Acque di primavera (film 1989)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acque di primavera
Titolo originaleTorrents of Spring
Paese di produzioneRegno Unito, Francia, Italia
Anno1989
Durata101 min
Rapporto1,85:1
Generedrammatico, sentimentale
RegiaJerzy Skolimowski
SoggettoIvan Turgenev
SceneggiaturaJerzy Skolimowski, Arcangelo Bonaccorso
ProduttoreMario Cotone, Michael Relph, Angelo Rizzoli Jr.
FotografiaWitold Sobocinski, Dante Spinotti
MontaggioCesare D'Amico, Andrzej Kostenko
MusicheStanley Myers
ScenografiaFrancesco Bronzi
CostumiSibylle Ulsamer
TruccoGiuseppe Banchelli, Giancarlo De Leonardis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Acque di primavera è un film del 1989 diretto da Jerzy Skolimowski e tratto dall'omonimo racconto di Ivan Turgenev.

Fu presentato in concorso al 42º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giovane russo Dimitri Sanin proprietario terriero, sta compiendo un viaggio in Germania, quando conosce una ragazza di origine italiana, Gemma Rosselli, che gestisce insieme alla famiglia una piccola pasticceria in una città di provincia. La ragazza è già fidanzata ma tra lei e Dimitri nasce presto un tenero amore. Gemma rompe allora il fidanzamento e accetta con entusiasmo di sposare Sanin. Dimitri, che non è ricco, decide di vendere la sua proprietà alla ricchissima Maria Nicolaievna, la moglie del principe Polozof, suo amico. Maria, dopo un'infanzia misera è stata riconosciuta come figlia legittima dal ricchissimo padre morente, e ne ha quindi ereditato l'immenso patrimonio, ma è rimasta segnata dalle umiliazioni subite.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1989, festival-cannes.fr. URL consultato il 26 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema