Wilfried Huber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wilfried Huber
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 76 kg
Slittino Luge pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Singolo, doppio
Squadra Carabinieri
Ritirato 2010
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali 0 2 5
Europei 1 3 2
Mondiali Juniores 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 29 settembre 2012

Wilfried Huber (Brunico, 15 novembre 1970) è un ex slittinista italiano, tra i pochi atleti ad aver partecipato ad almeno sei edizioni dei Giochi olimpici.

È fratello di Arnold, Günther e Norbert, a loro volta ex atleti di sport della slitta di alto livello.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In carriera ha gareggiato sia nel singolo che nel doppio, ma è in quest'ultima specialità che ha raggiunto i successi più prestigiosi, gareggiando sempre in coppia con Kurt Brugger.

In Coppa del Mondo ha debuttato nella stagione 1986/87, ha conquistato il primo podio l'11 gennaio 1987 nel doppio a Valdaora e la prima vittoria l'11 dicembre 1988 sempre nel doppio a Sarajevo. In classifica generale si è classificato in quattro occasioni al secondo posto nel doppio, nel 1989/90, nel 1992/93, nel 1994/95 e nel 1997/98 ed una volta ha raggiunto la terza piazza nel singolo, nel 1996/97.

Ha partecipato a sei edizioni dei Giochi olimpici invernali, eguagliando il record per gli sport invernali, che avrebbe potuto migliorare se fosse stato incluso nella squadra per Vancouver 2010, ma dopo le selezioni il capo allenatore della nazionale azzurra Walter Plaikner scelse di non convocarlo[1], al termine della stessa stagione ha deciso di ritirarsi[2].

L'esordio olimpico è avvenuto a Calgary 1988 dove si è classificato al settimo posto nel doppio, quattro anni più tardi ad Albertville 1992 è giunto quinto nel doppio, a Lillehammer 1994 ha colto la medaglia d'oro nel doppio (subito davanti ad un'altra coppia italiana composta dal fratello Norbert e da Hansjörg Raffl). Nella stessa olimpiade l'altro fratello Günther ha ottenuto il bronzo nel bob a due, solamente Arnold non è riuscito a prendere la medaglia dovendosi accontentare del quarto posto nel singolo dello slittino[3]. Ha partecipato per l'ultima volta nel doppio a Nagano 1998 chiudendo in quinta piazza; nelle due successive edizioni a Salt Lake City 2002 e Torino 2006 ha gareggiato nel singolo cogliendo rispettivamente la nona e la decima posizione.

Ai campionati mondiali ha conquistato sette medaglie ed altre due le ha conquistate nelle rassegne iridate juniores. Nel suo medagliere figurano inoltre sette medaglie ai campionati europei, tra le quali una d'oro.

Dopo il ritiro dall'attività agonistica è entrato a far parte dello staff tecnico della nazionale di slittino[4][5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale nel singolo: 3° nel 1996/97.
  • Miglior piazzamento in classifica generale nel doppio: 2° nel 1989/90, nel 1992/93, nel 1994/95 e nel 1997/98.
  • 47 podi (11 nel singolo e 35 nel doppio e 1 nelle gare a squadre):
    • 10 vittorie (3 nel singolo e 7 nel doppio);
    • 19 secondi posti (4 nel singolo e 15 nel doppio);
    • 18 terzi posti (4 nel singolo e 13 nel doppio e 1 nelle gare a squadre).

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Luogo Paese Disciplina
11 dicembre 1988 Sarajevo Jugoslavia Jugoslavia Doppio
con Kurt Brugger
11 febbraio 1990 Winterberg bandiera Germania Ovest Doppio
con Kurt Brugger
24 gennaio 1993 Königssee Germania Germania Singolo
28 febbraio 1993 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti Doppio
con Kurt Brugger
4 dicembre 1994 Winterberg Germania Germania Doppio
con Kurt Brugger
19 febbraio 1995 Altenberg Germania Germania Doppio
con Kurt Brugger
26 gennaio 1997 Oberhof Germania Germania Doppio
con Kurt Brugger
25 gennaio 1998 Winterberg Germania Germania Singolo
4 febbraio 2001 Nagano Giappone Giappone Singolo
18 febbraio 2001 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti Doppio
con Kurt Brugger

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce d'oro al merito dell'Esercito - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro al merito dell'Esercito
«Atleta della sezione sport invernali del Centro Sportivo Carabinieri, di rinomanza mondiale per i risultati conseguiti in competizioni internazionali di slittino, dando prova di eccezionali qualità sportive ed elevato temperamento agonistico, conquistava la Medaglia d'Oro nella specialità di slittino doppio ai XVII Giochi Olimpici. Concorreva così ad elevare, in Italia ed all'estero, il prestigio dell'Arma dei Carabinieri e dell'Esercito. Lillehammer (Norvegia), 12-27 febbraio 1994.»
— 10 gennaio 1995.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Huber's dream of a seventh start at Olympic Games did not come true: „Wanted to dedicate this record to the sport of luge" in www.fil-luge.org, 21 gennaio 2010. URL consultato il 29 settembre 2012.
  2. ^ Wilfried Huber si ritira in www.wintersport-news.it, 28 maggio 2010. URL consultato il 29 settembre 2012.
  3. ^ Gian Paolo Ormezzano, Huber, Giochi fatti in casa in La Stampa, 22 febbraio 1994, p. 35. URL consultato il 29 settembre 2012.
  4. ^ Slittino artificiale e naturale, la composizione delle squadre 2010/11 in www.fisi.org, 16 giugno 2010. URL consultato il 29 settembre 2012.
  5. ^ Slittino, la composizione delle squadre per la stagione 2012-2013 in www.fisi.org, 10 maggio 2012. URL consultato il 29 settembre 2012.
  6. ^ Croce al merito dell'Esercito Sig. Wilfried Huber. URL consultato il 23 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]