Viktor Zaslavskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Viktor L'vovič Zaslavskij (rus. Виктор Львович Заславский; Leningrado, 26 settembre 1937Roma, 26 novembre 2009) fu uno storico e accademico canadese di origine sovietica, noto anche nella traslitterazione anglosassone Victor Zavlasky. Era specializzato nello studio dei rapporti tra Italia e Unione Sovietica (in particolare, tra PCI e PCUS) dal 1945 al 1989.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureato in storia presso l’Università Statale di Leningrado, fu professore ordinario di sociologia politica presso la facoltà di scienze politiche dell'Università LUISS Guido Carli di Roma.

Il suo saggio Togliatti e Stalin, scritto in collaborazione con la moglie Elena Aga Rossi, anch'essa storica,[1] si basa su documenti inediti provenienti dagli archivi di Mosca, aperti al pubblico dopo la caduta del Comunismo, riguardanti l'attività del PCI (in particolare la cosiddetta "svolta di Salerno") e la politica italiana dell'immediato dopoguerra. Contiene le sue traduzioni dei rapporti ai suoi superiori dell'ambasciatore sovietico in Italia Mikhail Kostylev.

Ha collaborato col quotidiano Il Messaggero e con L'Occidentale. È stato consulente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul terrorismo in Italia e sulle cause della mancata individuazione dei responsabili delle stragi.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2009 ha vinto il Premio Ignazio Silone, assegnatogli alla memoria, perché scomparso pochi giorni prima della cerimonia di premiazione.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Viktor Zaslavskij, Il dottor Petrov parapsicologo, Sellerio Editore, Palermo, 1984
  • Viktor Zaslavskij, Dopo l'Unione Sovietica. La perestroika e il problema delle nazionalità, Il Mulino, 1991
  • Viktor Zaslavskij, La Russia senza soviet, Ideazione, 1996
  • Viktor Zaslavskij, Storia del sistema sovietico. L'ascesa, la stabilità, il crollo, Carocci, 2001
  • Viktor Zaslavskij, Lo stalinismo e la sinistra italiana, Milano, Mondadori, 2004, pp. 275
  • Lev Gudkov, Viktor Zaslavskij, La Russia postcomunista. Da Gorbaciov a Putin, Editore Luiss University Press, 2005
  • Viktor Zaslavskij, Pulizia di classe. Il massacro di Katyn, Il Mulino, 2006
  • Elena Aga Rossi, Viktor Zaslavskij, Togliatti e Stalin. Il PCI e la politica estera staliniana negli archivi di Mosca, Il Mulino, 2007.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Togliatti e Stalin. Il PCI e la politica estera staliniana negli archivi di Mosca ed. Il Mulino - 2007

Controllo di autorità VIAF: 108481859 LCCN: n82054559