Alda Teodorani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alda Teodorani

Alda Teodorani (...) è una scrittrice, traduttrice e poeta italiana. Ha spaziato tra vari generi letterari tra cui l'horror, il giallo, l'erotico e il Noir, spesso contaminando tra loro i vari generi[1],[2]. Dario Argento ha detto di lei: "I racconti di Alda Teodorani somigliano ai miei incubi più profondi"[3],[4]. All'attività di scrittrice affianca quella di traduttrice. Fin dai suoi esordi, nel 1990, ha determinato la sua vena "splatter" scrivendo sceneggiature di fumetti, ha pubblicato racconti in antologie, quotidiani e riviste.[5] Insegna scrittura creativa alla Scuola Internazionale di Comics di Roma.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Lugo di Romagna nel 1968, ha trascorso molti anni a Massa Lombarda[6]. Ha esordito con il racconto Non hai capito nell'antologia Nero Italiano 27 racconti metropolitani pubblicato nella collana degli Oscar Mondadori nel1990. Con Carlo Lucarelli, Loriano Macchiavelli e Marcello Fois ha fondato il Gruppo 13[7],[8],[9],[10] composto da scrittori e illustratori dell'area emiliano-romagnola. In quell'occasione è entrata in contatto con Luigi Bernardi, l'editore che pubblicherà i suoi primi libri a partire dal 1991. Nello stesso anno, a causa delle difficoltà di tipo personale che incontra nella sua terra d'origine[11] lascia il Gruppo 13 e si trasferisce a Roma, dove tuttora vive e dove sono ambientate molte delle sue opere[12]: in particolare il suo primo libro, Giù, nel delirio, pubblicato nel 1991 da Granata Press, narra di una città malsana e degradata e Le radici del male, il volume successivo edito sempre da Granata Press nel 1993, in cui un serial killer che ama solo le piante e non le persone uccide a ripetizione in "un luogo di volta in volta allucinato, estremamente violento, crudele, disincantato, denudato, autistico, di solitudine e incomunicabilità quasi totali, nel quale tuttavia non mancano momentanei abbandoni, lontani barlumi"[13].

Nel 1994, insieme a Fabio Giovannini e Antonio Tentori ha contribuito alla nascita della corrente Neo-Noir, che postula un noir visto "dalla parte di Caino"[14].

Nel 1995 Teodorani firma per Rodeo Drive un contratto per la riscrittura del film ispirato a Il macellaio della autrice francese Aline Reyes e completa insieme al regista Tinto Brass una sceneggiatura intitolata Lola e il macellaio[15],[16]. Il progetto naufraga ancora una volta, e il regista userà alcune scene del copione già scritto per il film successivo, Monella, in cui il "macellaio" diventa un fornaio[17],[18].

Scrittrice pulp ante-litteram[19], già dopo diversi anni di attività firma un contratto con Giulio Einaudi Editore per un racconto in antologia, Gioventù cannibale[20] ma il suo tipo di scrittura splatter-pulp coi suoi temi di sangue[21],[22] coi suoi testi più violenti e popolari tra gli amanti del genere[22] già la colloca di diritto a fare parte della generazione letteraria dei cosiddetti Cannibali (letteratura)[23],[24].

Nel 2002, Teodorani pubblica in Francia un libro allora inedito in Italia, Belve - Cruatés per le Edizioni Naturellement e che entra nel novero dei libri in lizza al Prix Rosny-Aîné[25]. Pubblicato l'anno successivo con il titolo Belve in Italia, il romanzo sarà oggetto di due tesi di laurea[26],[27] e di una relazione alla Conferenza Annuale dell'American Association for Italian Studies e della Canadian Society for Italian Studies 2017 presso la Ohio State University dal titolo “Through the Eyes of the Beast: From Local Environmental Dystopia to Transnational Utopia” di Danila Cannamela, della University of St. Thomas. Sempre nel 2002, partecipa come relatrice agli incontri dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" dedicati all'editoria indipendente[28]. A settembre dello stesso anno alla Festa Nazionale di Liberazione, Dario Argento, regista cult di Alda Teodorani, presenta insieme a lei la riedizione di Le radici del male (Addictiions)[29]. Nel 2003, è relatrice a 'Addio alle armi' la terza edizione di 'Carovane', il convegno organizzato a Piacenza con il contributo della Provincia e del Comune di Piacenza[30].

Nel 2004, contribuisce alla nascita del convegno Roma Noir[31] appuntamento annuale nato in seno al Dipartimento di Studi filologici linguistici e letterari dell'Università La Sapienza di Roma, facendo parte del comitato scientifico[32], tenendo conferenze in seno al Convegno e facendo parte della giuria del concorso letterario a esso legato anche nelle successive edizioni[32],[33],[34],[35],[36],[37].

Nel giugno del 2005 viene invitata all'università di Würzburg in Germania, dove tiene un seminario sulla sua scrittura[38] e nel settembre del 2006, a Ravenna, partecipa al festival del giallo e del noir italiani Giallo luna Nero notte[39]. Nello stesso anno inizia la collaborazione con il Premio Letterario Profondo GIallo patrocinato da Roma Capitale, dalla Regione Lazio e da Il Giallo Mondadori, facendo parte della giuria nelle edizioni 2005 e 2006[40],[41]. Sempre nel 2005, insieme a Elena Clementelli, Silvia Brè e Walter Mauro fa parte della giuria del concorso letterario IOscrivo di Perrone editore.

Nel 2006, con Bloody Rainbow (Hacca) la scrittrice raccoglie interviste e bibliografia critica in un unico volume, che sarà presentato al salone del libro di Torino da Alan Altieri[42].

I suoi racconti hanno ispirato i film di Appuntamenti Letali (2006), DVD realizzato con il patrocinio del portale Filmhorror, comunità di film-maker indipendenti[43]. Sempre nel 2006 realizza un CD di musica e spoken word, Coltelli, contenente la lettura di un suo racconto, che viene poi stampato e distribuito dalla casa editrice Underground Press nel 2006 e dal quale viene tratto il cortometraggio omonimo per la regia di Paolo Fazzini.

Nel 2008, esce I sacramenti del male nella collana Il Giallo Mondadori, "della grande Alda Teodorani, quattro racconti lunghi per un instant-classic del genere 'Eros & Thanatos' eseguito con straordinario piglio letterario" (Alan D. Altieri) presentato per la prima volta nel corso della manifestazione Notte Noir a Soleto.

Nel 2009, Teodorani è relatrice al Convegno Genius Loci - Il Genere a Roma oggi: ovvero il Giallo e il Noir, la Fantascienza e il Fantastico nella produzione multimediale che si svolge all'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e collabora con lo storico gruppo di musica elettronica sperimentale Le Forbici di Manitù (che aveva già realizzato con Luther Blissett Luther Blissett: The Original Soundtracks). La sinergia tra la scrittrice e la band porta alla realizzazione di un CD musicale nel quale Le Forbici di Manitù presentano brani inediti e canzoni che contengono inserti voce della stessa Teodorani, intitolato L'isola (2010)[44]: il CD è ispirato all'omonimo racconto della scrittrice (stampato nel booklet allegato al CD e impreziosito dalle illustrazioni della mail-artist Emanuela Biancuzzi). L'isola uscirà poi nel 2011 in Francia per Les éditions de l'Antre.

Nel 2011, la sperimentazione prosegue con la ristampa di brani voce già editi nel libro Quindici desideri (Dario Flaccovio Editore 2005)[45] e presentati al convegno europeo Europa und die romanische Welt, svoltosi a Saarbrücken nel settembre 2005[46]: la nuova edizione è il prodotto DIY 15 desideri, disco di 15 gruppi che accompagnano la voce della Teodorani nei quindici brani erotici in confezione DVD contenente anche il libro con i brani in 4 lingue (italiano, francese, tedesco e inglese, illustrato da 15 artisti underground[47]. 15 desideri vede la partecipazione di 19 produttori indipendenti (tra cui la stessa autrice), e vi collaborano, tra componenti delle band, disegnatori, traduttori, grafici, coproduzioni, più di 70 persone. Sempre nel corso del 2011, la Kipple Officina Libraria conclude un accordo con la scrittrice e apre un nuovo progetto denominato Alda's Corner, uno spazio web che contiene diversi lavori della Teodorani in formato E-book, (tra cui il suo libro cult, Organi, e Belve, completamente rivisto dalla pubblicazione avvenuta in precedenza per i tipi Addictions) il file ePub non ha DRM. Nello stesso spazio, a corredo delle opere narrative, sono presenti interviste, recensioni, illustrazioni e audioracconti in MP3 con le musiche di Antonio D'Antuono, Officina Rumorosa, I Rumori Sovversivi. A maggio dello stesso anno, come ospite/case history, Teodorani tiene il workshop Gli strumenti di web marketing per le case editrici nell'ambito dells manifestazione immersioni Libri.

Sempre nel 2011, il romanzo Belve viene ripubblicato su carta per le edizioni Cut-Up di La Spezia. In un'introduzione firmata dalla stessa autrice e in una lunga conversazione con Pierluca D'Antuono in appendice al libro, la Teodorani spiega le caratteristiche di questa ultima versione "Final Cut" e analizza i temi sociali dell'opera. Nel 2012, l'autrice ripropone molte delle sue opere in ebook su Amazon.

Nel 2012 Teodorani è docente di scrittura creativa di Plotfarm, patrocinato da Roma Capitale in collaborazione con la Biblioteca Elsa Morante[48].

Nel dicembre 2015, l'autrice pubblica con la casa editrice deComporre di Gaeta il suo primo libro di poesia. Il titolo è emblematico: Ti odio poesia. Nella prefazione, il poeta Antonio Veneziani dice della Teodorani: "Racconta l'amore e la morte, l'abbandono, l'indifferenza, la stupidità e la grandezza. Ma non aspettatevi scorciatoie per la felicità, né pillole di saggezza, ma solo rapimenti e pedinamenti dell'utopia perché si trasformi in realtà, realtà di parole e poi magari realtà quotidiana."

All'inizio del 2016, la Teodorani pubblica con Stampa Alternativa un libro non di genere, ambientato nell'Emilia-Romagna degli anni Settanta, dal titolo Gramsci in cenere, che nel maggio 2016 vince il premio come migliore libro nell'ambito del Premio Bancarella nelle scuole[49]. Nello stesso anno, per Delos Books, viene pubblicata in ebook una serie di lavori dell'autrice in una collana dedicata dal titolo La Regina Nera.

Nel settembre del 2016 la passione animalista dell'autrice, più volte dichiarata fin dalle prime interviste[50] sfocia in Animali da Macello - Una storia bestiale, pubblicato da Stampa Alternativa nella collana Strade Bianche e che Teodorani firma insieme a Simonetta T. Hofelzer. Ad aprile 2017 Teodorani è invitata ai "Colloques" Licolar 2017 presso l'Università di Aix-Marseille ad Aix-en-Provence dove partecipa con una relazione su fumetto e graphic novel horror italiani[51]. Lo stesso mese segna il ritorno all'horror di Teodorani con la saga post-apocalittica Snake il vampiro.

Alda Teodorani è inserita nella Storia della Letteratura Italiana del XX secolo[52].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Alda Teodorani con Antonio Tentori.

Romanzi (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Giù, nel delirio (Granata Press, 1991);
  • Le Radici del male (Granata Press, 1993);
  • Il segno di Caino (Datanews, 1995);
  • Labbra di sangue (Datanews, 1997);
  • Sesso col coltello (Stampa Alternativa, 2001);
  • Organi (Stampa Alternativa, 2002);
  • Cruautés (Naturellement, 2002);
  • Le Radici del Male (Addictions 2002);
  • Belve (Addictions, 2003);
  • La Signora delle torture (Addictions, 2004);
  • Incubi (Halley Edizioni, 2005);
  • Bloody Rainbow (Hacca, 2006);
  • I sacramenti del male, Arnoldo Mondadori Editore (collana Il Giallo Mondadori 2008);
  • L'Isola (Les Editions de l'Antre, 2011);
  • Belve - Final Cut (con intervista di Pierluca D'Antuono e prefazione dell'autrice, Cut-Up, 2011);
  • Gramsci in cenere (Stampa Alternativa, 2016);
  • La Collezionista di organi (Profondo Rosso, 2016);
  • Snake - Il vampiro della città morta (Watson Edizioni, 2017)

Racconti (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

Traduzioni (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Geneviève Dubois, Fulcanelli: svelato l'enigma del più famoso alchimista del 20. secolo, Edizioni Mediterranee, 1996
  • Mario Mercier Il libro dell'angelo, Edizioni Mediterranee, 1997
  • Arie Luijerink, Reiki: 2º grado: esercizi pratici - traduzione dall'olandese con Jacqueline Braakman, Hermes, 1997
  • Gildas Bourdais, Il caso Roswell: gli extraterrestri sono già qui?, Edizioni Mediterranee, 1997
  • Irene van Lippe-Biesterfeld (Irene di Orange-Nassau), Dialogo con la natura: la via verso un nuovo equilibrio - traduzione dall'olandese di Jacqueline Braakman e Alda Teodorani - Edizioni Mediterranee, 1998
  • Stephane Benedetti- Aikido: il libro del principiante, Edizioni Mediterranee, 1998
  • AA.VV. Cronache ancestrali - Miti e leggende, con Costanza Rodotà, Hobby & Work, 1999
  • Fujita Saiko, Henry Plée, L'arte sublime ed estrema dei punti vitali, Edizioni Mediterranee, 2001
  • Jacques de Mahieu, Templari in America, Piemme, 1998
  • Bernard Raquin, Viaggi fuori dal corpo: la scoperta del viaggio astrale, Edizioni Mediterranee, 2001
  • Jacques Vicari, La torre di Babele, Arkeios, 2001
  • Claude Vareze - Allan Kardec: il fondatore della filosofia spiritista, Edizioni Mediterranee, 2001
  • Michelle Guay, Terapie energetiche e polaritá umana: un approccio olistico, Hermes, 2001
  • Rosemary Gray - Ginkgo biloba: una prodigiosa pianta millenaria, Hermes, 2002
  • Robert Miquel, L'universo delle forme sonore: l'azione e gli effetti del suono sull'uomo, Hermes, 2003
  • Jean de La Foye, Manuale di radiestesia: conoscere e gestire le onde di forma, Edizioni Mediterranee, 2004
  • Titus Burckhardt, Principi e metodi dell'arte sacra, Arkeios, 2004
  • Gérard Monsterleet - Il massaggio linfatico: tecniche e manipolazioni, Edizioni Mediterranee, 2006
  • Claude Darche, L'intuizione: accrescere le proprie possibilità, sviluppare la creatività, rinnovare la vita, Edizioni Mediterranee, 2007
  • Roger Fiammetti - Il linguaggio emozionale del corpo, Edizioni Mediterranee, 2007
  • Patricia Hidiroglou, Acqua divina: miti, riti, simboli. Edizioni Mediterranee, 2007
  • Il simbolismo delle nuvole: l'eternità fluttuante / Françoise Bonardel,.. et al.,a cura di Jacqueline Kelen, Edizioni Mediterraneee, 2008
  • Eric Baret - Yoga tantrico: Asana e pranayama del Kashmir, Edizioni Mediterranee, 2008
  • François Le Corre, Serge Toffaloni, Iniziazione all'osteopatia, Edizioni Mediterranee, 2009
  • Jean Herbert, Lo yoga dell'amore: le gesta di Krishna, Edizioni Mediterranee, 2010
  • Guillaume Néry,, Profondità: vita e segreti dell'uomo degli abissi, Edizioni Mediterranee, 2015
  • Olivier Paquet, Regina d'Ambra, Future Fiction, 2016
  • Maurice Renard, Profondo cielo - I pescatori di uomini,(Le peril bleu), Profondo Rosso, 2016

Curatele, introduzioni, postfazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nico Piancastelli, Poesie, Centro Stampa Lugo (Ravenna), 1988 (Prefazione);
  • Claudio de Tommasi, Carosello (in Storie Fusionali), 2000 (Prefazione);
  • Ivo Gazzarrini, Non sono morto, Prospettiva, 2002 (Prefazione);
  • Antonio Tentori, Suspiria - Il capolavoro horror di Dario Argento, Profondo Rosso, 2002 (Prefazione);
  • AA. VV., Duri a morire, Dario Flaccovio, 2003 (Prefazione);
  • Giovanni Buzi, Fluorescenze, Il Filo, 2004 (Prefazione);
  • Giovanni Buzi, Sesso, orrore e Fantasia, Massari, 2005 (Prefazione);
  • Noir no War, Giulio Perrone editore, 2005 (a cura di Alda Teodorani e Marco Milani)
  • Desdy Metus l'insonne - Crimini dimenticati, marzo-aprile 2005, edizioni Free Books (Prefazione):
  • Patrizia D'Agostino, Big Sister, Gallo, 2006 (Prefazione);
  • Antonio Tentori, Nero profondo, Cut-Up, 2009 (Prefazione);
  • Antonio Ferrara, Neila, Lettere Animate Editore, 2014 (Prefazione);
  • Henri Bergson, Fantasmi, Eliot, 2015 (Prefazione);
  • Luisa Gardenghi, Memorie e Poesie di una bibliotecaria, Bacchilega, 2016 (Postfazione)
  • Luca Piccolino, Antartide, Arduino Sacco Editore, 2017 (Prefazione)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Soggettista[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006: Il virus, di Cristian Arioli
  • 2006: Il corpo del gatto, di Alfonso Balzano
  • 2006: Piccole annotazioni per un amore impossibile, di Gianni Catani
  • 2006: Fiore, di Giulio Ciancamerla
  • 2006: Parassiti in bianco, di Gambini e Stocchi
  • 2006: Le Gambe di Leonardo - UN altro racconto, di Chiara Pavoni
  • 2006: Fame d'amore, di Adriano Razzi
  • 2006: Fame (Hunger), di Mario Alves Rebehy
  • 2006: Nuova edizione, di Cristian Tafani
  • 2006: L'amore ritrovato, di Paolo Vandoni
  • 2007: Appuntamenti letali, di AA.VV., Filmhorror
  • 2007: Alda Teodorani racconta Dario Argento, testo e interprete, di Enrico Pagliara
  • 2008: Coltelli, testo e interprete, di Paolo Fazzini

Camei[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996: L'arcano incantatore, di Pupi Avati
  • 1996: Festival, di Pupi Avati
  • 2016: Undercover Mistress, di Giulio Ciancamerla

Bibliografia critica (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Valerio Evangelisti, "E altri". Il caso Alda Teodoranii in Sotto gli occhi di tutti, L'Ancora del Mediterraneo, 2004;
  • Roberta Mochi, Libri di sangue, pagg. 57-82;
  • Elisabetta Mondello, La narrativa italiana degli anni Novanta, Meltemi editore, 2004, pagg. 96-99 e 108;
  • Elisabetta Mondello, Il Neo-noir: autori, editori, temi di un genere contemporaneo, in «Bollettino di Italianistica, Rivista di critica, storia letteraria, filologia e linguistica», Ed. Carocci e La Sapienza, anno I n. 1, pagg. 185 e 188-189;
  • Stefanie Rubenis, Quindici desideri von Alda Teodorani in Postmoderne Lyrik- Lyrik in der postmoderne Studien zu den romanischen literature Di Gerhard Penzkofer;
  • Monica Cristina Storini, "Spazi reali, spazi simbolici: corpo e scrittura nel noir al femminile", pagg. 89-112, in Elisabetta Mondello, (a cura di), Roma Noir 2007 - Luoghi e non luoghi del romanzo contemporaneo, Ed. Robin, 2007;
  • Monica Cristina Storini, "Amore e morte, la passione nel noir delle donne", pagg. 59-61, in Elisabetta Mondello, (a cura di), Roma Noir 2009 - L'amore ai tempi del noir, Ed. Robin, 2009;
  • (EN) Helena Lergetporer, Violence in the Italian Narrative Literature of the 1990s, Univerzita Karlova v Praze;
  • (DE) Stefanie Rubenis, Gewalt Am Frauenkoerper in Der Scrittura Femminile Nera: Zum Werk Von Laura Pugno, Alda Teodorani Und Isabella Santacroce, Peter Lang Gmbh, Internationaler Verlag Der Wissenschaften, 2012;
  • (EN) Barbara Martelli, Visualization and Domestication of the Dead Body in Italian Crime Fiction, Università di Auckland, 2015;
  • (ES) Yolanda Romano Martín, "Asesinas, psicópatas y desequilibradas. La maldad en femenino en el noir italiano", in Locas, escritoras y personajes femeninos cuestionando las normas : XII Congreso Internacional del Grupo de Investigación Escritoras y Escrituras, pagg. 1354-1369, Sevilla: Alciber (2015).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cornelia Klettke,Georg Maag, Reflexe eines Umwelt- und Klimabewusstseins in fiktionalen Texten
  2. ^ Liliana Talamo, Il corpo postumano nella letteratura italiana contemporanea, Bollettino 900, Università di Bologna, 2010, n. 1-2
  3. ^ Marisa Rusconi, È tutto horror quel che riluce, L'Espresso, Settembre 1994
  4. ^ Roberto Barbolini, Dark Lady all'italiana, Panorama, 11 febbraio 1994
  5. ^ Racconti e traduzioni di Alda Teodorani
  6. ^ La donna del mistero, Bassa Romagna,
  7. ^ L'Europeo, 5 luglio 1991
  8. ^ Humanite.fr, intervista a Carlo Lucarelli
  9. ^ Massimo Carloni, 17 casi per il commissario Chiara de Salle, F.lli Frilli, 2005
  10. ^ Trent'anni di giallo italiano: Omaggio a Loriano Macchiavelli e Antonio Perria, Université de Paris X: Nanterre. CRIX. Centre de recherches italiennes, 2004, p. 12.
  11. ^ hacca.it Chiara Poletti ci parla dell'incontro di Alda Teodorani a GialloLuna NeroNotte[collegamento interrotto]
  12. ^ Agnieszka Domaradzka, Le sfumature del nuovo noir italiano Dal giallo al nero, in Romanica Università Adam Mickiewicz di Poznań, 2 (3)/2011.
  13. ^ Vittorio Catani. Le radici del male su fantascienza.com, 16 dicembre 2002
  14. ^ Elisabetta Mondello.Il Neonoir. Autori, editori, temi di un genere metropolitano
  15. ^ Alda Teodorani, progettobabele.it.
  16. ^ Critique interview Alda Teodorani, sueursfroides.fr.
  17. ^ Non c'è niente di gioioso nel sesso di Monella, repubblica.it.
