World Wrestling All-Stars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La World Wrestling All-Stars (WWA) fu una federazione di wrestling che nacque dopo il fallimento della Extreme Championship Wrestling (ECW) e della World Championship Wrestling (WCW). Nella promotion militarono alcuni lottatori non messi sotto contratto dalla World Wrestling Federation (WWF) dopo l’acquisizione della WCW (Jeff Jarrett, Lenny Lane, Lodi, Psychosis, Juvedtud Guerrera, Scott Steiner, Stevie Ray e Disco Inferno), altri che avevano militato nella federazione di Stamford (come The Road Dogg), e anche wrestler allora poco conosciuti (tra gli altri, Shark Boy, Nathan Jones, e Trinity).

Per alcuni di questi, la militanza in WWA fu breve (come d'altronde la vita della federazione), perché furono messi sotto contratto dalla WWE (Scott Steiner e Nathan Jones), o si accasarono alla giovane Total Nonstop Action Wrestling (Jeff Jarrett, Sting, Trinity, Shark Boy e Road Dogg/BG James).

L’ultimo campione di questa federazione fu Sting. Egli perse il titolo in un match di unificazione con il National Wrestling Alliance (NWA) World Champion Jeff Jarrett il 25 maggio 2003 ad Auckland, Nuova Zelanda.

Il proprietario della WWA fu Andrew McManus, che apparve anche durante alcuni show, ma esse furono solo apparizioni sporadiche. McManus non aveva molta esperienza come promoter di wrestling. Dopo che la WWA cessò di organizzare show, McManus fondò insieme ad altri la World Series Wrestling ma non si sa se oggi ha un ruolo nella WSW.

Titoli della WWA[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling