziona la lingua inglese e studia recitazione. Tornato in Italia, riprende, dopo piccole altre precedenti esperienze, a lavorare in teatro, questa volta, sotto la direzione di Arnaldo Ninchi e Giuseppe Patroni Griffi.

Dopo l'esordio televisivo nella serie tv Incantesimo (2001), interpreta il ruolo del carnale e violento Duccio nella serie Il bello delle donne (2003).

Diventa molto popolare con la serie TV di Canale 5 CentoVetrine, dove, dall'ottobre del 2004 al 2008, interpreta il protagonista, Marco della Rocca, eroe romantico e tormentato, amatissimo dai telespettatori. Riceve nel 2005 e poi ancora nel 2006 la Telegrolla d'Oro, come miglior attore.

L'esordio al cinema risale al 2004, anno dell'uscita nelle sale del film Il siero della vanità, regia di Alex Infascelli. Alterna il lavoro televisivo e cinematografico con quello teatrale. Dopo aver recitato in opere di Luigi Pirandello, William Shakespeare e Arthur Miller, nel dicembre del 2005 porta sulle scene, al Teatro della Posta Vecchia di Agrigento, Alessandro Mario recita Pirandello, due monologhi tratti da Il fu Mattia Pascal e da Non si sa come.

Nel 2012 torna al cinema, interpretando in lingua inglese il ruolo di Bartolomeo Vanzetti nel film di produzione americana No God, No Master, regia di Terry Green, accanto al candidato all'Oscar David Strathairn.

Nel 2014, in collaborazione con il festival ’Il Dio di mio padre’, porta in scena ‘Viaggio con John Fante’, uno spettacolo in parole e musica, interamente dedicato all'opera dello scrittore italoamericano.

Nella stagione teatrale 2014-2015 è in cartellone al Piccolo Eliseo di Roma, protagonista della commedia romantica Vi presento Jack, sul tema dell'uomo che arriva dall'aldilà, già ispirazione dell'opera teatrale degli anni venti La morte in vacanza.

Nel giugno del 2014 l'attore torna sul set di Centovetrine, per interpretare ancora una volta Marco Della Rocca, sex symbol storico della serie che ha reso il suo volto famoso.

In occasione dei 95 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia, nel gennaio 2016 celebra lo scrittore ad Agrigento con lo spettacolo 'La Sicilia e il suo cuore', con l'omonima raccolta di poesie e i racconti tratti da 'Il mare colore del vino'.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Telegrolla d'Oro (2005) - Miglior attore
  • Telegrolla d'Oro (2006) - Miglior attore

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]