AGCO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
AGCO
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriNYSE: AGCO
ISINUS0010841023
Fondazione1990 a Duluth
Fondata daManagement Buy-Out
Sede principaleDuluth
ControllateMassey Ferguson, Fendt, Valtra, Challenger, Fella, Lely Forage
Persone chiaveEric Hansotia[1](Presidente e CEO)
ProdottiMacchine agricole, Trattori, Mietitrebbie, Macchine per irrorazione e fienagione, Servizi finanziari
Fatturato11,1 miliardi USD (2021)
Utile netto897 milioni USD (2021)
Dipendenti21000 (2020)
Slogan«Your Agriculture Company»
Sito webwww.agcocorp.com/

AGCO è un gruppo statunitense con sede a Duluth in Georgia quotato a alla Borsa di New York. Fondato nel 1990 e cresciuto grazie a numerose acquisizioni fino a diventare per fatturato il terzo gruppo al mondo produttore di trattori e macchine agricole (dopo John Deere e CNH Industrial che tuttavia producono anche macchine movimento terra) ed è presente con oltre 2700 distributori e concessionari indipendenti in più di 140 paesi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990 AGCO nasce da un Management Buy-Out di Deutz-Allis ed inizia la produzione di macchinari agricoli a marchio AGCO Allis e Gleaner
  • 1991 AGCO acquisisce il marchio Hesston ed il 50% della proprietà dello stabilimento nella cittadina omonima in Kansas dove vengono prodotti macchinari per la fienagione (il rimanente 50% resta a Case International); nello stesso anno viene acquisita White Tractors
  • 1992 AGCO quota metà del proprio capitale sociale al NASDAQ, successivamente si sposta al NYSE nel 1994
  • 1993 vengono acquisite le attività relative a seminatrici e macchine da fienagione di White; nello stesso anno vengono acquisiti i diritti di distribuzione dello storico marchio Massey Ferguson per il Nord America
Trattore Massey Ferguson 6485
  • 1994 continuano le acquisizioni di cui la più importante è sicuramente quella che porta AGCO ad acquisire la holding che detiene tutte le attività internazionali del marchio Massey Ferguson
  • 1995 viene acquisita Tye Company che produce e distribuisce attrezzature agricole e per l'aratura a marchio Glencoe, Tye e Farmhand
  • 1996 viene acquisita Deutz Argentina (mentre il marchio Deutz-Fahr per la produzione di trattori veniva acquisito l'anno prima dal Gruppo Same); viene attivata una joint-venture con l'olandese Rabobank per l'erogazione di credito agevolato ai propri clienti
Trattore Fendt Vario 920
Trattore Massey Ferguson 5450 con rotante tagliaerba Fella
  • 2001 acquisita in Paesi Bassi la Ag-Chem Equipment, produttore di irroratrici e applicatori semoventi
  • 2002 viene acquisito da Caterpillar il marchio Challenger; nello stesso anno acquista anche Sunflower Manufacturing, produttore di seminatrici ed attrezzi per l'aratura
  • 2004 viene acquisita la finlandese Valtra e la controllata produttrice di motori SISU
  • 2007 AGCO entra nel capitale di Laverda SpA, produttore italiano di mietitrebbie, con il 50% delle quote
  • 2009 vengono aperti due nuovi stabilimenti in Cina
  • 2010 il restante 50% di Laverda viene acquisito, portando all'interno del gruppo il produttore tedesco di macchine per fienagione Fella Werke (controllato al 100% da Laverda)
  • 2011 viene acquisita GSI Holding, azienda specializzata nella produzione di sistemi di immaganizzamento di cereali e la ShanDong Dafeng Machinery, azienda cinese con sede a Jinan produttrice di mietitrebbie[2]
  • 2012 viene finalizzato l'acquisto del 60% di Santal Equipamentos, produttore brasiliano di macchine per la raccolta di canna da zucchero ed il 49% di Algeria Tractors Company, che inizierà la produzione di trattori a marchio Massey Ferguson nello stabilimento di Constantine[3]
  • 2017 acquisito il marchio Lely Forage, azienda produttrice di macchine da fienagione (rotopresse, voltafieno, giroandanatori, carri da carico, falciatrici, fasciatori).

Stabilimenti e sedi attuali[modifica | modifica wikitesto]

Stabilimento Fendt a Marktoberdorf, Germania, 2009
Nord America
Sud America
Veduta dello stabilimento produttivo AGCO a Feucht, Germania, 2010
EMEA
Stabilimento AGCO di Breganze, Italia, sede di Laverda, 2012
Asia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Archiviato il 1º luglio 2014 in Internet Archive. AGCO Martin Richenhagen
  2. ^ Copia archiviata, su scribd.com. URL consultato il 1º novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2013). AGCO acquisisce la Shandong Dafeng Machinery
  3. ^ The Investor Relations website contains information about AGCO's business for stockholders, potential investors, and financial analysts. AGCO Joint-Venture in Algeria

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN263261934 · ISNI (EN0000 0004 0550 657X · WorldCat Identities (ENlccn-nr00027723