Zooplancton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La medusa è uno degli organismi del megaplancton

Lo zooplancton è una delle tre tipologie di plancton, con il fitoplancton e il batterioplancton.

È composto da organismi animali non autonomi nel movimento, ma che si lasciano trasportare dalla corrente. Lo zooplancton si divide in tre fasce a seconda della grandezza degli individui:

Un'altra categorizzazione dello zooplancton è basata sul ciclo vitale degli organismi:

  • oloplancton quando tutto il ciclo viene compiuto nel plancton (es: molti copepodi)
  • meroplancton quando solo uno stadio, di solito larvale (stadio di dispersione) è planctonico mentre l'adulto ha abitudini bentoniche o nectoniche (es: quasi tutti gli organismi marini hanno uno stadio planctonico)

Gruppi tassonomici[modifica | modifica wikitesto]

Lo zooplancton comprende rappresentanti di moltissimi gruppi, di seguito un parziale elenco delle forme dell'oloplancton:

Il meroplacton è invece composto dalle larve di:

e quasi tutti gli altri gruppi.

Ruolo nelle catene alimentari[modifica | modifica wikitesto]

Tra lo zooplancton sono presenti sia elementi erbivori (ovvero che si cibano di fitoplancton) che predatori. A loro volta i predatori potranno essere preda di altri predatori più grandi in una serie continua che parte dal piccolo copepode ed arriva al gigantesco capodoglio. Il plancton e quindi anche lo zooplancton è alla base di tutte le catene alimentari marine e forniscono alimento a specie di rilevante interesse economico (sardine, acciughe ed aringhe, per esempio, sono planctofaghe), nonché ai più grandi animali marini come balene, lo squalo balena e lo squalo elefante

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]