The Man Who Cried - L'uomo che pianse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Man Who Cried - L'uomo che pianse
Titolo originale The Man Who Cried
Paese di produzione Gran Bretagna, Francia
Anno 2000
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Sally Potter
Soggetto Sally Potter
Sceneggiatura Sally Potter
Fotografia Sacha Vierny
Montaggio Herv Schneid
Musiche Osvaldo Golijov
Costumi Lindy Hemming
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

The Man Who Cried - L'uomo che pianse (The Man Who Cried) è un film del 2000 diretto da Sally Potter.

Il film è ambientato in Europa durante il periodo della seconda guerra mondiale. La colonna sonora contiene il famoso tango Jealousy di Jacob Gade.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Russia, 1927. Fegele Abramovich è una ragazzina ebrea che il padre, un talentuoso cantante, lascia sola con la nonna per andare a cercare lavoro negli Stati Uniti. Poco tempo dopo la sua partenza il villaggio viene raso al suolo da un pogrom e Fegele viene portata a Londra, dove, affidata alle cure di una famiglia inglese medio-borghese, le viene cambiato nome in Suzie. Sola e spaurita in un ambiente a lei estraneo, Suzie frequenta una rigida scuola cattolica nella quale, a causa della sua scarsa conoscenza della lingua inglese e delle sue origini est-europee, viene continuamente presa di mira dai compagni e le è proibito parlare yiddish. Dieci anni dopo, Suzie decide di andare a vivere a Parigi dove inizierà ad esibirsi come ballerina di varietà, conoscendo Lola, una ballerina russa con la quale condividerà un piccolo appartamento. Da qui seguiranno una serie di eventi che porterà Lola ad innamorarsi di Dante Dominio, un presuntuoso tenore italiano, mentre la giovane Suzie di Cesar, un affascinante e misterioso gitano domatore di cavalli venendo apprezzata anche dal resto del gruppo di musicisti tzigani ma col l'avvenire della guerra alle porte con l'occupazione da parte dei tedeschi della città, sarà costretta a separarsi da lui (egli rimarrà in città per restare a fianco della famiglia) per sfuggire alla cattura. Deciderà così di salpare per l'America col biglietto donatole dalla preoccupante amica Lola alla ricerca del padre tanto cercato, scoprendo una volta giunta ad Hollywood che il padre, nel frattempo ricoverato in ospedale vittima angosciante del proprio mestiere, si è fatto una nuova famiglia e ha cambiato identità ma una volta rincontrati, entrambi dimostreranno che la lontananza patita in tutti questi anni non ha mai spento in loro la voglia di ricominciare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema