Siphonophora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Siphonophora
Haeckel Siphonophorae.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Radiata
Phylum Cnidaria
Classe Hydrozoa
Ordine Siphonophora
(Eschscholtz, 1829)
Sinonimi

Siphonophorae

Famiglie

Vedi testo

I sifonofori (Siphonophora) sono un ordine di idrozoi, una classe di invertebrati marini appartenenti al phylum degli Cnidaria, composto da circa 150 specie olopelagiche.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di colonie di zoidi altamente specializzati e con una spiccata differenziazione morfo-funzionale, tanto che alcuni autori li hanno definiti dei "superindividui".

La specie più conosciuta è la Physalia physalis, nota anche come caravella portoghese, lunga circa 20 cm ma i cui tentacoli possono raggiungere i 50 metri.

Sifonofori di Haeckel[modifica | modifica sorgente]

Ernst Haeckel ha descritto alcuni sifonofori nel suo Kunstformen der Natur (1904).

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

L'ordine dei Siphonophora è diviso in diverse famiglie[1]:

Altri ordinamenti alternativi sono stati proposti da altre fonti; in alcune[2] di esse l'ordine è diviso in tre sottordini (Calycophorae, Physophorae, Rhizophysaliae) o, per altri[3][4] ancora, sempre in tre sottordini ma chiamati in modo differente (Calycophorae, Cystonectae, Physonectae).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Secondo Catalogue of Life.
  2. ^ (EN) Animal Diversity Web
  3. ^ (EN) MarBEF Data System
  4. ^ (EN) Integrated Taxonomic Information System

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali