A Day Without Rain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Day Without Rain
ArtistaEnya
Tipo albumStudio
PubblicazioneNovembre 2000
Durata42:02
Tracce12
GenereNew age
EtichettaWarner Music
ProduttoreNicky Ryan
RegistrazioneAigle Studios
(1998-2000)
Note15 000 000+[1]
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[2]
(vendite: 20 000+)
Brasile Brasile[3]
(vendite: 100 000+)
Francia Francia[4]
(vendite: 50 000+)
Hong Kong Hong Kong[5]
(vendite: 10 000+)
Messico Messico[6]
(vendite: 75 000+[7])
Polonia Polonia[8]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[9]
(vendite: 140 000+)
Austria Austria[10]
(vendite: 20 000+)
Belgio Belgio (2)[11]
(vendite: 40 000+)
Canada Canada (8)[12]
(vendite: 800 000+)
Danimarca Danimarca[13]
(vendite: 30 000+)
Germania Germania (3)[14]
(vendite: 900 000+)
Giappone Giappone (3)[15]
(vendite: 750 000+)
Italia Italia (3)[16]
(vendite: 300 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi (3)[17]
(vendite: 150 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[18]
(vendite: 600 000+)
Spagna Spagna[19]
(vendite: 120 000+)
Svezia Svezia[20]
(vendite: 40 000+)
Svizzera Svizzera (2)[21]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (7)[22]
(vendite: 6 957 711+[23])
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[24]
(vendite: 15 000+)
Enya - cronologia
Album successivo
(2005)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[25] 3/5 stelle

A Day Without Rain è il quinto album in studio della musicista e cantante irlandese Enya, pubblicato nel novembre 2000 dalla Warner Music. Con più di 15 milioni di copie vendute è l'album di maggior successo di Enya e il 16° più venduto nel decennio 2000-2009.[1][26]

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Roma Ryan, musiche di Enya.

  1. A Day Without Rain – 2:38
  2. Wild Child – 3:47
  3. Only Time – 3:38
  4. Tempus Vernum – 2:24
  5. Deora Ar Mo Chroí – 2:48
  6. Flora's Secret – 4:07
  7. Fallen Embers – 2:31
  8. Silver Inches – 1:37
  9. Pilgrim – 3:12
  10. One By One – 3:54
  11. The First of Autumn – 3:10
  12. Lazy Days – 3:42

Singoli Estratti[modifica | modifica wikitesto]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

A Day Without Rain segna il ritorno al successo di Enya 5 anni dopo il suo ultimo album di inediti.
Dopo un primo periodo di risultati discreti, il disco acquisisce una notevole fama in tutto il mondo, soprattutto grazie al singolo Only Time, è stato inserito nella colonna sonora del film Sweet November del 2000 mentre l'anno successivo è stato prodotto un remix del pezzo ad opera di S.A.F. e Nicky Ryan, che ha riportato la canzone in testa alle classifiche, soprattutto grazie a un video pubblicato da un newyorkese dopo gli attentati dell'11 settembre 2001 che faceva uso proprio di questa rivisitazione del brano. Il secondo singolo Wild Child è il tema principale del film giapponese Calmi Cuori Appassionati del 2001. Il brano strumentale A day without rain è utilizzato da sempre come sigla del Meteo di Rainews24[27]
Anche se altamente acclamato dai fans, l'album ha ricevuto delle critiche per il suo breve tempo di durata e perché nelle versioni canadese e giapponese vi sono delle tracce aggiuntive.
L'album ha riscosso un grandissimo successo, in particolare nel 2001, divenendo l'album di Enya più venduto con 15 milioni di copie[28]. Grazie ai suoi strepitosi risultati, la cantante è stata nominata ai World Music Awards artista femminile di maggiori vendite nel 2001[29]. Oggi, 10 anni dopo, questo lavoro discografico rappresenta una delle massime espressioni della musica di Enya e risulta essere al numero 132 tra gli album più importanti della storia della musica[30] nonché uno dei più grandi successi commerciali degli ultimi anni.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Award (2002): Miglior Album New Age
Japanese Gran Prix Award (2001) Album dell'anno

Successo[modifica | modifica wikitesto]

In Italia l'album ha riscosso un buon successo tra la fine del 2000 e l'inizio del 2001, stazionando per 21 settimane nella Top 50[31] e occupandone per due la sesta posizione[32]
Le copie vendute finora sono più di 300.000, equivalenti a 3 dischi di platino e 6 dischi d'oro.

Piazzamenti in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
Australia[33] 4
Austria[34] 1
Belgio (Vallonia)[35] 9
Belgio (Fiandre)[36] 5
Canada[37] 4
Danimarca[38] 5
Finlandia[39] 29
Germania[40] 1
Giappone[41] 4
Grecia[42] 10
Irlanda[43] 7
Italia[32] 6
Paesi Bassi[44] 2
Polonia[45] 1
Nuova Zelanda[46] 5
Norvegia[47] 12
Classifica Polacca[48] 1
Spagna[49] 3
Svezia[50] 4
Svizzera[51] 2
Ungheria[52] 15
Regno Unito[53] 6
Billboard 200[37] 2
Billboard New Age Albums[37] 1
Billboard Catalog Albums[37] 18

Classifiche di Fine Anno[modifica | modifica wikitesto]

Paese (Anno) Posizione
Mondo (2001)[54] 5
Australia (2000)[55] 66
Australia (2001)[56] 62
Austria (2001)[57] 4
Austria (2002)[58] 36
Svizzera (2000)[59] 91
Svizzera (2001)[60] 6
Svizzera (2002)[61] 66
Billboard 200 (2002)[62] 18
Billboard New Age Albums (2002)[63] 1

Classifiche di Fine Decennio (2000-2009)[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
Mondo[64] 16
Paesi Bassi[65] 44
Billboard 200[66] 16
Billboard New Age Albums[67] 1

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Regione Vendite
America[vendite 1] 8 500 000+
Europa[vendite 2] 3 000 000+
Asia[vendite 3] 1 000 000+
Oceania[vendite 4] 200 000+
Mondo[vendite 5] 15 000 000+
  1. ^ Si intende l'insieme delle seguenti vendite: 7.000.000 in USA, 800.000 in Canada, 100.000 in Brasile, 100.000 in Messico, 50.000 in Argentina
  2. ^ Si intende la somma delle vendite certificate dalla IFPI.
  3. ^ Si intende la somma delle 750.000 copie vendute in Giappone
  4. ^ Si intende la somma delle 150.000 copie vendute in Australia, delle 20.000 vendute in Nuova Zelanda.
  5. ^ Si intende la somma totale delle vendite dell'album.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b "A Day Without Rain" è il disco di Enya di maggior successo con 15 milioni di copie, su enya.sk (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2012).
  2. ^ Certificazione CAPIF, su capif.org.ar. URL consultato il 30 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2012).
  3. ^ (PT) Enya – Certificados, Pro-Música Brasil. URL consultato il 19 gennaio 2021.
  4. ^ (FR) Les Certifications - Notre Base de Données, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 26 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ Certificazione IFPIHK, su ifpihk.org (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2012).
  6. ^ Certificazione AMPROFON, su amprofon.com.mx (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2013).
  7. ^ (ES) Criterios para las Certificaciones, AMPROFON. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  8. ^ Certificazione ZPAV, su zpav.pl (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  9. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2001 Albums, ARIA Charts. URL consultato il 29 dicembre 2015.
  10. ^ Certificazione IFPI Austria, su ifpi.at.
  11. ^ Certificazione IFPI Belgio, su ultratop.be.
  12. ^ (EN) Gold Platinum Database - Searchable Database - Enya, Music Canada. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  13. ^ Certificazione IFPI Danimarca, su hitlisterne.dk (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2010).
  14. ^ Certificazione IFPI Germania, su musikindustrie.de (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2010).
  15. ^ Stime di Vendite in Giappone ed Europa, su chartsinfrance.net.
  16. ^ Comunicato di fine anno "Musica e Dischi" (JPG), su img847.imageshack.us.
  17. ^ Certificazione NVPI, su nvpi.nl (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2009).
  18. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato l'8 aprile 2019.
  19. ^ Certificazione PROMUSICAE (PDF) [collegamento interrotto], su promusicae.com.
  20. ^ Copia archiviata (PDF), su ifpi.se. URL consultato l'8 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  21. ^ Certificazione IFPI Svizzera, su swisscharts.com.
  22. ^ Certificazione RIAA, su riaa.com (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  23. ^ (EN) 100 Best-Selling Albums of the SoundScan Era (Jul 28,2013), Trinitrent.com. URL consultato il 25 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  24. ^ (EN) The Official NZ Music Charts - Chart Archive, 20 May 2001, Nztop40.co.nz. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  25. ^ Recensione di Allmusic sull'album, su allmusic.com.
  26. ^ "A Day Without Rain" è il 16º album più venduto del decennio, su mediatraffic.de.
  27. ^ Sigla del Meteo di Rainews24, su youtube.com.
  28. ^ Enya.sk FAQ Archiviato il 21 marzo 2012 in Internet Archive.
  29. ^ Video Consegna World Music Award, su youtube.com.
  30. ^ Definitive 200, su rockhall.com. URL consultato il 22 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2008).
  31. ^ Classifica FIMI 06/12 aprile 2001, su fimi.it (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2001).
  32. ^ a b Andamento nella Top 20 Italiana, su italiancharts.com.
  33. ^ Andamento nella Classifica Australiana, su australian-charts.com.
  34. ^ Andamento nella Classifica Austriaca, su austriancharts.at.
  35. ^ Andamento nella Classifica in Vallonia, su ultratop.be.
  36. ^ Andamento nella Classifica nelle Fiandre, su ultratop.be.
  37. ^ a b c d Andamento nella Classifica Billboard, su billboard.com.
  38. ^ Andamento nella Classifica Danese, su danishcharts.com.
  39. ^ Andamento nella Classifica Finlandese, su finnishcharts.com.
  40. ^ Andamento nella Classifica Tedesca [collegamento interrotto], su musicline.de.
  41. ^ A Day Without Rain Quarto nella classifica Giapponese, su translate.google.it.
  42. ^ A Day Without Rain Decimo nella classifica Greca pubblicata nella rivista Billboard, su books.google.co.kr.
  43. ^ Posizione raggiunta nella classifica irlandese, su irish-charts.com.
  44. ^ Andamento nella Classifica Olandese, su dutchcharts.nl.
  45. ^ Archiwum OLIS
  46. ^ Andamento nella Classifica Neozelandese, su charts.org.nz. URL consultato il 30 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  47. ^ Andamento nella Classifica Neozelandese, su norwegiancharts.com.
  48. ^ Posizione Raggiunta nella Classifica Polacca, su olis.onyx.pl.
  49. ^ Andamento nella Classifica Spagnola, su afyvecharts.blogspot.com.
  50. ^ Andamento nella Classifica Svedese, su swedishcharts.com.
  51. ^ Andamento nella Classifica Svizzera, su hitparade.ch.
  52. ^ Poziione Raggiunta nella Classifica Ungherese, su mahasz.hu.
  53. ^ Andamento nella Classifica Inglese, su chartstats.com.
  54. ^ Classifica IFPI di Fine 2001 Archiviato il 17 novembre 2008 in Internet Archive.
  55. ^ ARIA End Of Year 2000
  56. ^ ARIA End Of Year 2001
  57. ^ Classifica Austriaca di Fine 2001, su austriancharts.at.
  58. ^ Classifica Austriaca di Fine 2002, su austriancharts.at.
  59. ^ Classifica svizzera di fine anno del 2000, su hitparade.ch.
  60. ^ Classifica svizzera di fine anno del 2001, su hitparade.ch.
  61. ^ Classifica svizzera di fine anno del 2002, su hitparade.ch.
  62. ^ Classifica Billboard 200 di fine 2001, su billboard.biz.
  63. ^ Classifica Billboard New Age Albums di fine 2001 [collegamento interrotto], su billboard.biz.
  64. ^ Classifica Mondiale di fine decennio, su mediatraffic.de.
  65. ^ Classifica Olandese di fine decennio, su dutchcharts.nl.
  66. ^ Classifica Billboard 200 di fine decennio, su billboard.com.
  67. ^ Classifica Billboard New Age Albums di fine decennio [collegamento interrotto], su billboard.biz.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica