Parafilia (filogenesi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di rapporto parafiletico

Si dice parafilia la proprietà di un gruppo sistematico di includere specie derivate tutte da un progenitore comune appartenente al gruppo ma senza includere tutti i suoi discendenti. Un tale raggruppamento è detto parafiletico.
Per esempio nel grafico a fianco possiamo considerare come parafiletico il gruppo costituito dalle ramificazioni C, D ed E.

Esempi sono il gruppo dei protisti, oppure diversi raggruppamenti intesi in senso classico come dinosauri rispetto agli uccelli. Situazione appunto simile a quella degli agnati, costituiti dai due gruppi principali delle lamprede e delle missine, alla quale succede poi l'evoluzione degli gnatostomi. Altri esempi sono il gruppo dei sarcopterigi, che se considerato in senso cladistico, quindi monofiletico, comprende anche tutti i tetrapodi non inclusi, mentre se inteso in senso classico si limita ai soli dipnoi, ed altri pochi gruppi come i celacantomorfi o gli osteolepimorfi.[non chiaro]

I metodi sperimentali per andare ad individuare i rapporti filogenetici tra i vari cladi ed individuare i rapporti di ingroup e di outgroup, nonché appunto le varie condizioni di parafilia, sono approfonditi alla voce filogenesi. La caratterizzazione tassonomica di molti gruppi infatti per cui si dava per scontata la monofilia infatti stanno dimostrando nuovi rapporti grazie alle nuove metodologie di filogenesi molecolare, informatica e recupero del DNA antico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]