Yu-Gi-Oh! Zexal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yu-Gi-Oh! Zexal
manga
Titolo orig. 遊☆戯☆王ゼアル
(Yu-Gi-Oh! Zearu)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Testi Shin Yoshida
Disegni Naoto Miyashi
Editore Shueisha
1ª edizione febbraio 2011 – in corso
Collanaed. V-Jump
Periodicità mensile
Tankōbon 7 (in corso)
Formato 11,4 × 17,2 cm
Rilegatura brossura
Pagine 185 circa
Target kodomo
Cronologia
  1. Yu-Gi-Oh! 5D's
  2. Yu-Gi-Oh! Zexal
  3. Yu-Gi-Oh! D Team Zexal
Yu-Gi-Oh! D Team Zexal
manga
Titolo orig. 遊☆戯☆王 Dデュエルチーム ゼアル
(Yū☆Gi☆Ō D Deyueru Chīmu Zearu)
Disegni Akihiro Tomonaga
Editore Shueisha
1ª edizione aprile 2012 – in corso
Collanaed. Saikyō Jump
Periodicità mensile
Target shōnen
Genere comico
Cronologia
  1. Yu-Gi-Oh! Zexal
  2. Yu-Gi-Oh! D Team Zexal
Yu-Gi-Oh! Zexal
serie TV anime
Astral e Yuma
Astral e Yuma
Titolo orig. 遊☆戯☆王ゼアル
(Yu-Gi-Oh! Zearu)
Autore Kazuki Takahashi
Regia Satoshi Kuwahara
Sceneggiatura Shin Yoshida
Character design
Mecha design Mitsuru Owa
Animazione Daisuke Furuya (produttore)
Dir. artistica Satoshi Shibata
Studio
Rete TV Tokyo
1ª TV 11 aprile 2011 – 24 settembre 2012
Episodi 73 (completa)
Durata ep. 24 min
Rete it. K2
1ª TV it. 9 giugno 2012 – 17 ottobre 2013
Episodi it. 73 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Censura it. No (fino all'episodio 49, versione originale giapponese)
(dall'episodio 50, versione statunitense censurata da 4Kids)
Cronologia
  1. Yu-Gi-Oh! 5D's
  2. Yu-Gi-Oh! Zexal
  3. Yu-Gi-Oh! Zexal II
Yu-Gi-Oh! Zexal II
serie TV anime
Titolo orig. 遊☆戯☆王ZEXALⅡ(セカンド)
(Yu-Gi-Oh! Zearu Sekando)
Autore Kazuki Takahashi
Regia Satoshi Kuwahara
Sceneggiatura Shin Yoshida
Character design
Mecha design Mitsuru Owa
Animazione
Dir. artistica Takashi Nakamura
Studio
Musiche
Rete TV Tokyo
1ª TV 7 ottobre 2012 – 23 marzo 2014
Episodi 73 (completa)
Durata ep. 24 min.
Rete it. K2
1ª TV it. 18 ottobre 2013 – in corso
Episodi it. 51 / 73 Completa al 70%.
Durata ep. it. dai 18 ai 23 min. (per la censura)
Censura it. (versione statunitense censurata da 4Kids)
Cronologia
  1. Yu-Gi-Oh! Zexal
  2. Yu-Gi-Oh! Zexal II
  3. Yu-Gi-Oh! Arc-V

Yu-Gi-Oh! Zexal (遊☆戯☆王ゼアル Yu-Gi-Oh! Zearu?) è la quarta serie del franchise di Yu-Gi-Oh!. Il manga, disegnato da Naoto Miyashi, è serializzato sulla rivista V Jump della Shueisha[1], mentre l'anime, prodotto da NAS e Studio Gallop, è stato trasmesso in Giappone su TV Tokyo dall'11 aprile 2011 al 24 settembre 2012 e in Italia su K2 dal 9 giugno 2012[2] al 17 ottobre 2013.

Un sequel, intitolato Yu-Gi-Oh! Zexal II (遊☆戯☆王ZEXALⅡ(セカンド) Yu-Gi-Oh! Zearu Sekando?), è stato trasmesso in Giappone su TV Tokyo dal 7 ottobre 2012[3] al 23 marzo 2014 e in Italia su K2 dal 18 ottobre 2013.

La serie introduce i Duel Gazers, dei visori per la realtà aumentata, e i mostri Xyz: sovrapponendo due o più mostri dello stesso livello, si può evocare un mostro Xyz che abbia quel rango. I mostri sovrapposti non scompaiono dal campo di gioco, ma diventano carte equipaggiamento (unità sovrapposte) e ognuna di esse può essere usata una volta sola durante il duello per attivare gli effetti dei mostri Xyz. Abbinando un Numero con una delle sue unità sovrapposte, il mostro compie l'evoluzione Caos Xyz e guadagna un'altra unità. In Yu-Gi-Oh! Zexal II vengono introdotti i mostri Caos Xyz, in grado di distruggere i Numeri.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yu-Gi-Oh! Zexal[modifica | modifica wikitesto]

Il logo della serie.

Ambientata nel futuro, nella città di Heartland, la storia si concentra su Yuma Tsukumo, un giovane duellante che mira a diventare il campione assoluto di Duel Monsters. Un giorno, durante un duello con Shark, il bullo della scuola, un misterioso spirito di nome Astral lo aiuta a vincere. Astral spiega a Yuma che sta cercando di recuperare la memoria perduta, trasformata nelle carte di 100 mostri Xyz chiamati Mostri Numero. I Mostri Numero hanno il potere di prendere il controllo del duellante che li usa e far emergere il suo lato oscuro. Per recuperare le 100 carte, Astral e Yuma fanno squadra e, dopo l'incontro con il Cacciatore di Numeri Kite Tenjo, ottengono l'abilità di fondersi in un'unica entità tramite il potere Zexal. Partecipando in seguito al Carnevale Mondiale di Duelli, Yuma affronta diversi avversari, tra i quali Tron e Dottor Faker, che vogliono i Numeri per i loro scopi malvagi.

Yu-Gi-Oh! Zexal II[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il Carnevale Mondiale di Duelli, la pace torna a Heartland, ma per poco: gli abitanti del Mondo Bariano arrivano sulla Terra alla ricerca dei Numeri, che, se raccolti tutti, porteranno al Codice Numeron, una carta divina che ha creato il mondo. La loro missione è distruggere il Mondo Astrale e, per farlo, riescono a resuscitare il loro dio, Don Thousand, sconfitto da Astral millenni prima. Yuma e Astral uniscono le forze con i loro amici Shark e Kite per sconfiggere i Bariani e salvare il Mondo Astrale dalla distruzione.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Yu-Gi-Oh! Zexal.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Yu-Gi-Oh! Zexal e Episodi di Yu-Gi-Oh! Zexal II.

La prima serie dell'anime è stata trasmessa su TV Tokyo dall'11 aprile 2011 al 24 settembre 2012, mentre la messa in onda della seconda è cominciata il 7 ottobre 2012[3].

In Italia la prima serie è andata in onda su K2 dal 9 giugno 2012[2] al 17 ottobre 2013, mentre la seconda dal 18 ottobre 2013.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigle d'apertura Yu-Gi-Oh! Zexal
  1. Masterpiece (マスターピース Masutāpīsu?) di mihimaru GT (ep. 1-25)
  2. BRAVING! di KANAN (ep. 26-49)
  3. Tamashī Drive (魂ドライブ Tamashī Doraibu?) di Color Bottle (ep. 50-73)
Sigle di chiusura Yu-Gi-Oh! Zexal
  1. Boku Quest (僕クエスト Boku Kuesuto?) di Golden Bomber (ep. 1-25)
  2. Setsubō no Freesia (切望のフリージア Setsubō no Furījia?, lett. La freesia della bramosia) di DaizyStripper (ep. 26-49)
  3. Wild Child di moumoon (ep. 50-73)
Sigle d'apertura Yu-Gi-Oh! Zexal II
  1. Orenai Heart (折れないハート Orenai Hāto?) di Hideaki Takatori (ep. 1-26)
  2. Kagami no Dual-ism (鏡のデュアル・イズム Kagami no Dyuaru-izumu?) di Petite Milady (ep. 26-50)
  3. Wonder Wings di Diamond☆Yukai (ep. 51+)
Sigle di chiusura Yu-Gi-Oh! Zexal II
  1. Artist (アーティスト Ātisuto?) di vistlip (ep. 1-26)
  2. GO WAY GO WAY di FoZZtone (ep. 26-50)
  3. Challenge the GAME di REDMAN (ep. 51+)

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Yu-Gi-Oh! Zexal e Capitoli di Yu-Gi-Oh! D Team Zexal.

Il manga, scritto da Shin Yoshida e illustrato da Naoto Miyashi, ha cominciato la serializzazione nel numero di febbraio 2011 della rivista della Shueisha V Jump, pubblicata il 18 dicembre 2010[4].

Un secondo manga spin-off, Yu-Gi-Oh! D Team Zexal (遊☆戯☆王 Dデュエルチーム ゼアル Yū☆Gi☆Ō D Deyueru Chīmu Zearu?), ha iniziato a essere serializzato mensilmente sulla rivista Saikyō Jump di Shueisha il 3 aprile 2012. Disegnato da Akihiro Tomonaga, contrariamente al primo la storia si concentra più sul lato comico e i personaggi sono disegnati in stile chibi.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La sigla di testa italiana della prima serie è Take a Chance, di Michael Brady, Shane Guenego e Arthur Murakami, usata anche nella versione in lingua inglese della 4K INC., benché l'edizione italiana sia stata doppiata sulla base della versione originale giapponese. A partire dall'episodio 19 viene invece usata la versione italiana della sigla, adattata da Studiocompresso e cantata da Mirko Albanese. Nella seconda serie, invece, viene usata Take a Chance in italiano per i primi due episodi e Halfway to Forever, sigla inglese della seconda serie di Michael Brady, Shane Guenego, Arthur Murakami e Jonathan Lattif, dall'episodio 3.

Dalla terza stagione (episodio 50) l'edizione italiana viene doppiata e censurata sulla base di quella americana, in quanto le immagini delle carte risultano prive delle descrizioni in lingua giapponese, le minigonne delle studentesse sono state allungate con un lavoro di editing, la zona inferiore di Astral (pur non presentando scene di nudità) è stata resa più luminescente e l'intera colonna sonora sostituita da brani di musica techno. Anche i nomi dei personaggi secondari, per i quali inizialmente era stato tenuto l'originale giapponese, vengono cambiati con i corrispettivi dell'edizione americana, come nel caso di Anna Kozuki, Gauche e Droite, che diventano Anna Kaboom, Nistro e Dextra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Yu-Gi-Oh! Zexal Anime, Manga Revealed, 13 dicembre 2010. URL consultato il 23 marzo 2012.
  2. ^ a b Yu-Gi-Oh! Zexal, il nuovo anime televisivo sul gioco di carte dal 9 giugno su K2, 29 maggio 2012. URL consultato il 30 maggio 2012.
  3. ^ a b (EN) Yu-Gi-Oh! Zexal II to Debut on October 7 in New Timeslot, 2 settembre 2012. URL consultato il 16 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Yu-Gi-Oh! Zexal TV Anime's Promo Video Streamed, 17 dicembre 2010. URL consultato il 23 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga