Tunicata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tunicati
Pyura spinifera.jpg
Pyura spinifera
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Tunicata
Lamarck, 1816
Sinonimi

Urochordata

Classi

I Tunicati o Urocordati sono un subphylum dei cordati comprendente tre classi con complessivamente più di 3000 specie.

Il termine Urocordati si riferisce al fatto che questi organismi possiedono la notocorda nell'estremità caudale (uro in greco significa coda) presente nello stadio larvale; il termine Tunicati deriva invece dal rivestimento del corpo, chiamato tunica. Attualmente il termine valido per l'indicazione di questo subphylum è Tunicata[1].

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La corretta classificazione di questi animali, già noti nell'antichità, è opera dello zoologo russo Aleksandr Kovalevskij che nel 1866 dimostrò che sono cordati.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La notocorda, che è presente nello stadio larvale pelagico vagile, regredisce quasi sempre nella fase adulta bentonica sessile che si ha dopo la metamorfosi.

Il corpo ha l'aspetto di un sacco ed è avvolto dalla tunica secreta dall'epidermide. La cavità interna è occupata dalla faringe fessurata che svolge funzione respiratoria e di filtraggio del cibo. È presente inoltre l'endostilo che secerne del muco che agglutina le particelle alimentari.

Sopra la faringe branchiale vi è un ganglio nervoso accanto a cui, nelle forme che conducono vita libera, si trova un organo di senso statico (statocisti). Le Salpe possiedono anche un occhio semplice e quello complicato.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutti i Tunicati sono ermafroditi, ma i gameti maschili e femminili maturano in momenti diversi in uno stesso individuo; la fecondazione è esterna.

Accanto alla riproduzione sessuale è diffusa quella agamica, che dà luogo a colonie, e, in alcuni casi, vi è alternanza di generazioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi a questo proposito Integrated Taxonomic Information System.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali