Enya (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enya
ArtistaEnya
Tipo albumStudio
Pubblicazione1987
Durata39:06
Dischi1
Tracce15
GenereNew age
EtichettaBBC
ProduttoreNicky Ryan
Registrazione1985-1986
NoteRiedito nel 1992 come The Celts
Certificazioni
Dischi di platinoAustralia Australia[1]
(vendite: 70 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[2]
(Vendite: 1.200.000+)[3]
Enya - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1988)

Enya (ripubblicato nel 1992 come The Celts) è il primo album della cantante e musicista irlandese Enya, pubblicato nel 1987 dalla BBC.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Roma Ryan, musiche di Enya.

  1. The Celts – 2:50
  2. Aldebaran – 3:05
  3. I Want Tomorrow – 4:05
  4. March of the Celts – 3:10
  5. Deireadh an Tuath – 1:43
  6. The Sun in the Stream – 2:55
  7. To Go Beyond, Pt. 1 – 1:20
  8. Fairytale – 3:03
  9. Epona – 1:36
  10. Triad: St. Patrick / Cú Chulainn / Oisín – 4:25
  11. Portrait (Out of the Blue) – 3:11
  12. Boadicea – 3:30
  13. Bard Dance – 1:23
  14. Dan y Dŵr – 1:41
  15. To Go Beyond, Pt. 2 – 2:50

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Enya è il primo vero e proprio album in studio realizzato dalla cantante, pubblicato nel 1987, comprende musica scritta e registrata per la colonna sonora del documentario televisivo The Celts, trasmesso nel 1986. La novità rappresentata dallo stile di Enya è testimoniata da questa frase della cantante in un'intervista riguardo all'affidamento della parte musicale della serie:

« Inizialmente volevano un compositore diverso per ogni episodio ma poi, quando hanno sentito la nostra March Of The Celts, hanno voluto che scrivessimo per tutte le puntate. Hanno corso un bel rischio perché io ero solo una che aveva studiato musica, non avevano nessuna garanzia sulla qualità di musica che avrei composto »

Registrato nel 1986, non è stato distribuito sino al 1987, quando la serie è stata trasmessa per la prima volta. L'album era stato prima pubblicato nel Regno Unito dalla BBC sulla loro etichetta, e più tardi pubblicato in Nord America dalla Atlantic Records. Nel 1992, la Warner Music ha ristampato una versione remixata e leggermente rivista dell'album: The Celts. L'originale versione di Enya non è stata più prodotta.

I Fugees hanno campionato Boadicea da quest'album per la loro canzone Ready Or Not sull'album del 1996 The Score. Enya aveva intenzione di citare in giudizio il gruppo per violazione del copyright, in quanto non le avevano chiesto il permesso e non le diedero credito. Dopo aver saputo che i Fugees non erano dei rapper gangsta, Enya declinò la causa, e delle nuove etichette vennero posti su The Score dando ad Enya credito per il suo lavoro. Anche Mario Winans ha ripreso Boadicea per la melodia della canzone I Don't Wanna Know del 2004. Il produttore P. Diddy, da quel che si dice, ha contattato personalmente Enya per il permesso e le ha dato il 60 percento dei diritti d'autore. Il suo nome viene anche reclamizzato per la canzone ("Mario Winans featuring Enya and P. Diddy), che divenne una hit, posizionandosi alla n.2 sulla chart "Hot R&B/Hip-Hop Singles & Tracks" nel 2004. Boadicea è stata anche campionata da Nina Sky per il lancio del singolo Time To Go con Angie Martinez.

Nel 1990 Portrait venne sostituita con una versione più lunga, chiamata Out Of The Blue, che è stata distribuita sul lato B di Orinoco Flow. L'originale versione di Portrait si trova ancora sulle pubblicazioni BBC e Atlantic Records.

L'album ha venduto circa 2.8 milioni di copie, superando i 6 milioni insieme alla riedizione The Celts.[4][5]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Artista[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
massima
Australia[6] 26
Irlanda[7] 2
Nuova Zelanda[8] 15
Regno Unito[9] 69
Billboard New Age Albums[10] 14

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ARIA Montly Certifications 1990-Present, ARIA Charts. URL consultato il 29 dicembre 2015.
  2. ^ Certificazione Stati Uniti (RIAA), su riaa.com. URL consultato il 28 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  3. ^ Vendite negli Stati Uniti (Billboard), su books.google.co.kr. URL consultato il 28 settembre 2011.
  4. ^ Vendite di Enya", su stubpass.com.
  5. ^ "Enya" e "The Celts" 6 milioni di copie vendute, su news.ulster.ac.uk (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2015).
  6. ^ [1], Australia: andamento in classifica.
  7. ^ Copia archiviata, su enya.sk. URL consultato il 10 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2010)., Irlanda: massima posizione in classifica.
  8. ^ [2], Nuova Zelanda: andamento in classifica.
  9. ^ [3], Regno Unito: andamento in classifica.
  10. ^ [4], Billboard: andamento in classifica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica