What a Wonderful World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
What a Wonderful World
Artista Louis Armstrong
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1967
Durata 2 min : 25 s
Dischi 1
Tracce 2
Genere Jazz
Pop
Ballata
Etichetta ABC Records
Produttore Bob Thiele

What a Wonderful World (inglese: che mondo meraviglioso) è una famosa canzone scritta da Bob Thiele (con lo pseudonimo George Douglas) e George David Weiss e interpretata per la prima volta da Louis Armstrong. Fu pubblicata come singolo agli inizi dell'autunno del 1967.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Origine e storia[modifica | modifica wikitesto]

Una delle ultime grandi produzioni di Bob Thiele, storico produttore discografico jazz, prima di lasciare la Impulse! fu la celebre canzone di Louis Armstrong What a Wonderful World, che Thiele co-scrisse e produsse per la divisione pop della ABC poco tempo prima della morte di Armstrong. Le composizioni di Thiele risultano spesso a nome di "George Douglas" o "Stanley Clayton",[1] pseudonimi che Thiele aveva creato combinando i nomi dei suoi zii (Stanley, Clayton, George, Douglas).

Nella sua autobiografia, Thiele ricorda che la sessione di registrazione di What a Wonderful World fu vivacizzata da una furibonda lite tra lui e il presidente della ABC Records, Larry Newton, che venne chiuso fuori dallo studio dopo che una discussione con Thiele sulla canzone era degenerata.[2] Newton, infatti, avrebbe voluto che Armstrong registrasse un altro brano swing sullo stile della fortunata Hello, Dolly! di poco antecedente, e quando seppe che Thiele aveva scritto per il trombettista una ballata, protestò vivamente. Questo diverbio, nonostante il successo che la canzone riscosse successivamente soprattutto in Europa, portò alla rottura del rapporto di lavoro tra Thiele e la Impulse!-ABC Paramount.

Significato[modifica | modifica wikitesto]

What a Wonderful World è stata intesa dai suoi autori come un invito alla scoperta del piacere della vita: dai toni ottimistici e rilassati, esalta la bellezza del mondo e della diversità fra i popoli, oltre a costituire un invito a non diffidare del futuro. Fu pensata come una sorta di antidoto al crescente clima di tensione politico e razziale negli USA e scritta appositamente per Armstrong, il quale faceva presa sul pubblico.

Usi cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

What a Wonderful World è stata usata in diversi film, tra cui:

Nei casi di Bowling a Columbine e Good Morning, Vietnam, la canzone è stata inserita in un contesto apparentemente opposto a quello decantato dal brano. Essa, infatti, veniva usata come accompagnamento a scene estremamente violente e sanguinose.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • "What a wonderful world" è la traduzione in inglese adottata per il manga di Inio Asano, Subarashii Sekai (Mondo meraviglioso), traduzione che è poi stata ripresa anche nell'adattamento italiano. Il riferimento alla canzone di Armstrong sta nell'ottimismo rassegnato, pur fra le difficoltà della vita, che caratterizza i personaggi delle diverse storie che compongono l'opera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ad esempio What a Wonderful World.
  2. ^ Ashley Kahn; The House That Trane Built (Granta Books, London, 2006), p.199