  18. ^ Lietta Tornabuoni, Monella, in La Stampa, 1º febbraio 1998.
  19. ^ Valerio Evangelisti, Sotto gli occhi di tutti: ritorno ad Alphaville, L'ancora del mediterraneo, 2004.
  20. ^ Mario Tirino. Sesso con il coltello, le ossessioni cruente di Alda Teodorani su thrillermagazine.it
  21. ^ Elisabetta Mondello, In principio fu Tondelli, Il Saggiatore, 2007.
  22. ^ a b Elisabetta Mondello, Roma noir 2005: tendenze di un nuovo genere metropolitano, Robin, 2005.
  23. ^ Vittore Baroni, Alda Teodorani, in Pulp, Luglio/Agosto 2003.
  24. ^ Alessandro Mezzena Lona, Io, Alda, scrittrice maledetta, in Il Piccolo, 24 dicembre 1996.
  25. ^ Alda Teodorani in lizza per il prix rosny-ainé, fantascienza.com.
  26. ^ Liliana Talamo, Il corpo postumano nella letteratura italiana contemporanea come metafora di dolore e incomunicabilità, in Bollettino '900, n. 1-2 I-II Semestre, 2010.
  27. ^ Francesca Piscedda, Analisi informatica del romanzo Belve di Alda Teodorani (tesi di laurea), 2015 Università La Sapienza
  28. ^ Incontro con Mystero e l'editoria indipendente, fantascienza.com.
  29. ^ Diritti alla festa, in Liberazione, 7 settembre 2002.
  30. ^ 'Carovane', Scrittori su Cile 30 anni dopo e su 11 settembre, in Notiziario Libri Ansa, 25 luglio 2003.
  31. ^ Roma Noir 2004 - Autori, editori, testi di un genere metropolitano su romanoir.it, 2004
  32. ^ a b Elisabetta Mondello, Roma noir 2005: tendenze di un nuovo genere metropolitano, Robin, 2005
  33. ^ Elisabetta Mondello, Roma noir 2006: modelli a confronto, l'Italia, l'Europa, l'America, Robin, 2006.
  34. ^ Elisabetta Mondello, Roma noir 2007: luoghi e nonluoghi nel romanzo nero contemporaneo, Robin, 2007.
  35. ^ Elisabetta Mondello, Roma noir 2008 “Hannibal the Cannibal c'est moi?: realismo e finzione nel romanzo noir italiano, Robin, 2008.
  36. ^ Elisabetta Mondello, Roma noir 2010: scritture nere : narrativa di genere, new Italian epic o post-noir?, Robin, 2010.
  37. ^ Elisabetta Mondello, Roma Noir 2011, la città nelle scritture nere, Robin, 2011.
  38. ^ Literaturtage mit der Gegenwartsautorin Alda Teodorani (PDF), romanistik.uni-wuerzburg.de.
  39. ^ Gialloluna Neronotte 4. edizione 2006 : il giallo in rosa., in Catalogo Giallo Luna nero notte, Ravenna.
  40. ^ Premi e concorsi, club.it.
  41. ^ Profondo Giallo . I nomi dei vincitori, thrillermagazine.it.
  42. ^ Fiera Internazionale del Libro di Torino - Vetrina eventi, vetrina-eventi.com.
  43. ^ Antonio Tentori, I VOLTI DELLA PAURA Horror e thriller italiani del Duemila (PDF), fanta-festival.it.
  44. ^ Alda Teodorani/ Le Forbici Di Manitu' L'Isola, ondarock.it.
  45. ^ Stefanie Rubenis, Quindici desideri von Alda Teodorani - Ein pulp-lyrisches Ton-Bild-Text-Werk, 2007.
  46. ^ Stefanie Rubenis (München), 15 Desideri von Alda Teodorani – ein Audio Art Book -Europa und die romanische Welt, Saarbrücken, 25. - 29 settembre 2005
  47. ^ Alda Teodorani presents “Quindici Desideri", storiadellamusica.it.
  48. ^ Plotfarm laboratorio di scrittura creativa, comune.roma.it.
  49. ^ Confesercenti (PDF), confesercentiravenna.it.
  50. ^ Progetto Babele - Intervista a Alda Teodorani, progettobabele.it.
  51. ^ Colloque Licolar (PDF), caer.univ-amu.fr.
  52. ^ Giovanni Nocentini, Silvio Ramat, Neuro Bonifazi, Lia Bronzi, Giorgio Luti, Sirio Guerrieri, Storia della letteratura italiana del XX secolo, Helicon, 2000 -

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN71611294 · ISNI: (EN0000 0003 8470 1295 · LCCN: (ENn94041133 · GND: (DE1025051580