Abraxas (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Abraxas
ArtistaSantana
Tipo albumStudio
Pubblicazionesettembre 1970
pubblicato negli Stati Uniti
Durata36:59 (LP)
50:41 (CD del 1998)
Dischi1
Tracce9
GenereRock latino[1]
EtichettaColumbia Records (KC 30130)
ProduttoreFred Catero
Santana
ArrangiamentiCarlos Santana (eccetto brani: Se a cabo, Samba pa ti e El nicoya)
José Areas (Se a cabo)
Carlos Santana e Gregg Rolie (Samba pa ti)
José Areas, Michael Carabello e Rico Reyes (El nicoya)
RegistrazioneSan Francisco al Wally Heider Recording Studio (eccetto brano: Incident at Neshabur)
San Mateo al Pacific Recording (brano: Incident at Neshabur)
FormatiLP / CD / MC
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[2]
(vendite: 500 000+)

Regno Unito Regno Unito (1)[3]
(vendite: 100 000+)

Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (5)[4]
(vendite: 5 000 000+)

Francia Francia (3)[5]
(vendite: 300 000+)
Canada Canada (1)[6]
(vendite: 80 000+)

Santana - cronologia
Album precedente
(1969)
Album successivo
(1971)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[7] 5/5 stelle
Robert Christgau[8] C+
Storia della musica[9] 9/10 stelle
Sputnikmusic[10] 5.0 (Classic)
Piero Scaruffi[11] 6.5/10 stelle
Ondarock[12] 8.5/10 stelle (Disco consigliato)
Dizionario del Pop-Rock[13] 5/5 stelle
24.000 dischi[14] 5/5 stelle

Abraxas è il secondo album del gruppo rock dei Santana, pubblicato dalla casa discografica Columbia Records nel settembre del 1970.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al primo album del gruppo, Abraxas definisce più concretamente lo stile iniziale di Santana: una fusione tra suono tipico latino e rock and roll, contaminato da influenze blues e jazz, che hanno reso questo album un classico. Nel 2012, la rivista Rolling Stone ha inserito l'album al 207º posto della sua lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone [15].

Doveva essere un disco interlocutorio, con storici pezzi di mambo ed esperimenti di jazz latino. Invece fu l'atto di nascita della "poesia delle mescolanze". Quasi senza saperlo, Santana e i suoi inventarono la world music applicando la lezione dei vicoli messicani alla cultura occidentale.[16] Considerato spesso come il migliore tra gli album di Santana, ebbe un enorme successo internazionale proprio per la sua miscela di influenze latine con temi rock caratterizzati da overdrive di chitarra elettrica ed organo. Abraxas dimostrò al pubblico anche la versalità stilistica del chitarrista messicano, come nel brano Samba pa ti e Incident at Neshabur, entrambi strumentali. Le percussioni latine - congas, timbales e bongos - si rendono più evidenti in questo secondo album, laddove nel primo prevalevano le improvvisazioni blues e rock.

Nella classifiche Billboard 200 (sei settimane) ed ARIA Charts raggiunse la prima posizione, la terza posizione nella VG-lista, la quarta in Germania Ovest. Nelle chart inglesi, francesi ed olandesi Abraxas arrivò al 7º posto. Nel 1999 l'album entra nella Grammy Hall of Fame Award.

Il titolo dell'album deriva da una citazione del libro Demian di Hermann Hesse:

"Eravamo di fronte a lui e cominciammo a gelare dentro per lo sforzo. Abbiamo interrogato il dipinto, lo abbiamo vituperato, fatto l'amore con lui, pregato: lo abbiamo chiamato madre, lo abbiamo chiamato puttana e sgualdrina, lo abbiamo chiamato nostro amato, lo abbiamo chiamato Abraxas..." Il termine Abraxas ha un'origine gnostica.

Nel 1998, la Sony ha pubblicato una versione rimasterizzata, con tre brani inediti live: Se a cabo, Toussaint l'overture e Black Magic Woman/Gypsy Queen, registrati live alla Royal Albert Hall il 18 aprile del 1970.

Nel 1998, la Sony Music Entertainment in Giappone, parte della Sony Music, ha pubblicato anche una versione rimasterizzata di tipo SACD. Questo disco è registrato in stereo che comprende un unico strato SACD. Ciò vuol dire che i normali lettori non leggeranno il disco. Il SACD contiene le stesse tracce della versione CD.

Nel 2008, la Mobile Fidelity Sound Lab ha pubblicato un ulteriore versione dell'album, rimasterizzata sul loro ULTRADISC II (24K) Gold CD & LP.

La copertina rappresenta un particolare del dipinto del 1961 L'annunciazione, di Mati Klarwein[17].

Samba pa ti[modifica | modifica wikitesto]

Samba pa ti, tradotto in italiano significa "Samba per te".

Questo pezzo strumentale, tra i più noti dell'album e di tutta la carriera di Santana, fu ripreso nel 1982 da José Feliciano, che aggiunse un testo nella prima parte per poi finire proprio con Santana come Guest musicale in un eccezionale duetto di grandi chitarre (classica spagnoleggiante di Feliciano ed elettrica di Santana) nel crescente finale strumentale. È anche uno dei brani presenti nel libro di Nick Hornby 31 canzoni. È stato utilizzato nel Regno Unito come musica di sottofondo per gli annunci TV di "Marks & Spencer" del 2006.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

LP[modifica | modifica wikitesto]

Lato A (AL 30130)
  1. Singing Winds, Crying Beasts – 4:48 (musica: Michael Carabello)Registrato il 12 luglio 1970
  2. Black Magic Woman*/Gypsy Queen** – 5:17 (Peter Green */Gabor Szabo**)Registrato il 4 giugno 1970 (Black Magic Woman)/Registrato il 5 giugno 1970 (Gypsy Queen)
  3. Oye como va – 4:17 (Tito Puente)Registrato l'8 luglio 1970
  4. Incident at Neshabur – 4:58 (musica: Alberto Gianquinto, Carlos Santana)Registrato il 2 maggio 1970
Lato B (BL 30130)
  1. Se a cabo – 2:49 (José Areas)Registrato il 12 luglio 1970
  2. Mother's Daughter – 4:25 (Gregg Rolie)Registrato nel giugno 1970
  3. Samba pa ti – 4:46 (musica: Carlos Santana)Registrato il 19 luglio 1970
  4. Hope You're Feeling Better – 4:10 (Gregg Rolie)Registrato il 24 luglio 1970
  5. El nicoya – 1:29 (José Areas)Registrato l'11 luglio 1970

CD[modifica | modifica wikitesto]

Edizione CD del 1998, pubblicato dalla Columbia/Legacy Records (CK 65490)
  1. Singing Winds, Crying Beasts – 4:51 (musica: Michael Carabello)
  2. Black Magic Woman/Gypsy Queen – 5:19 (Peter Green/Gabor Szabo)
  3. Oye como va – 4:17 (Tito Puente)
  4. Incident at Neshabur – 4:58 (musica: Alberto Gianquinto, Carlos Santana)
  5. Se a cabo – 2:50 (José Areas)
  6. Mother's Daughter – 4:25 (Gregg Rolie)
  7. Samba pa ti – 4:45 (musica: Carlos Santana)
  8. Hope You're Feeling Better – 4:10 (Gregg Rolie)
  9. El nicoya – 1:30 (José Areas)
  10. Se a cabo – 3:47 (José Areas)Traccia bonus - Registrato dal vivo al The Royal Albert Hall di Londra il 18 aprile 1970
  11. Toussaint l'ouverture – 4:52 (Carlos Santana, Gregg Rolie, José Areas, David Brown, Michael Carabello, Michael Shrieve)Traccia bonus - Registrato dal vivo al The Royal Albert Hall di Londra il 18 aprile 1970
  12. Black Magic Woman/Gypsy Queen – 4:57 (Peter Green/Gabor Szabo)Traccia bonus - Registrato dal vivo al The Royal Albert Hall di Londra il 18 aprile 1970

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti
  • Alberto Gianquinto - piano acustico (brano: Incident at Neshabur)
  • Rico Reyes - voce (brano: Oye como va), voce e percussioni (brano: El nicoya)
Produzione
  • Fred Catero e Santana – produttori
  • Registrazioni (eccetto brano: Incident at Neshapur) effettuate al Wally Heider Recording Studio di San Francisco, California
  • Dave Brown e John Fiore – ingegneri delle registrazioni
  • MATIartwork copertina album
  • Bob Venosa – grafica copertina album
  • Marian Schmidt – foto copertina album
  • Joan Chase – foto interne copertina album [18]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1970 Billboard 200 Stati Uniti 1[19]
1970 Official Albums Chart Regno Unito 7[20]
1970 Offiziellechart Top Alben Germania 4[21]
1970 Dutch Charts Paesi Bassi 7[22]
1971 Hit parade Italia Album Italia 4[23]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Santana#search_section
  3. ^ https://www.bpi.co.uk/brit-certified/
  4. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Santana#search_section
  5. ^ https://snepmusique.com/les-certifications/?certification=Platine&interprete=Santana&titre=Abraxas
  6. ^ https://musiccanada.com/gold-platinum/?_gp_search=Santana&_gp_certification=platinum-albums
  7. ^ (EN) Abraxas, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 12 aprile 2021. Modifica su Wikidata
  8. ^ (EN) Robert Christgau: Santana, su robertchristgau.com.
  9. ^ Santana, su storiadellamusica.it.
  10. ^ (EN) Santana - Abraxas, su sputnikmusic.com.
  11. ^ The History of Rock Music. Santana, su scaruffi.com.
  12. ^ Santana, su ondarock.it.
  13. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 867.
  14. ^ Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, 24.000 dischi, Zelig, 2005, p. 861.
  15. ^ Greatest Albums List, su rollingstone.com. URL consultato il 12 aprile 2021.
  16. ^ Enrico Sisti, 10 giugno 1999 in Musica - Rock & Altro, supplemento a La Repubblica. Abraxas - Santana, su repubblica.it. URL consultato il 20 giugno 2018.
  17. ^ Santana's 'Abraxas' Album Cover Story, su groovyhistory.com. URL consultato il 12 aprile 2021.
  18. ^ Note di copertina di Abraxas, Santana, Columbia Records, KC 30130, 1970.
  19. ^ Abraxas Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 12 aprile 2021.
  20. ^ Abraxas Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 12 aprile 2021.
  21. ^ 175 Alben von Santana, su offiziellecharts.de. URL consultato il 12 aprile 2021.
  22. ^ Dutch Charts, su dutchcharts.nl. URL consultato il 12 aprile 2021.
  23. ^ Hit Parade Italia - Album 1971, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 12 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock