Alert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alert
villaggio
Alert – Veduta
Localizzazione
Stato Canada Canada
Provincia Flag of Nunavut.svg Nunavut
Divisione censuaria Regione di Qikiqtaaluk
Territorio
Coordinate 82°28′N 62°30′W / 82.466667°N 62.5°W82.466667; -62.5 (Alert)Coordinate: 82°28′N 62°30′W / 82.466667°N 62.5°W82.466667; -62.5 (Alert)
Abitanti 5 (2011)
Altre informazioni
Fuso orario UTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canada
Alert
Alert
Alert – Mappa

Alert è l'insediamento abitato più a nord del mondo[1]. È localizzato a circa 10 km a ovest di Cape Sheridan, nell'area nord-est dell'Isola di Ellesmere, nella regione di Nunavut in Canada. Alert dista solamente 817 km dal Polo nord[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Osservatorio di inquinamento dell'aria di Environment Canada

Sebbene nel censimento della popolazione canadese del 2011[3] l'insediamento non avesse alcuna persona residente ufficialmente, la popolazione oscilla tra 1 e 10 abitanti. Alert è popolata anche da abitanti temporanei che risiedono nella base militare per la "ricezione di segnali radio" denominata "Canadian Forces Station Alert" (CFS Alert), oltre a questa è presente la stazione meteorologica del dipartimento ambientale canadese, un laboratorio di monitoraggio dell'atmosfera globale, e l'aeroporto di Alert.

L'accampamento è circondato da colline e valli. Il mare è coperto dal pack durante tutto l'anno. Il clima locale è semi-arido, mentre i tassi di evaporazione sono molto bassi. Il sole di mezzanotte è visibile dall'ultima settimana di marzo fino alla metà di settembre, mentre il sole si trova completamente sopra l'orizzonte a partire dalla metà di aprile. Dalla metà di ottobre fino alla fine di febbraio il sole non compare mai sopra l'orizzonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La HMS Alert durante la spedizione polare del 1876

Sir George Nares fu la prima persona a raggiungere la punta più estrema dell'Isola di Ellesmere; Arrivò sulla nave HMS Alert nel 18751876[4]. La stazione meteorologica fu costruita nel 1950 e l'installazione militare nel 1958.

Il 13 aprile 2006 la radio canadese riportò che i costi di riscaldamento erano aumentati. A seguito di ciò le Forze aeree canadesi proposero dei tagli, e di mantenere i lavori nella stazione attraverso l'utilizzo di privati.[5]

Nell'agosto 2007, il Primo Ministro Canadese Stephen Harper visitò Alert durante la sua campagna per promuovere la sovranità Canadese nel Nord.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La base è servita da voli privati che effettuano l'atterraggio nel piccolo aeroporto (che consiste in una sola piccola pista scavata e spianata nel ghiaccio) i cui edifici di servizio sono anche i più a nord della base e quindi i più settentrionali del mondo. Inoltre è presente una strada (anch'essa tracciata nella neve compattata, che costituisce il suolo di Alert) che attraversa l'area della base da nord a sud collegando i due principali nuclei di edifici, percorribile con mezzi polari come gatti delle nevi e motoslitte.

Aree vicino ad Alert[modifica | modifica wikitesto]

Altri luoghi abitati sull'Isola di Ellesmere sono la base di ricerca ad Eureka, e la comunità di Inuit a Grise Fiord.

La più vicina città Canadese rispetto ad Alert è Edmonton, ad una distanza di 3,578 km; si trova più distante di Oslo, Norvegia, a 3,192 km, e di Reykjavík, Islanda, a 2,300 km.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Alert ha un clima polare. Il manto nevoso è presente per 10 mesi all'anno sulla neve media e, in alcuni punti riparati, la neve persiste tutto l'anno. Il mese più caldo, luglio, ha una temperatura media di 3,4° C, mentre solo luglio e agosto hanno una temperatura media sopra lo zero, e questi sono anche i mesi in cui si verifica oltre il 90% delle precipitazioni. Alert è anche poco piovosa (la quarta città meno piovosa nel Nunavut), con una media solo 158,3 millimetri di precipitazioni all'anno. La maggior parte di questo si verifica durante i mesi di luglio, agosto e settembre, per lo più in forma di neve. In media Alert vede mensilmente 17,4 mm di pioggia, meno di qualsiasi altro luogo nel Nunavut, tra giugno e settembre. Alert vede molto poche nevicate durante il resto dell'anno. Settembre è di solito il mese con la nevicata più pesante. Febbraio è il mese più freddo dell'anno e la media annuale di -17.7 ° C ed è la seconda più fredda nel Nunavut dopo Eureka. Nevicate possono verificarsi in qualsiasi mese dell'anno, anche se è possibile un media di 28 giorni liberi gelo in una media estiva.

Essendo di gran lunga a nord del circolo polare artico, ad Alert la notte polare inizia a partire dalla metà di ottobre e fino alla fine di febbraio, mentre il sole di mezzanotte inizia dalla prima settimana di aprile fino alla prima settimana di settembre. Ci sono due periodi relativamente brevi di crepuscolo dal 13 febbraio al 22 marzo e la seconda dal 19 settembre al 22 ottobre. La notte polare nautica, nella quale vi sono 24 ore completamente al buio con un solo e marginale crepuscolo astronomico, si verifica dal 19 ottobre al 22 gennaio.

Mese Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) −28,6 −29,4 −28,4 −20,4 −8,4 2,0 6,1 3,3 −5,3 −15,3 −22,3 −25,6 −27,9 −19,1 3,8 −14,3 −14,4
T. min. mediaC) −35,8 −37,0 −36,3 −28,1 −14,5 −2,7 0,7 −1,8 −11,5 −22,4 −29,6 −33,1 −35,3 −26,3 −1,3 −21,2 −21,0
Precipitazioni (mm) 7,2 7,0 7,5 10,6 11,6 12,0 31,8 17,9 22,3 13,4 10,4 6,8 21,0 29,7 61,7 46,1 158,5
Giorni di pioggia 9,0 7,7 7,3 8,5 7,5 7,4 10,9 9,2 10,1 10,5 8,7 9,2 25,9 23,3 27,5 29,3 106,0
Nevicate (cm) 9,0 8,1 8,7 12,6 18,0 13,5 20,0 16,9 33,1 20,2 15,2 9,3 26,4 39,3 50,4 68,5 184,6
Giorni di neve 9,1 8,6 8,3 9,1 9,4 6,9 6,3 7,4 11,3 12,2 9,7 9,9 27,6 26,8 20,6 33,2 108,2
Umidità relativa media (%) 66,8 66,6 66,9 71,1 81,5 87,1 85,1 86,1 84,6 75,7 70,3 67,2 66,9 73,2 86,1 76,9 75,8
Ore di soleggiamento mensili 0,0 0,0 110,4 323,6 428,6 333,0 321,6 269,1 111,4 3,9 0,0 0,0 0,0 862,6 923,7 115,3 1 901,6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lindor Reynolds, Life is cold and hard and desolate at Alert, Nunavut, in Guelph Mercury, 31 agosto 2000. (archiviato dall'url originale il ).
  2. ^ Alert, Nunavut, Government of Canada. URL consultato il 9 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2008).
  3. ^ See rectified count of private dwellings occupied by usual residents in Baffin Unorganized, NO, www12.statcan.gc.ca.
  4. ^ A History of the Canadian Coast Guard and Marine Services, su ccg-gcc.gc.ca.
  5. ^ Costly fuel prompts cuts at northern military station - Canada - CBC News

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN143144396