Therizinosauria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Therizinosauria
Stato di conservazione: Fossile
Nothronychus BW2.jpg
Nothronychus mckinleyi
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauria
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Tetanurae
Generi

Beipiaosaurus
Falcarius
Jianchangosaurus


Superfamiglia Therizinosauroidea

Alxasaurus
Enigmosaurus
Erliansaurus
Erlikosaurus
Nanshiungosaurus
Neimongosaurus
Nothronychus
Segnosaurus
Therizinosaurus

I terizinosauri (Therizinosauria), chiamati anche segnosauri, sono uno stranissimo gruppo di dinosauri vissuto nel Cretaceo, riconosciuto solo in anni recenti. In sostanza, i suoi membri possiedono un miscuglio di caratteristiche di altri gruppi di dinosauri, che vanno dai primitivi prosauropodi, ai piccoli ed evoluti oviraptorosauri, agli ornitischi erbivori.

Un patchwork di dinosauri[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto generale dei terizinosauri può essere così generalmente riassunto: un animale lungo dai quattro ai dieci metri, con una coda robusta e piuttosto corta, un collo lungo e snello, un cranio piccolo e dotato di becco simile a quello dei prosauropodi del Triassico, deboli denti posti in fondo alle mascelle, un corpo molto voluminoso e un pube rivolto all'indietro come nei dinosauri ornitischi, due zampe posteriori corte con piedi larghi e a quattro dita, e infine due arti anteriori lunghi e dotati di micidiali artigli lunghissimi e affilati.

Cranio di Erlikosaurus

Le prime scoperte[modifica | modifica wikitesto]

La ricostruzione di questi animali, per lungo tempo basata su scheletri molto incompleti, è stata oggetto di moltissime discussioni tra i paleontologi: fin dalla loro scoperta negli anni cinquanta, coincisa con il dissotterramento in Mongolia di stranissimi resti descritti come Therizinosaurus, questi dinosauri sono stati oggetto di classificazioni stravaganti a causa delle loro caratteristiche a dir poco insolite. Lo stesso Therizinosaurus, ad esempio, è stato dapprima classificato come una tartaruga (da qui il nome specifico cheloniformis); poi, qualche anno dopo, nuovi resti hanno permesso di classificarlo come un dinosauro. Il problema si pose comunque: tutto ciò che si conosceva di questo dinosauro erano due immensi arti anteriori dotati di lunghi artigli, e scarsissimi resti delle zampe posteriori. A confondere ancor di più la situazione, ecco che nel 1980 alcuni paleontologi mongoli descrissero un animale chiamato Segnosaurus, dotato di caratteristiche intermedie tra i saurischi e gli ornitischi.

L'enigma si chiarisce[modifica | modifica wikitesto]

Insieme ad altri animali simili rinvenuti pochi anni dopo (Erlikosaurus ed Enigmosaurus), Segnosaurus venne incluso nella misteriosa famiglia dei segnosauridi, che fu accostata variamente ai teropodi, ai prosauropodi a addirittura agli ornitischi per molti anni. Nel 1993, però, la scoperta di uno scheletro quasi completo negli strati finali del Cretaceo inferiore della Mongolia, denominato Alxasaurus, mise in luce i reali rapporti di parentela di questi dinosauri, in cui venne incluso anche Therizinosaurus. Ora questi dinosauri sono considerati dei celurosauri facenti parte del gruppo dei Maniraptora, con caratteristiche primitive ed evolute al tempo stesso. Scoperte ancora più recenti (Beipiaosaurus) hanno mostrato che questi dinosauri erano dotati di penne e piume, e molto probabilmente il loro aspetto esteriore assomigliava a quello di un gigantesco tacchino munito di lunghi artigli. Nel 2005, poi, la descrizione di un primitivo segnosauro dello Utah (Falcarius) ha messo in luce ulteriori somiglianze con altri teropodi, gli oviraptorosauri. Falcarius è ritenuto essere un passaggio intermedio tra i teropodi carnivori e i bizzarri terizinosauri erbivori.

Erbivori, pescatori o "formichieri"?[modifica | modifica wikitesto]

I segnosauri erano quasi sicuramente erbivori, vista la dentizione, e probabilmente erano dotati di guance che favorivano la nutrizione. Alcuni paleontologi hanno invece suggerito che questi strani dinosauri potessero cibarsi di termiti, di cui distruggevano i nidi con gli smisurati artigli. Altri ancora, invece, hanno ipotizzato che potessero essere dinosauri pescatori alla maniera degli orsi grizzly americani. Gli artigli sembrerebbero adatti a "fiocinare" i pesci, e in Asia centrale si sono scoperte orme fossili che sembrerebbero essere state prodotte dai piedi dotati di membrana interdigitale, come quelli delle anatre, di un segnosauro denominato Macropodosaurus gravis. Il becco senza denti, però, non sarebbe certo stato utile come strumento per trattenere prede scivolose quali i pesci.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Therizinosauria
   |--Falcarius
   `--+--Beipiaosaurus
      +--Martharaptor (?)
      `--Therizinosauroidea
           |--Alxasaurus
           `--Therizinosauridae
                |--Erliansaurus
                `--+--Neimongosaurus
                   `--+--Enigmosaurus
                      `--+--Suzhousaurus 
                         `--+--Nothronychus
                            +--Erlikosaurus
                            +--Segnosaurus 
                            +--Nanshiungosaurus
                            +--Therizinosaurus

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri