Umberto Carpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Umberto Carpi
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Bolzano
Data nascita 21 maggio 1941
Luogo morte Pisa
Data morte 6 agosto 2013
Professione docente universitario
Partito Rifondazione Comunista, poi Pds
Legislatura XII, XIII
Gruppo Rifondazione Comunista, poi Democratici di Sinistra

Umberto Carpi (Bolzano, 21 maggio 1941Pisa, 6 agosto 2013[1]) è stato un accademico e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Bolzano ma residente a Pisa. Fu uno degli uomini più rappresentativi del Sessantotto pisano, collaborando alla stesura delle celebri Tesi della Sapienza nel 1967, e fu sempre vicino agli ambienti del PCI ed alla cultura del marxismo italiano, gramsciana. Per molti anni è stato professore universitario di letteratura italiana presso l'Università di Pisa[2]. Viene eletto per la prima volta senatore nel marzo del 1994 con Rifondazione Comunista[3]. Sarà rieletto anche nella successiva legislatura, ma in quest'ultima si iscriverà al gruppo di Sinistra democratica al Senato.

Incarichi parlamentari[modifica | modifica sorgente]

Ha fatto parte della commissione parlamentare Industria, commercio e turismo e della commissione per l'Indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.

Sottosegretario di Stato[modifica | modifica sorgente]

È stato sottosegretario di Stato per l'industria, il commercio e l'artigianato nel primo governo di Romano Prodi (dal 22 maggio 1996 al 20 ottobre 1998) e nel primo governo di Massimo D'Alema (dal 22 ottobre 1998 al 21 dicembre 1999).

Opere[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Città in lutto. È morto Umberto Carpi in La Nazione, Pisa, 6 agosto 2013. URL consultato il 6 agosto 2013.
  2. ^ Università di Pisa - Umberto Carpi protagonista del prossimo incontro del ciclo "Variazioni sui Classici"
  3. ^ Senato - XII legislatura
  4. ^ Deastore - Tutti i libri di Umberto Carpi

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Senato>Senatori>Umberto Carpi