Valle di Alaj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

La valle di Alaj è un'ampia e asciutta valle nel sud della provincia di Oš, in Kirghizistan; è divisa amministrativamente tra i distretti di Alaj e Čong-Alaj.

La valle di Alaj si trova tra il 72° el 74° E e il 39.5° nord

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

La valle si estende per circa 180 km in direzione est-ovest con un'altitudine compresa tra i 2500 ed i 3500 metri e un'ampiezza di 40; è compresa tra le montagne Alaj a nord e la catena del Trans-Alaj a sud, al confine con il Tagikistan, dove si trova altresì il picco Ibn Sina.
Il fiume Kyzyl-Suu (fiume rosso in chirghiso) drena la valle, scorrendo verso ovest fino a una gola nei pressi del passo Karamuk dove entra in Tagikistan.

Infrastrutture[modifica | modifica sorgente]

La valle di Alaj è attraversata orizzontalmente dall'autostrada A371 che interseca a Sary Taš l'M41 (autostrada del Pamir) che porta a sud al passo Kyzylart e successivamente a Murghab in Tagikistan; sono presenti altri due passi: quello di Irkeštam (che conduce in Cina), e un altro all'estremità occidentale della valle, chiuso agli stranieri.

Le condizioni di vita in questa zona sono durissime: d'inverno il clima è molto rigido, non ci sono posti di lavoro e le condizioni atmosferiche non permettono l'agricoltura; per questo la maggior parte dei maschi adulti sono emigrati.[1]

Principali insediamenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Laurence Mitchell, Kyrgyzstan, Bradt Travel Guides, 2008